SAN OTTONE/ Santo del giorno, il 2 luglio si celebra il patrono di Bamberga

- Alessandra Pavone

San Ottone è il santo che viene celebrato nella giornata di oggi, domenica 2 luglio. Nasce nel 1060 e muore il 30 Giugno del 1139 a Bamberga 

croce1_pixabay_2017
Santo del giorno: Santi Nereo e Achilleo

Di Bamberga nasce nel 1060. Proviene da una famiglia nobile sveva. I suoi studi il futuro santo li compie nel monastero benedettino di Hirsau. Diventa cappellano di corte del duca Ladislao Herman. Intorno al 1091, costui diventa cancelliere dell’imperatore Enrico IV Giuditta. Il legame con l’imperatore è molto forte e solido, infatti Enrico nomina san Ottone vescovo di Bamberga. Il nuovo vescovo cerca in tutti i modi di riorganizzare l’amministrazione della diocesi, provvedendo alla riformazione di numerosi monasteri. Il santo, in questo periodo, restaura la Cattedrale di Bamberga, che ha subito dei danni a causa di un incendio devastante, e procede alla consacrazione della chiesa di San Giacomo. Viene nominato contro la sua volontà vescovo di Anagni da Papa Pasquale I. San Ottone vuole rifiutare il nuovo incarico e infatti in seguito viene destituito dalla carica. Assume un ruolo rilevante nella stipula del Concordato di Worms del 1122, grazie al quale l’imperatore Enrico V e il Papa Callisto II dirimono le loro controversie. Tra il 1124 e il 1125, il vescovo di Bamberga procede alla cristianizzazione della Pomerania, grazie alla quale numerose persone vengono battezzate e molti tempi pagani vengono chiusi. Per i suoi sforzi, san Ottone viene anche chiamato l’Apostolo della Pomerania. Il vescovo muore il 30 Giugno del 1139 a Bamberga e viene sepolto nella Chiesa di San Michele della città. Nel 1189 è stato nominato Santo da Clemente III. 

San Ottone è uno dei patroni di Bamberga. In questa cittadina, il 2 Luglio di ogni anno, in occasione della festa patronale, i fedeli vanno in pellegrinaggio nella Chiesa di San Michele, per rendere omaggio alla tomba del santo. In questa giornata si celebra anche una messa, in cui si ricorda la coraggiosa lotta del vescovo di Bamberga nei confronti del paganesimo. Il 2 Luglio inoltre a Bamberga si organizzano delle manifestazioni gastronomiche, in cui in degli appositi stand la gente ha l’opportunità di assaggiare alcuni prodotti tipici bavaresi, come i wurstel bianchi e la Agnes Bernauer Torte, che è un dolce con nocciole, mandorle e meringhe.  

Bamberga è una città bavarese, con 70 mila abitanti. Il comune sorge su sette colli e la Città Vecchia è considerata patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Tra i luoghi d’interesse religiosi del posto, c’è sicuramente il Duomo Imperiale, che in tedesco si chiama Kaiserdorm. La Cattedrale custodisce la tompa del Papa Clemente II, ed è stata realizzata con degli elementi tipici dello stile sia romanico che gotico. Un’altra struttura religiosa è anche l’Abbazia del Monte San Michele, che fu eretta dall’imperatore Enrico II il Santo. In questa città, ci sono anche dei palazzi, che erano le antiche residenze di personalità molto famose della zona. Tra questi edifici civili, ci sono la Neue Residenz, in cui hanno abitato diversi principi a partire dal XVII secolo e la Alte Hofhaltung, che è stata l’antica sede di molti vescovi dal XV al XVII secolo. Questo comune ospita anche il castello Altenburg ed è conosciuto perchè in questo luogo si produce la Rauchbier, che è una birra molto nota. 

Il giorno 2 Luglio non si ricorda solo san Ottone. In questa giornata, ogni anno, si festeggiano altri santi, che sono: San Bernardino Realino, San Lidano d’Antena, San Console di Como, San Svitino di Winchester e Santo ?tefan III cel Mare. I Beati, che vengono commemorati il giorno 2 Luglio, invece sono: Eugénie Joubert, Pietro di Lussemburgo, Giovanni Becchetti e Giuliana Kim Yeon-i martire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori