‘NDRANGHETA/ Video, arrestato il latitante Giovanni Priolo: l’accusa è omicidio

- La Redazione

La Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria con una operazione di polizia ha arrestato un latitante accusato di omicidio e di affiliazione con la ‘ndrangheta

polizia_terrorismo_italia_allarme_bomba_lapresse_2017
Cinisello Balsamo, assalta passanti con coltello (LaPresse)

Arrestato Giovanni Priolo, pericoloso latitante accusato di aver ucciso Giuseppe Brandimarte il 14 dicembre 2011 a Gioia Tauro. Legato da vincoli di parentela con la cosca della ‘ndrangheta della famiglia Piromalli, risultava latitante dal marzo 2017. I carabinieri, sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, da giorni si erano appostati a sorvegliare l’abitazione di una donna di San Ferdinando in provincia di Reggio Calabria che sembra avesse una relazione con l’omicida. La notte scorsa sono stati rilevati movimenti di persone sospette e così all’alba di oggi hanno seguito in macchina la donna. Fingendosi turisti sono entrati in un bar di Amantea in cui era entrata la donna. Dentro, con lei, Giovanni Priolo. E’ scattato l’arresto. Adesso si trova presso il carcere di Palmi in attesa di processo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori