VALENTINO/ L’emozione per Karl Lagerfeld e il sentimento per Giancarlo Giammetti

- Fabio Belli

Valentino, l’intervista al Corriere della Sera: “Valentino, l’intervista al Corriere della Sera”. Mito della moda ormai a riposo, lo stilista si racconta e racconta anni della sua carriera

Gwineth_Paltrow_Instagram
Gwyneth Paltrow
Pubblicità

Resta uno dei nomi più in voga, più rappresentativi della moda italiana in assoluto: Valentino è stato intervistato dal Corriere della Sera ed ha saputo passare in rassegna non solo anni di carriera vissuti sempre in prima linea nel mondo della moda, ma anche star, colleghi e quanto gli sia passato a tiro da quando ha mosso i primi passi sul campo. Un record che tutti invidiano a Valentino è quello del maggior numero di star vestite la sera in cui hanno ritirato un Oscar,ben otto. Valentino ha affermato di ammirare molto anche alcune nuove leve, seppur ormai affermate, del cinema di Hollywood come Marion Cotillard ed Emma Stone, ma ha affermato di restare legato a quelle che col tempo sono diventate anche sue grandi amiche come Gwyneth Paltrow, Nicole Kidman e quella che a suo parere resta la sua preferita in assoluto, la grande Meryl Streep. Che curiosamente ha anche affiancato sul set, quando Valentino è stato impegnato in un cameo nel successo di “Il Diavolo Veste Prada”.

Pubblicità

Una vera e propria parata di stelle che non ha mai affievolito la concentrazione e l’amore per il lavoro di Valentino, che continua a seguire con estrema attenzione tutti i suoi colleghi, e che nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera ha avuto parole di grande elogio verso Karl Lagerfeld, giudicato in maniera lusinghiera come l’unico che riesca ancora ad emozionare quello che resta un mito assoluto della moda mondiale, autore di un colore, il Rosso Valentino, giudicato inarrivabile da tutti i più grandi atelier del mondo. Valentino ha avuto anche parole d’affetto estremamente importanti per Giancarlo Giammetti, suo compagno di una vita per il quale ha risposto, alla domanda su cosa rappresentasse per lui: “«Non saprei rispondere… Condividere con una persona l’intera esistenza, ogni momento, gioia, dolore, entusiasmo, delusione è qualcosa di indefinibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori