Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Roma, morta bambina di 16 mesi, aveva il morbillo (13 luglio 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Lula condannato a nove anni. La Sicilia nella morsa delle fiamme. Parma, duplice omicidio risolto. Si stacca un iceberg gigante… (13 luglio 2017).

vigili_fuoco_incendio_incidente_1_lapresse_2017
Vigili del Fuoco - LaPresse

Una bambina di sedici mesi è morta a causa del morbillo. E’ successo a Roma all’ospedale Bambino Gesù il 28 giugno scorso, ma la notizia è stata resa nota solo oggi. Secondo il comunicato ufficiale dell’ospedale, era in cura da tre mesi per altre problematiche e il 10 giugno era stata ricoverata per febbre persistente, colpita poi da coagulopatia. Il 28 giugno si è verificato poi un arresto cardio-respiratorio. Le sue condizioni sembravano essere migliorate: “Nell’arco della serata dello stesso giorno, tuttavia – si legge nel comunicato – compariva improvvisamente nel sonno un arresto cardio-respiratorio irreversibile. Sono in corso analisi anatomo-patologiche finalizzate a verificare il nesso causale tra la malattia e l’evento fatale”.

Dopo il busto dalla testa mozzata dedicato al magistrato ucciso dalla mafia Falcone, sito proprio davanti a una scuola a lui intitolata, nel famigerato quartiere palermitano dello Zen, nuovo minaccioso messaggio della mafia. Un uccello dalla testa mozzata è stato trovato stamattina nello stesso luogo. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un messaggio intimidatorio della criminalità. La scuola intitolata al magistrato aveva già subito danneggiamenti in passato, trovandosi nel quartiere che è un po’ il cuore della mafia palermitana, la statua era stata recintata e dotata di un dispositivo di videosorveglianza che però non funzionava.

Episodio da incubo su un convoglio della linea B della metropolitana di Roma, ci si domanda come il guidatore non possa essersi accorto di quanto accadeva. Una donna che, alla stazioneTermini, stava salendo su un vagone (non si sa se mentre le porte si stavano già chiudendo, è rimasta incastrata con un braccio dentro e il resto del corpo fuori. Il convoglio è partito e la donna è stata trascinata fino alla successiva stazione di Cavour. Non si capisce neanche perché i passeggeri a bordo non abbiano azionato l’allarme. In realtà secondo alcune testimonianze due persone hanno cercato di attivare i freni di emergenza ma non hanno funzionato. Finalmente il treno è stato evacuato e la donna soccorsa. Il servizio della linea B è stato sospeso tra le stazioni di San Paolo e quella di Castro Pretorio. La donna, di origini bielorusse, è ricoverata in gravi condizioni in codice rosso.

Pesante condanna a oltre 9 anni per l’ex residente brasiliano Luis Lula da Silva. Lula è stato infatti riconosciuto colpevole in primo grado del reato di corruzione, all’interno di una delle indagini più spinose mai portate aventi dalla magistratura del paese sud americano. L’ex presidente per il momento non andrà in carcere, stante la legislazione brasiliana che impone l’attesa per il processo di secondo grado, risulta però quasi impossibile il suo ritorno alla vita politica. Il processo verteva sulla ristrutturazione di un appartamento, ristrutturazione che nascondeva secondo i giudici una mazzetta di oltre un milione di euro. Nessun commento è giunto dall’addetto stampa dell’ex presidente.

Non è neppure finita l’emergenza fiamme nella provincia di Messina che oggi ad essere sotto assedio è la provincia di Trapani e Catania. Oggi un centinaio i roghi che hanno interessato i boschi dell’isola, con i vigili del fuoco che hanno chiesto svariate volte l’intervento dei mezzi aerei antincendio. La situazione più difficile a San Vito lo Capo, dove un centinaio di turisti sono stati portati in salvo “via mare” con alcune barche giunte precipitosamente in zona. Nella giornata oltre le fiamme è decollata anche la polemica politica, con il presidente della regione che ha stigmatizzato la mancanza di mezzi di soccorso, in tale contesto il capo della protezione civile isolana ha chiesto l’intervento dell’esercito. Sul fronte delle indagini continuano senza sosta gli interrogatori delle forze dell’ordine, con gli investigatori che vogliono vederci chiaro sui roghi, che con il passar delle ore appaiono quasi tutti dolosi.

Un efferato duplice omicidio è avvenuto a Parma, dove a perdere la vita sono state Nfum Patience, 45 anni e la piccola Magdalene Nyantakyi di 11. Il delitto apparso immediatamente come un delitto a “sfondo familiare” è stato però immediatamente risolto dagli uomini della polizia. In serata infatti è stato fermato il figlio e fratello delle uccise, Solomon Nyantakyi, 21 anni, il giovane una volta fermato dagli uomini in divisa ha immediatamente confessato. A lui gli investigatori sono giunti tramite l’analisi dei nastri delle telecamere di sorveglianza installate nella stazione di Parma, il ragazzo dopo l’omicidio era fuggito, ed è stato fermato alla stazione di Milano. Solomon che era un giocatore della primavera del Parma è stato immediatamente portato in carcere, a disposizione della AG che dovrà convalidarne il fermo.

Una lastra di ghiaccio grande quanto la Liguria si è staccato negli ultimi giorni dall’Antartide e adesso procede alla deriva nei mari del Nord. La lastra di ghiaccio che era monitorata dagli studiosi da almeno 2 anni è grande oltre 50.000 metri quadrati, e il suo eventuale scioglimento potrebbe causare un innalzamento globale dei mari. L’iceberg battezzato “Larsen C” si è staccato a causa del riscaldamento terrestre, riscaldamento che di fatto sta facendo sciogliere i ghiacciai dei due poli. Immediata la reazione degli attivisti di Greenpeace i quali sottolineano come l’unico modo di invertire la tendenza è accelerare sugli accordi di Parigi, recentemente abbandonati dagli USA.

Biglia e il Milan sono ancora distanti. La visita del suo agente ieri a Casa Milan sembrava essere il preludio al trasferimento imminente del calciatore argentino al club rossonero, ma questa mattina il capitano della Lazio ha effettuato a Roma le visite mediche con il club biancoceleste, partendo poi per il ritiro di Auronzo Cadore. La differenza tra domanda e offerta è intorno ai 3 milioni di euro. Verso l’ora di pranzo, sempre per quanto riguarda il Milan, è girata la voce di un presunto interessamento dei rossoneri per Bonucci, con il club di Milano disposto ad offrire il cartellino di De Sciglio e Romagnoli più un conguaglio economico per il difensore centrale della Nazionale. Voci che al momento non hanno trovato conferme però.

A Torino invece è arrivato Douglas Costa. L’esterno del Bayern Monaco è il primo grande acquisto del calciomercato della Juventus, dopo la vittoria dello scudetto ed il secondo posto in Champions League. Eusebio Di Francesco intanto ha scelto Thauvin come sostituto di Salah. Il calciatore 24 enne del Marsiglia sarebbe per l’ex Sassuolo il profilo ideale per rimpiazzare l’egiziano, che ha lasciato la Roma al termine del campionato per trasferirsi al Liverpool. In casa giallorossa si attende anche l’arrivo di Defrel. Caso Belotti. Il Chelsea sarebbe piombato sull’attaccante della Nazionale. Ricordiamo che Cairo ha posto la clausola rescissoria a 100 milioni di euro per l’estero, dunque i londinesi se lo vorranno dovranno pagare l’intera clausola al club granata. Al momento Cairo si dice fiducioso sul fatto che il calciatore resterà anche quest’anno al Toro.

Il torneo di Wimbledon regala un’altra emozione al suo pubblico. Dopo l’eliminazione di Rafa Nadal agli ottavi, stavolta ad uscire è l’idolo di casa, Andy Murray. Il tennista di Glasgow è stato battuto in 5 set da Querrey, tennista statunitense di 29 anni, alla sua prima semifinale a Wimbledon. A questo punto il favorito d’obbligo diventa Roger Federer, che ha battuto 3-0 Raonic e in semifinale affronterà Berdych. L’altra semifinale vedrà Querrey sfidare Cilic.

Kittel ha vinto la quinta gara in questa edizione del Tour de France. Una stagione straordinaria per il tedesco della Quick Step, che ha conseguito l’ennesimo successo del 2017. Delusione invece per Fabio Aru, che ha perso uno dei suoi compagni di squadra più affidabili, Dario Cataldo, vittima di una caduta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori