Tromba d’aria/ Video, Leno: nel bresciano scoperchiate trenta case, pericolante il campanile della chiesa

- Paolo Vites

Eccezionale ondata di maltempo nel bresciano e nel cremasco due giorni fa, anche una tromba d’aria che ha devastato una stalla e scoperchiato decine di abitazioni

maltempo_pixabay
Immagine di repertorio (Pixabay)
Pubblicità

Nubifragio di rara violenza, raffiche di vento fortissime e per non farsi mancare niente anche una tromba d’aria. E’ successo a Milzanello di Leno in provincia di Brescia due giorni fa, quando tutto il nord ovest è stato colpito da un maltempo rovinoso, che ha allagato anche alcune zone di Milano. Qua è andata peggio: si contano trenta abitazioni scoperchiate, una stalla di una fattoria il cui tetto è completamente crollato, fortunatamente gli animali che si trovavano dentro, mucche e vitellini, si erano messe in salvo da sole uscendo all’aperto, terrorizzate da quanto succedeva.

Una trentina di abitazione con il tetto in eternit hanno subito la stessa sorte, scoperchiate, e gli abitanti evacuati. Fortunatamente non si sono registrate persone ferite. Molti gli alberi anche secolari abbattuti dalla tromba d’aria, così come le linee telefoniche e quelle della corrente spazzate via. A Castelletto di Leno è stato colpito anche il campanile della locale chiesa che adesso risulta pericolante. I danni ovviamente sono ingenti, impegnati da due giorni reparti dei vigili del fuoco giunti da tutta la provincia. Anche nel cremasco si è verificata la stessa situazione, la tromba d’aria proseguendo il percorso ha devastato anche quella zona soprattutto a Casaletto Vaprio e a Campagnola come testimoniano le immagini video qui sotto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori