“BUON SAMARITANO” UCCISO A GARLASCO/ Seda una lite, gli sparano nel petto

- Fabio Belli

Sparatoria a Garlasco: morto un trentenne. In piazza Unità d’Italia colpito a morte un uomo di Ottobiano, ancora non sono note le cause che hanno portato l’assassino a sparare

sparatoria_san_francisco
Sparatoria a Garlasco
Pubblicità

Cronaca nera a Garlasco: un uomo di trent’anni è stato colpito durante una sparatoria ed è morto sul colpo poco dopo le ore 18 di lunedì 10 luglio, nella zona antistante a Piazza Unità d’Italia. Sarebbe stata una lite a scatenare il conflitto a fuoco, con la vittima che si è fatta avanti per dividere due persone. Un uomo si è violentemente accapigliato con l’uomo che ha poi estratto l’arma, mentre la vittima cercava di dividere i due litiganti. Il tutto è accaduto in pochi attimi, con uno die due litiganti che ha fatto fuoco sulla persona che si frapponeva al rivale: trasportato velocemente in ospedale dopo essere stato colpito al petto, l’uomo che ha subito il colpo di pistola è morto dopo circa un’ora dai fatti.

Pubblicità

L’assassino ha tentato la fuga dopo aver sparato, ma è stato raggiunto nel giro di pochissimo tempo dai carabinieri ed è stato immediatamente arrestato. Ora le forze dell’ordine stanno cercando di ricostruire la vicenda. Sembra che i due litiganti si conoscessero, anche se l’eventualità non è stata confermata, né finora è trapelato se la lite sia stata estemporanea o se fra i due vi fossero già vecchie ruggini. Di sicuro l’uomo che ha lasciato partire il colpo di pistola fatale sarà interrogato, si tratta di un 42enne che ha usato un’arma semiautomatica. Particolarmente scioccata è stata la compagna della vittima, una donna incinta, portata via dalla piazza dopo essere stata colta da malore. Sono invece sotto interrogatorio l’assassino e l’uomo che ha preso parte alla lite e che potrebbe rivelare particolari decisivi per la ricostruzione della vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori