ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora: Mattarella, elezioni a inizio Primavera (1 luglio 2017)

- Fabio Belli

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: (1 luglio 2017). Mattarella, probabile voto a inizo Primavera. Latitante Johnny Lo Zingaro. Secondary ticketing, truffa da milioni di euro

sergio_mattarella_4_lapresse_2016
Sergio Mattarella (LaPresse)

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è tornato a parlare di elezioni, spiegando probabilmente come si arriverà al voto all’inizio della prossima Primavera, ovvero alla scadenza naturale della legislatura. Secondo Mattarella non ci sono i margini per sciogliere prima le camere, ed anzi il Presidente della Repubblica ha auspicato che il tempo ancora a disposizione porti alla realizzazione di una legge elettorale omogenea, che sappia accompagnare il paese verso una stabilità politica sconosciuta negli ultimi anni.

Non si è ripresentato al lavoro Johnny Lo Zingaro, in regime di libertà vigilata dopo essere stato condannato per vari omicidi e rapine. Il criminale ha avuto nelle ultime settimane un permesso per svolgere alcuni lavori esterni, ma nella giornata di venerdì non si è ripresentato presso la la scuola di polizia penitenziaria di Cairo Montenotte, dove è stato assegnato per continuare a scontare l’ergastolo che gli è stato comminato nel 1989. Al secolo Giuseppe Mastini, è stato accusato di aver partecipato anche all’omicidio Pasolini. Irreperibile dalle 8 del mattino, quando non si è presentato al lavoro, al momento Johnny Lo Zingaro è ufficialmente latitante.

Un uomo bengalese, ma di cittadinanza italiana, è stato malmenato a Roma, nel quartiere di Torbellamonaca, da un gruppo di occupanti in una casa popolare che, secondo la regolare graduatoria, era stata assegnata al bengalese. Howlader Dulal, cinquantaduenne, ha denunciato l’accaduto: era andato a compiere un primo sopralluogo nell’appartamento che gli è regolarmente stato assegnato dal Comune, ma è stato apostrofato e poi picchiato da un gruppo di persone che già occupano abusivamente l’appartamento. Non è la prima volta che scoppiano risse a Roma per l’assegnazione di case popolari che risultano già occupate da abusivi, ma in questo caso sembra possa esserci anche l’aggravante della discriminazione razziale.

Si è parlato a lungo in Italia negli ultimi mesi del fenomeno del “secondary ticketing”, biglietti rivenduti tramite circuiti apparentemente regolari ma che in realtà fanno del vero e proprio bagarinaggio, come assodato nel caso, ad esempio, dell’agenzia “Live Nation”. Sembra che il fenomeno abbia assunto proporzioni enormi, con un giro d’affari da milioni di euro. Sarebbero stati coinvolti i concerti di grandi artisti internazionali come gli U2 ed i Coldplay, con biglietti che sono stati venduti a prezzi maggiorati anche del 90%.

La Grande Boucle è ormai alle porte. Oggi, sabato 1 luglio, scatta il Tour de France. Un appuntamento che terrà compagnia agli appassionati di ciclismo per tre lunghe settimane, durante le quali in Italia si farà il tifo per Fabio Aru. Il corridore di Villacidro, dopo la vittoria ai campionati d’Italia, parte in qualità di outsider per la vittoria della classifica generale. Sopra di lui troviamo i migliori, i big, da Froome a Richie Port, ex compagni di squadra pronti a darsi battaglia per la conquista del primato, l’ambita maglia gialla. 

E’ la Germania a trionfare nella finalissima degli Europei Under 21 in Polonia. I tedeschi, che hanno conquistato il loro secondo titolo continentale di categoria, hanno piegato di misura la Spagna, che aveva eliminato a sua volta l’Italia di Di Biagio in semifinale. A decidere il match una rete siglata nel corso della prima frazione di gioco, esattamente al 40’ quando Weiser è riuscito a beffare il numero uno spagnolo Arrizabalaga con uno splendido colpo di testa a girare. Nella ripresa Germania più volte vicina al raddoppio in contropiede, ma nel finale la Spagna sfiora il pari: il risultato non cambierà più, i tedeschi sono campioni d’Europa Under 21.

Dopo essere stato per più di due settimane in rianimazione, l’ex campione di motociclismo Max Biaggi è stato dimesso dall’ospedale di San Camillo. Intercettato da Gianluca Gafforio, giornalista di Rai Sport, Biaggi ha raccontato la lunga della degenza in ospedale, dove era immobile a letto. Piano piano però le condizioni generali migliorano, con il polmone che giorno dopo giorno riprende la funzionalità. In un’altra intervista, Biaggi ha svelato che è stato operato perché aveva un litro di sangue nel polmone a seguito della brutta caduta in pista. In conclusione, Biaggi ha affermato che la vita è un dono e che va oltre la passione per le moto. 

Andrea De Luca, inviato di Rai Sport a Dusseldorf, dove è in programma domani la cronometro individuale di 14 chilometri che darà il via alla nuova edizione del Tour de France, ha intervistato i migliori corridori che si daranno battaglia lungo le strade di Francia nelle prossime 3 settimane. Secondo Contador, il più vicino a Froome, o meglio il migliore del gruppo, è Richie Porte, della Bmc, ex compagno di squadra di Froome quando era alla Sky. Richie Porte ha confermato di sentirsi al top della forma, pronto a disputare un brillante Tour de France. 

I gioielli della Roma sono presi d’assalto in queste ultime ore. L’Inter è piombata su Nainggolan, per il quale ha offerto circa 50 milioni di euro. I nerazzurri sarebbero anche su Manolas, ma mentre sul primo è forte ancora il pressing dello Zenit, sul secondo ci sarebbe il concreto interesse del Chelsea di Antonio Conte. L’altra milanese, il Milan, sta chiudendo l’operazione Conti dall’Atalanta, per 24 milioni di euro. I rossoneri sperano anche di poter far firmare a Donnarumma il rinnovo proposto prima dell’inizio degli Europei Under 21. Nel frattempo, la Juve sembra sia vicina a De Sciglio. Nella cessione del terzino non dovrebbe essere comunque inserito Cuadrado, che piace molto a Montella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori