Incendio Vesuvio/ Il teschio nel cielo scatena la smorfia e la superstizione regna sovrana

- Piera Scalise

Incendi Vesuvio, la smorfia della tragedia spinge i napoletani a tentare la fortuna nel nome di quella superstizione che allunga la sua ombra ovunque. Ecco i dettagli

vesuvio_incendi_teschio
Vesuvio, social

Incendi Vesuvio, il teschio nel cielo spinge i napoletani a tentare la fortuna 

La superstizione non lascia mai i napoletani soprattutto quando si tratta del loro signore e padrone, il Vesuvio. Bello da ammirare ma anche scuro da far paura, è da sempre lui il vero Dio di Napoli e provincia e anche in questi giorni è tornato alla ribalta per via degli incendi dolosi che hanno spazzato via ettari ed ettari di macchia mediterranea. Ma Napoli è Napoli e, presto, la cronaca ha lasciato il posto a qualcosa di più. Alla superstizione, alla paura e, perchè no, alla fortuna. C’è chi si lamenta del fatto che i napoletani siano in grado di speculare anche su quello che è succeso ma, dall’altra parte, c’è chi vuole puntare tutto sulla benvolenza del Vesuvio. Il vulcano va a fuoco formando un teschio gigante e così, grazie alla smorfia, i napoletani sono subito corsi in rivecitoria riuscendo a tirar fuori i numeri della tragedia per tentare la fortuna. 

Già nella giocata di ieri, i napoletani hanno giocato il 76 per l’incendio, l’88 per il vulcano e il 90 per la paura. Da buon napoletano ci sarà bisogno di giocare tre volte gli stessi numeri per riuscire a vincere e portare a casa qualcosa da questa tragedia mentre volontari e vigili del fuoco sono all’opera per lo spegnimento delle fiamme e assicurare alla giustizia i responsabili di questo delitto ambientale. Ci sarà qualcuno che guadagnerà qualcosa onostamente in questa brutta storia?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori