INCIDENTE STRADALE/ Roma, via Tuscolana: auto si ribalta, un ferito (oggi, 3 luglio)

- Emanuela Longo

Incidente stradale, 3 luglio 2017: tragedia sulla Ravegnana dove due moto si sono scontrate frontalmente. Morti i due centauri e gravemente ferita una donna.

incidente_stradale_schianto_auto_lapresse_2017
Incidente stradale (LaPresse)

Appena prima della scorsa mezzanotte, Roma è stata teatro di un nuovo incidente stradale che si sarebbe potuto trasformare in tragedia. A riportare quanto avvenuto in via Tuscolana è il portale locale RomaToday.it che riferisce del sinistro avvenuto in zona Don Bosco. Qui, un uomo 58enne italiano, al volante della sua Opel Corsa, si è rovinosamente ribaltato terminando la sua corsa sulla fiancata sinistra nei pressi di viale Giulio Agricola. Grazie alla segnalazione di un passante sono prontamente giunti sul posto dell’incidente gli uomini della polizia stradale e della Polizia Locale di Roma Capitale. Gli agenti si sono così occupati di ricostruire le dinamiche del brutto incidente mentre l’uomo è stato affidato alle cure dei soccorritori del 118 e trasportato in codice giallo al Policlinico Tor Vergata. Per lo svolgimento di tutti i rilievi del caso è stato necessario procedere con la chiusura del tratto di strada interessato ed il traffico è stato su viale Giulio Agricola in direzione Centro.

Terribile incidente stradale, questa mattina, sulla A12 Genova-Rosignano. A darne notizia è il quotidiano La Nazione nella versione online che riporta la morte sul colpo di una persona ed il ferimento di una seconda, trasportata in condizioni disperate in eliambulanza ma, a dispetto di quanto inizialmente trapelato, ancora viva. Sul grave incidente c’è al momento il massimo riserbo da parte degli inquirenti, ma stando a quanto si è appreso, ad essere travolte sarebbero state due persone a piedi in autostrada, finite sotto un furgone. Secondo una primissima ricostruzione, le vittime sarebbero due stranieri che avrebbero cercato di attraversare a piedi l’autostrada circa un chilometro dopo il casello livornese allo scopo di raggiungere un’auto che li attendeva sulla corsia d’emergenza ma sarebbero stati travolti da un furgone con a bordo un uomo ed una donna. I due sarebbero usciti illesi dall’incidente sebbene uno sarebbe stato comunque trasportato in ospedale in codice giallo. L’auto che li attendeva, dopo essere stata tamponata dal furgone si sarebbe allontanata ma poi bloccata dalle forze dell’ordine a Migliarino. Al momento sul posto dell’incidente stradale gli uomini dei Vigili del fuoco, della polizia stradale e del 118 anche con un’eliambulanza.

L’ultimo fine settimana è stato drammatico sul piano degli incidenti stradali, con numerosi fatti di sangue e morti sulle strade ed autostrade italiane. Nella tarda serata di ieri, poco dopo le 23:00, a chiudere il primo week end di luglio nel Ravennate è stato un terribile incidente stradale consumatosi sulla “Ravegnana”, all’altezza di Longana e precisamente al chilometro 249, e nel quale hanno perso la vita due motociclisti di 33 e 44 anni. Ne dà notizia questa mattina il portale locale RavennaToday.it. La dinamica del sinistro mortale resta ancora tutta da chiarire e sul fatto sono in corso i rilievi da parte della Polizia Stradale di Lugo e dei Carabinieri di Savio, che sono prontamente giunti sul posto dopo l’incidente. Ciò che è emerso da una prima ricostruzione è stato lo scontro frontale tra due moto avvenuto all’altezza di una semicurva. Oltre ai due motociclisti che hanno drammaticamente perso la vita, a restare gravemente ferita sarebbe anche una donna di 43 anni la quale viaggiava in sella con una delle due vittime.

La donna è stata così prontamente trasportata d’urgenza presso l’ospedale Santa Maria delle Croci, dove è giunta in codice rosso. Sul luogo dell’incidente stradale oltre ai Vigili del fuoco, anche due ambulanze e l’auto con il medico a bordo i cui sanitari hanno fatto di tutto per salvare anche i due centauri, quasi certamente morti sul colpo. I due motociclisti erano rispettivamente a bordo di una Honda e di una Yamaha. Dopo lo scontro frontale la strada è rimasta chiusa per diverse ore in entrambi i sensi di marcia.

Le morti sulla strada purtroppo proseguono: nella giornata di ieri si è consumato un altro tragico incidente stradale che è costato la vita ad un giovane 22enne, Giovanni Gugliotta. Il sinistro, come rivela Strettoweb.com, sarebbe avvenuto sulla Statale 18 che costeggia la zona industriale di Lamezia Terme. Il ragazzo, originario di Montesoro, frazione di Filadelfia (Vibo Valentia) viaggiava a bordo della sua Peugeot quando, per causa ancora in fase di accertamento, la vettura è sbandata finendo fuori strada e rovesciandosi in un fosso. Secondo le prime indiscrezioni, fatale sarebbe stato lo scontro con una seconda vettura. Sul posto sono chiaramente giunti i primi soccorsi, a partire dai Vigili del fuoco che hanno estratto dalle lamiere il giovane, quindi l’inutile corsa in ospedale dopo l’intervento del 118 che però non è bastato a salvare la vita al 22enne, deceduti pochi minuti dopo. Sul posto del terribile sinistro anche i carabinieri che si sono occupati di tutti i necessari accertamenti e della ricostruzione dell’incidente mortale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori