SANTA ELISABETTA/ Santo del giorno, il 4 luglio si celebra la regina del Portogallo

- Alessandra Pavone

Santa Elisabetta nasce a Saragozza il 4 Gennaio del 1271. La giovane è la terza figlia del re d’Aragona Pietro III Il Grande, la sua storia

croce2_pixabay_2017
Santo del giorno: San Lanfranco Beccari

Santa Elisabetta nasce a Saragozza il 4 Gennaio del 1271. La giovane è la terza figlia del re d’Aragona Pietro III Il Grande e di Costanza di Sicilia, che è la figlia del re di Sicilia Manfredi. In seguito alla nascita della piccola, Pietro III si riconcilia con il padre Giacomo I Il Conquistatore, il quale si prende subito cura dell’educazione della nipote. Sin da bambina santa Elisabetta inizia a trascorrere le sue giornate praticando in preghiera dei rigorosi digiuni e cercando di aiutare i poveri. Ancora adolescente poi la futura santa viene data in sposa al re Dionigi del Portogallo, che sarà il fondatore dell’ordine di Cristo e dell’Università di Coimbra. Costui è un uomo molto prepotente e infedele, ma Elisabetta cerca di sopportarlo con un’incredibile pazienza cristiana. Dal matrimonio nascono due bambini, che sono Alfonso e Costanza. Il profondo animo cristiano di santa Elisabetta spinge la donna ad occuparsi anche dei figli illegittimi del consorte. Nel 1323, la regina del Portogallo evita che scoppi una guerra tra il figlio Alfonso e il marito. Successivamente, si prende cura del proprio sposo, in quanto è gravemente malato. 

Re Dionigi muore nel 1325 e la futura santa fa pellegrinaggio al Santuario di Compostela, dove lascia in dono la sua corona. Inoltre santa Elisabetta dà tutti i suoi averi ai bisognosi e ai conventi e si fa suora, entrando nel monastero delle Clarisse di Coimbra. La donna muore il 4 Luglio del 1336, a causa di una febbre molto violenta. Successivamente è stata nominata santa e la sua festa si celebra annualmente il giorno della sua scomparsa. 

Santa Elisabetta di Portogallo è una delle patrone della città di Coimbra. In questo posto, il 4 Luglio di ogni anno, i fedeli si recano in pellegrinaggio nel nuovo monastero di Santa Chiara, dove c’è la tomba della patrona. Inoltre, nella chiesa del convento in questa giornata si celebra una messa in suo onore. Durante questa celebrazione religiosa, si ricorda il grande senso di carità di santa Elisabetta, che trascorse la sua vita sempre al servizio del prossimo. Il 4 Luglio a Coimbra si organizzano anche delle sagre. In diversi stand le persone del posto, ma anche i semplici visitatori, hanno la possibilità di mangiare i prodotti della zona, come il baccalà e la carne di porco. 

Coimbra è un comune del Portogallo con quasi 150 mila abitanti. Il fiume Mondego bagna questa città, che è molto famosa per la sua Università. Questo polo universitario è uno dei più importanti d’Europa e del mondo e fu fondato nel 1290. Tra i luoghi religiosi d’interesse del posto, ci sono sicuramente la Cattedrale Vecchia e quella Nuova. Il primo edificio è stato realizzato in stile romanico, mentre la seconda struttura è dedicata al Santissimo nome di Gesù ed è stata fatta costruire in stile barocco. Coimbra è conosciuta anche per le Repúblicas. Si tratta di alcuni palazzi con dei murales sui muri e degli stendardi che pendono dalle finestre. Questi edifici furono fatti costruire dal re Dionigi intorno al 1300 e furono destinati agli studenti, che potevano affittarli a poco prezzo. Le Repúblicas continuano ad essere ancora oggi le case degli studenti e sono degli spazi molto caratteristici. In questa città portoghese ci sono infine la Biblioteca Joanina, che conserva delle opere di inestimabile valore storico e il Buçaco, che è un bellissimo parco forestale che sorge sulle colline di Coimbra. 

Oltre a santa Elisabetta di Portogallo, il 4 Luglio si festeggiano: Sant’Andrea di Creta, Sant’Ulrico di Augusta, San Cesidio da Fossa e Sant’Antoine Daniel. I Beati, che si ricordano il 4 Luglio, sono: Pier Giorgio Frassati, Maria Crocifissa Curcio, Bonifacio di Savoia e Caterina Jarrige.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori