FIDGET SPINNER/ Video, “pericolosi e aguzzi”: maxi sequestro a Torino per il gioco dell’estate

- Niccolò Magnani

Fidget Spinner, video: maxi sequestro a Torino del gioco dell’estate 2017. “Pericolosi, appuntiti e aguzzi”, le trottole anti-stress sequestrate dalla Guardia di Finanza, le ultime notizie

fidget_spinner_trottola_gioco_estate_lapresse_2017
Fidget Spinner (LaPresse)

Nel 2017 è il Fidget spinner, negli anni scorsi c’erano? Ma voi pensate se il gioco dell’estate della vostra infanzia, tendenzialmente un pallone, un superliquidator, un monopattino, o altro ancora vi avessero detto “no, è pericoloso, da domani non potete usarlo!”. Ecco, chissà le lacrime: più o meno quello successo, stavolta realmente, per la trottola impazzita vero cult dell’estate 2017, quel fidget spinner risultato pericoloso in un lotto di circa 3mila pezzi in quel di Torino. Alcuni pare li abbiano anche ritirati dal commercio, almeno quelli provenienti da quel lotto “sospetto”: la svolta con il maxi sequestro avvenuto oggi a Torino con la Guardia di Finanza entrata in azione nell’operazione contro la trottolina che fa impazzire i giovanissimi (e non solo).

FIDGET SPINNER, IL MAXI SEQUESTRO A TORINO

“PERICOLOSI, AGUZZI E APPUNTITI”

Il fidget spinner, più comunemente spinner, una sorta di trottola colorata costituita da un corpo rotante, imperniato su un cuscinetto a sfera, il cui utilizzo prevede che si tenga la sfera ben stretta tra indice e pollice di una mano e che con l’altra si faccia ruotare vorticosamente il telaio. Finalità del gioco è far durare più a lungo la rotazione, con l’obiettivo di diminuire lo stress: ecco, dovevano diminuire la tensione, per alcuni invece l’aumentata! I finanzieri sono entrati in azione per l’operazione anti-antistress con 3mila pezzi sequestrati in due negozi del Torinese, a Condove e a Santena, gestiti da due imprenditori trentenni. Motivo della “contesa”? Secondo la stessa GdF, «Le trottole erano poste in vendita senza le prescritte certificazioni, quali la marcatura CE, i dati del produttore, dell’importatore e distributore, nonché privi delle avvertenze dei rischi derivanti da un uso improprio del prodotto. Alcuni dei fidget spinner rinvenuti dai Finanzieri nel corso degli interventi, presentavano anomalie non certo “marginali”: come per esempio le estremità appuntite anziché arrotondate, tali da provocare danni ai denti e agli occhi se utilizzati non in modo corretto! Imprenditori denunciati, rischiano ora anche fino a 4 anni di carcere se saranno ritenuti colpevoli. Magari ecco, la prossima estate, compratevi un bel pallone che di certo come massima pericolosità vi potrebbe capitare un bel occhio nero (se state in porta)…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori