CLAUDIA CRETTI ESCE DAL COMA/ “Mamma” è la sua prima parola, è stata una rinascita

- Silvana Palazzo

Claudia Cretti si sveglia dal coma e dice “mamma”. La prima parola della ciclista è per la madre Laura Bianchi. Le ultime notizie: presto verrà trasferita in un centro di riabilitazione

Cretti_ciclismo_facebook_2017
Claudia Cretti, ciclista bergamasca - Instagram

Rimasta per giorni in coma dopo la caduta al Giro d’Italia femminile, Claudia Cretti è riuscita a risvegliarsi e la sua prima parola è stata «mamma». Una rinascita per la 21enne, che ha avuto l’incidente il 6 luglio scorso, durante la settima tappa, tra il Molise e la Campania. In discesa ha perso il controllo della bicicletta con un’andatura a quasi 90 chilometri all’ora. Finita contro il guardrail, ha riportato un trauma cranico gravissimo. Ricoverata da allora all’ospedale di Benevento, ha dovuto fare i conti con problemi di comunicazione dopo il risveglio. Claudia riusciva a interagire, ma non a parlare. Poi la svolta: «Lei ha riconosciuto ME, e proprio A ME ha cercato di dire “mamma”. Un’emozione da far scoppiare il cuore», ha scritto Laura Bianchi su Facebook. La madre della ciclista è consapevole della fortuna che ha avuto sua figlia nel riuscire a risvegliarsi. Lei l’ha avuta nel sentirsi chiamare ancora una volta mamma.

CLAUDIA CRETTI SI SVEGLIA DAL COMA E DICE “MAMMA”

IL RACCONTO DELLA MADRE: “SONO FORTUNATA”

«Qualche giorno fa, in un momento di delusione dopo il risveglio di Claudia, quando ero preoccupata per la mancanza di comunicazione, un mio caro amico mi ha detto più o meno queste parole: “Tu sei una mamma fortunata. Perché presto Claudia comunicherà e tu per la seconda volta la sentirai chiamarti mamma per la prima volta”», ha raccontato nel post pubblicato sui social, dove ha spiegato il percorso di rinascita di sua figlia. Il recupero procede bene: si muove, ascolta i messaggi audio e la musica, guarda le foto sul cellulare, fissa chi la circonda. «Questi sguardi non li dimenticherò mai… I medici dicono che sta andando bene. Si avvicina sempre più il momento della dimissione dalla Neurorianimazione di Benevento. Sarà trasferita in un centro di riabilitazione più vicino a casa», ha aggiunto la madre di Claudia Cretti. Dall’inferno al paradiso in soli 20 giorni: la paura è stata sostituita dalla speranza, la disperazione dalla commozione. La salita è finita per la 21enne, ma il traguardo non è ancora vicino. Lo taglierà con i sacrifici che è solita fare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori