AUTO SULLA FOLLA, VIDEO/ Ultime notizie aeroporto Boston, polizia propende verso ipotesi incidente

- Fabio Belli

Auto sulla folla a Boston, almeno 10 feriti. Sarebbe accidentale, un taxista di 59 anni ha pigiato l’acceleratore al posto del freno. Si temeva un attentato alla vigilia del 4 luglio

newyork_timessquare_incidente_auto_lapresse_2017
Auto sulla folla a Boston (foto LaPresse)

David Procopio, responsabile della polizia di Boston, ha rilasciato una dichiarazione dopo l’incidente che ha visto dieci pedoni investiti in prossimità dell’aeroporto di Boston. Un taxi sarebbe piombato sulla folla, ma secondo Procopio: “Non ci sono per ora elementi che facciano pensare ad un atto intenzionale”. Sotto interrogatorio, il tassista ha affermato di aver premuto per errore l’acceleratore, versione che aveva anche spiegato ai passanti subito dopo l’incidente, con la gente che temeva di essersi ritrovata sullo scenario di un attentato. La polizia di Boston sta in ogni caso effettuando tutte le verifiche del caso per comprendere se davvero l’incidente sia stato causato da una scelleratezza alla guida del tassista, oppure se ci sia stata premeditazione. Ancora non sono stati emessi comunicati ufficiali riguardo le condizioni dei feriti.

Ancora paura per un incidente, un’auto sulla folla all’aeroporto di Boston che, secondo le prime fonti e quanto riportato dalla BBC, avrebbe causato almeno dieci feriti. Non si tratterebbe però di terrorismo: l’automobile che ha investito la folla, è un taxi, e il conducente ha affermato di aver compiuto un banale errore, accelerando invece di frenare. La situazione è apparsa immediatamente grave, visto che il taxi si è schiantato sulla folla a velocità considerevole. L’accelerata data al mezzo dal cinquantanovenne alla guida del taxi è stata infatti particolarmente violenta, col mezzo che dopo aver colpito i passanti si è schiantato contro il muro. I mezzi di soccorso sono arrivati immediatamente, in un weekend allungato negli Stati Uniti in cui lo stato d’allerta contro il terrorismo è al massimo, visto che martedì si festeggerà il 4 luglio, ricorrenza sentitissima negli Stati Uniti.

Dalle prime rilevazioni sembra comunque come la situazione nella zona dell’aeroporto di Boston sia sotto controllo e che l’emergenza riguardi solamente i feriti colpiti dal taxi. Il Boston Globe riporta che l’incidente è avvenuto tra Porter street e Tomahawk drive a Boston, nella zona dell’aeroporto di Legan, ma non si conoscono ancora le condizioni particolari dei feriti. L’autista del taxi è sotto interrogatorio, ma sin dai primi momenti successivi all’incidente si è compreso come non ci si trovasse di fronte ad un atto di terrorismo, ma solamente ad un malaugurato scontro stradale. Curiosamente, proprio in un momento in cui l’allerta per gli attacchi terroristici dalle simili circostanze avvenuti in Europa è al massimo, si stanno susseguendo incidenti di automobili che finiscono sulla folla per causa esclusivamente “stradali” e non premeditate. Era accaduto anche nella zona della stazione di Amsterdam e qualche giorno fa davanti a una moschea in Inghilterra. La polizia di Boston nelle prossime ore fornirà dettagli sull’esatto numero e le condizioni dei feriti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori