SAN CAMILLO DE LELLIS/ Santo del giorno, il 14 luglio si celebra il patrono di Bucchianico

- Alessandra Pavone

San Camillo De Lellis viene ricordato nella giornata del 14 luglio dalla chiesa cattolica. Nasce a Bucchianico, in Provincia di Chieti, il 25 Maggio del 1550

croce2_pixabay_2017
Santo del giorno: San Lanfranco Beccari

San Camillo nasce a Bucchianico, in Provincia di Chieti, il 25 Maggio del 1550, la famiglia del futuro santo fa parte del ceto della piccola aristocrazia abruzzese. Suo padre è un ufficiale al servizio della Spagna, mentre la madre Camilla, che lo ha partorito a 60 anni, muore quando il figlio è appena adolescente. Il piccolo Camillo è un bambino rissoso, così il padre decide di farlo diventare un soldato. La carriera militare del futuro santo però si interrompe nel 1570, in quanto costui si ammala a causa di un’ulcera al piede. Viene ricoverato all’Ospedale di San Giacomo degli Incurabili a Roma, e dopo essere guarito torna a dedicarsi nuovamente alle armi. In seguito il giovane conduce una vita dissoluta, incominciando a vagabondare per tutta l’Italia. In questo periodo, Camillo trova lavoro presso il convento dei Cappuccini a Manfredonia e nel febbraio del 1575, durante un viaggio di ritorno da San Giovanni Rotondo, l’uomo si converte e diventa un frate presso l’abbazia di Trivento, in provincia di Campobasso. Torna a Roma e crea nel 1582 la Compagnia dei Ministri degli Infermi, che è dedita all’assistenza dei bisognosi, e che nel 1591 diventerà un vero e proprio Ordine religioso. Nel 1583 diventa un sacerdote, successivamente però, gravemente malato, morirà a Roma il 14 Luglio del 1614. Il religioso è stato nominato santo dalla Chiesa e la sua festa ricade annualmente il giorno della sua scomparsa.  

San Camillo de Lellis è patrono di Bucchianico. In questo paesino, il 14 Luglio di ogni anno, in occasione della festa patronale, c’è una processione con il simulacro del santo, che parte dal rione Castellara e giunge al Santuario di San Camillo de Lellis. A questo corteo, partecipano anche i bambini, che indossano tutti una fascia bianca con la croce rossa. Dopo la processione, si celebra una messa nel Santuario, nel corso della quale si ricordano le virtù religiose del frate, che dedicò quasi tutta la sua esistenza all’assistenza degli infermi. Nel giorno della festa, a Bucchianico, ci sono diverse sagre, dove le persone possono assaggiare vari salumi e la carne arrostita. 

Bucchianico è un paese in provincia di Chieti. Questo comune si trova su un colle ed ha poco più di 5 mila abitanti. Tra i monumenti religiosi di questa località abruzzese, ci sono sicuramente il Santuario di San Camillo del Lellis e la Chiesa di Santa Chiara. La prima Chiesa, in stile barocco, ospita diversi affreschi sulla vita di San Camillo e di San Filippo Neri. Nel Santuario c’è anche una cripta con il simulacro del Patrono e le sue reliquie. La Chiesa di Santa Chiara invece accoglie al suo interno diverse opere realizzate dal pittore Tommaso Cascella. A Bucchianico ci sono anche numerosi palazzi, come quello di Onofrio de Lellis e quello che si chiama Pietrantonj. Il primo edificio ha all’ingresso della struttura un affresco dedicato a San Camillo e nell’androne c’è anche lo stemma della famiglia del Santo. La seconda residenza infine risale al XVIII secolo e ha all’interno una cantina dove è visibile un vecchio frantoio, con le macine e le vasche utilizzate per la decantazione. In questo paesino c’è un monumento infine dedicato a due partigiani, Antonio Aceto e Francesco Sciucchi, uccisi dai nazi-fascisti. 

I Santi del 14 Luglio, oltre che san Camillo de Lellis, sono: San Francesco Solano, San Marciano di Frigento e Santa Lupercilla. I Beati del 14 Luglio sono: Gaspare de Bono, Raffaele di Barletta e Angelina di Marsciano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori