Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Hayden, la famiglia chiede il risarcimento danni (12 luglio 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: la perizia inchioda l’investitore del Valdusa. Si aggrava la posizione di Trump Junior. Migliora il fronte incendi in Sicilia. (12 luglio 2017). 

Donald_Trump_1_lapresse_2017
Guerra in Siria, Donald Trump (LaPresse)

La famiglia del ciclista americano Nicky Hayden ucciso mentre si allenava in bicicletta nei pressi di Rimini ha chiesto il pagamento del risarcimento danni all’autista che lo ha investito. Lo si legge sul quotidiano Resto del Carlino. L’investitore, un uno di 30 anni, avrebbe ricevuto la richiesta di pagamento danni, ma le autorità giudiziarie italiane stanno ancora esaminando il caso per capire se lo sportivo americano avesse dato o meno la precedenza al momento dell’impatto mortale.

Parma, nuova strage familiare. E’ accaduta in un appartamento del quartiere San Leonardo vicino alla stazione dei tremi. Uccise una donna di 43 anni e la figlia di 11: Patience Nfum e la figlia Magdalene Nyantakyi. Massacrate a colpi di coltello, sangue ovunque nell’appartamento, un accanimento furioso difficilmente spiegabile. A chiamare i soccorsi l’altro figlio, Raymond, 25 anni, una volta tornato a casa dopo il lavoro. Yn terzo figlio, Solomon di 21 anni risulta invece introvabile e i sospetti si stanno concentrando su di lui. Secondo i vicini nel primo pomeriggio dall’appartamento sarebbero giunte urla, tra cui la bambina che gridava: mamma mamma!.Solomon aveva giocato nelle giovanili del Parma e vinto anche uno scudetto, esordendo anche nella squadra di serie A.

Non più per omicidio stradale ma per omicidio volontario con l‘aggravante dei futili motivi, questa l’accusa formalizzata oggi a Maurizio De Giulio, l’uomo che domenica ha prima inseguito e poi travolto una moto in una rotonda, dopo un banale litigio stradale nato per una mancata precedenza ad una rotonda. Nello scontro una donna è morta mentre il conducente della motocicletta risulta ancora ricoverato in gravissime condizioni. Il cambio dell’accusa è derivata dalle risultanze delle perizie stradali, e dalla visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza, nonché dalle testimonianze di alcuni testimoni della tragedia. De Giulio che è ristretto fin dalle ore immediatamente all’incidente in carcere, non avrebbe frenato investendo il mezzo a tutta velocità e continuando nella sua manovra omicida anche dopo l’impatto.

I love It, è questa la frase che inchioda il figlio di Donald Trump relativamente allo scambio di mail che provenivano da una fonte russa non ancora identificata. Il primogenito dell’attuale presidente americano, con questa affermazione ha commentato un messaggio di posta elettronica giunto da un amico, il quale comunicava che un avvocatessa russa era disposta a inviare delle notizie compromettenti sulla candidata democratica Clinton. Lo scambio di mail è stato pubblicato quest’oggi sul profilo twitter di Trump Junior, dopo che il giovane era stato di fatto messo in difficoltà da alcune indiscrezioni giornalistiche, nessun commento è giunto dalla Casa Bianca, anche se una fonte molto vicina al presidente sottolinea come la campagna sia l’ennesima campagna denigratoria messa in piedi dalla stampa, nei confronti di una delle famiglie più potenti d’America.

È migliorata sensibilmente la situazione incendi in Sicilia, regione nella quale ieri si è vissuta una vera e propria ecatombe. Il lavoro congiunto degli uomini della forestale, dei vigili del fuoco e dei Canadair, unito al fatto che non c’e’ più nulla da bruciare, hanno di fatto allontanato le fiamme dalla periferia di Messina, città nella quale ieri si sono vissute ore drammatiche, con le fiamme che hanno lambito alcuni grossi condomini. Migliora anche la situazione in provincia di Enna dove le fiamme ieri hanno distrutto più di duemila ettari di colture. Finita l’emergenza decollano le polemiche politiche, con il governatore dell’isola che chiede pene più severe per i piromani, rei di mandare a fuoco migliaia di metri quadrati di boschi e di minacciare ancorché la vita dei siciliani onesti.

Sembra essersi esaurita la tregua che in questi giorni aveva stranamente limitato gli arrivi di migranti in Sicilia. Solo oggi in alcune distinte operazioni di salvataggio, operate dalle ONG dalla Guardia costiera e dalla Guardia di Finanza, messe in salvo più di mille extracomunitari, persone che sfruttando le ottime condizioni del mare hanno ripreso a solcare il braccio di mare che divide l’Africa dalla Sicilia. Purtroppo come fanno notare le associazioni non governative non cessano neppure le morti nel Mediterraneo, solo la scorsa settimana scomparsi infatti almeno trentacinque persone, tra di essi almeno una decina di minori.

La Juventus ha messo a segno il primo grande colpo del suo calciomercato. A Torino è infatti sbarcato ieri sera il brasiliano Douglas Costa arrivato dal Bayern Monaco per una cifra importante e oggi si sottoporrà alle visite mediche. Esterno d’attacco rapido e dotato di grande gamba, ha dimostrato di essere un calciatore in grado di giocare in un club molto importante. Intanto il club tedesco ha deciso di pescare in Spagna il suo sostituto, ufficializzando l’arrivo di James Rodriguez dal Real Madrid. Il calciomercato entra nel momento più importante dell’estate e i top club si stanno rafforzando. Vedremo come si comporteranno i due dopo una stagione non proprio in prima linea.

Nole Djokovic ha vinto agilmente la sfida contro il francese Mannarino negli ottavi di finale di Wimbledon con un secco 3-0. L’unico set in cui il serbo è stato in difficoltà è il secondo quando si è finiti al tiebreak. E’ stata una vittoria semplice a sorpresa anche per Venus Williams che ha superato 2-0 la lettone Ostapenko vincitrice del Roland Garros. Successo 2-0 anche per la Muguruza contro la Kuznetsova e della Rybarikova contro la Vandeweghe. La gara più sofferta è stata quella della Konta che ha dovuto superare con qualche sofferenza la rumena Halep dopo che i primi due set erano terminati con il tiebreak.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori