Terremoto oggi/ Ingv, ultime scosse: Umbria, sisma 2.5 a Perugia (4 luglio 2017, ore 10:11)

- Fabio Belli

Terremoto Oggi in Umbria, scossa di 1.0 M in provincia di Perugia secondo i dati INGV in tempo reale di oggi 4 luglio 2017. Ultime notizie e aggiornamenti in diretta sui fenomeni sismici

terremoto_2_abruzzo_amatrice_lapresse_2017
Amatrice-Configno - La Presse

Un terremoto di magnitudo 2.5 sulla scala Richter si è verificato in provincia di Perugia alle ore 1.41 di oggi, martedì 4 luglio 2017. Il sisma, come riferito dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 43.23 di latitudine e 12.62 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità di 9 km. La scossa, avvenuta a notte fonda, ha interessato esclusivamente comuni appartenenti alla provincia di Perugia. Di seguito l’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico: Valfabbrica (PG), Gualdo Tadino (PG), Fossato di Vico (PG), Gubbio (PG), Sigillo (PG), Costacciaro (PG), Assisi (PG), Bastia Umbra (PG) e Nocera Umbra (PG). Non si segnalano danni a cose e/o persone. (agg. di Dario D’Angelo)

Continua a tremare la terra nel Centro Italia, con l’ultima scossa che si è fatta registrare nella notte di martedì 4 luglio 2017 alle ore 00.35. Terremoto di magnitudo 1.0, avvertito nel paese di Sellano in provincia di Perugia, che si trova a 5 chilometri dall’epicentro di quest’ultima scossa, fortunatamente abbastanza lieve, con ipocentro abbastanza profondo a 11 chilometri dalla superficie. A 7 km dall’epicentro della scossa si trova un altro paese in provincia di Perugia, Preci, a 9 km Monte Cavallo e Visso, due comuni in provincia di Macerata. I comuni nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro di questa scossa di magnitudo 1.0 delle ore 21.21 del 3 luglio 2017 sono Cerreto di Spoleto a 12 km, Ussita a 13 km, Castelsantangelo sul Nera a 14 km, Pieve Torina a 15 km, Fiordimonte a 16 km, Norcia e Serravalle di Chienti a 17 km, Pievebovigliana a 18 km, Muccia, Fiastra e Vallo di Nera a 19 km e Trvi e Campello sul Citunno a 20 km. Tutti i comuni in questo raggio si trovano in provincia di Perugia e di Macerata.

E’ stata un’altra giornata piuttosto agitata, quella di lunedì 3 luglio, per quanto riguarda i terremoti in Italia. La scossa più significativa c’è stata alle ore 21.21 nel paese di Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata, una zona che continua ad essere tormentata dalle scosse. L’ipocentro è stato rilevato a 2 chilometri di profondità, la scossa ha raggiunto una magnitudo di 3.3 con l’epicentro che si trovava a 2 chilometri da Castelsantangelo sul Nera, a 4 chilometri da Ussita e a 6 chilometri da Visso, tutti comuni in provincia di Macerata. Per quanto riguarda i comuni nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro di questa scossa delle ore 21.21 del 3 luglio 2017, vanno segnalati Bolognola e Preci a 11 km, Acquacanina e Montemonaco a 13 km, Fiastra a 14 km, Norcia, Fiordimonte e Montefortino a 15 km, Monte Gallo e Monte Cavallo a 16 km, Pieve Torina e Amandola a 17 km, Sarnano e Pievebovigliana a 18 km, Arquata del Tronto e Sellano a 10 km. Tutti comuni che fanno parte delle province di Macerata, Ascoli Piceno, Fermo e Perugia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori