Getta l’acido contro la moglie e scappa con i figli/ Forlì: la testimonianza dei vicini, “occhi come palle”

Getta l’acido contro la moglie e scappa con i figli: è accaduto ieri a Forlì. La donna è stata ricoverata ma non sarebbe in pericolo di vita. E’ caccia all’aggressore in fuga.

23.07.2017 - Emanuela Longo
carabinieri_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)

Giungono testimonianze inquietanti in merito all’aggressione con l’acido (o forse soda caustica) da parte di un kosovaro 43enne a scapito della moglie, avvenuta ieri a Forlì. L’uomo è ancora ricercato in tutta Italia, dopo la fuga insieme ai due figli minori che ha fatto seguito all’aggressione choc, mentre la 37enne si trova ricoverata in ospedale, letteralmente messa in salvo dai suoi vicini di casa. Gli stessi che, come riporta Il Resto del Carlino nella sua edizione online, si sono ritrovati nell’appartamento a prestare i primi soccorsi: “Gli occhi le erano diventati come due palle. La faccia era gonfia, come se fosse stata pestata”, ha asserito il primo. Il testimone avrebbe anche visto il kosovaro sferrare ancora un calcio alla moglie, ormai a terra, prima di darsi alla fuga. “Le ho bagnato il viso con della carta bagnata con acqua tiepida. Lei chiedeva dov’erano i suoi figli. Il rammarico è quello di non aver fermato il marito”, ha aggiunto il vicino di casa. Gli altri vicini hanno asserito di non aver mai sentito litigare la coppia. Una tragedia inspiegabile, dunque, che sarebbe potuta finire certamente peggio sebbene non sia ancora stata messa la parola fine: l’uomo in fuga ora rischia l’accusa di tentato omicidio e si spera non faccia del male ai suoi figli minori ed al presunto amante della moglie. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

GETTA L’ACIDO CONTRO LA MOGLIE E SCAPPA CON I FIGLI MINORENNI

L’UOMO SPINTO DALLA GELOSIA?

Continua la caccia al kosovaro 43enne da parte degli uomini dell’Arma, a 24 ore dalla terribile aggressione a scapito della moglie, colpita dall’acido dopo averla precedentemente ferita con un coltello. In seguito all’incredibile gesto di follia e violenza, l’uomo sarebbe scappato con i due figli piccoli lasciando la moglie ferita nell’appartamento di viale Salinatore a Forlì dove si è consumata l’incredibile aggressione. La donna, una 37enne di origini albanesi, è stata prontamente condotta in ospedale dove è attualmente monitorata a vista ma le sue condizioni, come rivela Il Resto del Carlino nell’edizione di oggi online, non sarebbero per fortuna gravi, anche grazie al pronto intervento dei vicini di casa che hanno tentato subito di “lavare” la sostanza che il marito le aveva gettata in pieno viso, tentando anche di fermare l’aggressore che però si sarebbe dato alla fuga insieme ai due bambini. Sulla vicenda sono chiaramente in corso le indagini al fine di comprendere cosa abbia spinto il kosovaro ad agire in modo così spietato contro la moglie. Non si esclude che sia stata la gelosia o la volontà della donna ad interrompere una relazione divenuta troppo violenta, a far perdere la testa all’uomo che avrebbe così deciso di mettere a segno il suo gesto violento, intorno alle 11:30 di ieri mattina.

VERSO IL PRESUNTO AMANTE DELLA DONNA?

Prima si è accanito sul viso della moglie, colpendola e procurandole dei tagli con un coltello da cucina. Successivamente le avrebbe gettato dell’acido addosso, forse soda caustica, colpendola ancora una volta al viso. Nell’appartamento di Forlì dove ieri mattina si è consumata la violenza, è stato rinvenuto dagli inquirenti un flacone della sostanza ora al vaglio delle forze dell’ordine ma che potrebbe essere proprio quella impiegata contro la 37enne. La vittima è stata prontamente ricoverata presso l’ospedale della città, nel reparto di Medicina d’urgenza. Avrebbe riportato fratture multiple, ferite da taglio e ustioni di primo grado al volto, tutte provocate dal marito violento prima di darsi alla fuga. Stando alle indiscrezioni trapelate da fonti sanitarie, la donna non sarebbe in pericolo di vita ma andrebbe tenuta sotto osservazione. Il 43enne invece, avrebbe preso con sé i due figli minorenni, un maschio ed una femmina, e sarebbe quindi scappato a bordo della sua auto. Mentre lo stanno cercando, gli inquirenti ipotizzano che possa essersi diretto verso l’Astigiano dove vivrebbe colui che, sempre secondo il kosovaro, sarebbe l’amante della moglie. Sarebbe stata la stessa vittima ad indicare ai militari il pericolo che starebbe correndo anche l’altro uomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori