PACCO BOMBA A BARI/ Ultime notizie, allarme presso l’ufficio postale

- Fabio Belli

Pacco bomba a Bari: allarme presso l’ufficio postale. Nel quartiere Carrassi fatto sgomberare l’edificio dopo una segnalazione anonima, ma i primi rilievi avrebbero dato esito negativo

vigili_fuoco_incendio_incidente_1_lapresse_2017
Vigili del Fuoco - LaPresse

Allarme pacco bomba a Bari: la presenza di un contenitore che potrebbe rappresentare potenzialmente un ordigno è stata rilevata presso le poste di viale Einaudi, adiacente al Parco 2 Giugno nel quartiere Carrassi del capoluogo pugliese. Immediatamente sono stati chiamati i Vigili del Fuoco, con l’allarme che è scattato poco prima delle 11 del mattino di venerdì 9 giugno. Stanno venendo effettuate delle verifiche per capire se effettivamente il pacco sia una bomba e se si tratti solo di un falso allarme: a scopo precauzionale l’edificio che occupa le poste di viale Einaudi a Bari è stato fatto sgomberare, isolando anche la zona da passanti ed automobili in transito. Al momento le verifiche dei vigili del fuoco non hanno portato riscontri, ma prima di parlare di falso allarme o di uno scherzo saranno messe in atto tutte le verifiche del caso, considerando anche l’allerta terrorismo ai massimi livelli non solo in Italia, ma in tutta Europa.

Ad avvisare le forze dell’ordine della possibile presenza di un Pacco Bomba nell’edificio delle poste di viale Einaudi a Bari è stata una telefonata anonima. Immediatamente sono stati chiamati i Vigili del Fuoco, arrivati accompagnati da carabinieri ed artificieri, ma i primi rilievi di questi ultimi avrebbero dato esito negativo. Non si esclude, come molto spesso accade in questi casi, che la telefonata sia arrivata da un mitomane interessato a creare caos e far evacuare l’ufficio postale, approfittando dello stato di massima allerta sul terrorismo di questi giorni. Al momento gli impiegati dell’ufficio postale sono stati tutti allontanati dall’edificio, ma se anche gli ultimi rilievi degli artificieri fossero fortunatamente negativi, il lavoro potrebbe tranquillamente riprendere, con i carabinieri che proveranno ad identificare la provenienza della segnalazione anonima che ha fatto scattare l’allarme per il pacco bomba a Bari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori