VILLA DI FORMIGONI IN SARDEGNA OCCUPATA DAI ROM/ Gli abusivi: “I nostri figli hanno diritto delle vacanze”

- Paolo Vites

Anche i nostri figli hanno diritto di fare le vacanze al mare, si è giustificata una famiglia rom che si era sistemata abusivamente nella villa in cui passava le vacanze Formigoni

roberto_formigoni_lombardia_processo_tangenti_sanita_lapresse_2017
Roberto Formigoni (LaPresse)

Non si sono fatti problemi, anche se non si sa quanto ne sapevano del luogo dove avevano deciso di passare una vacanza da “signori”. Una famiglia di rom residente a Osidda in provincia di Nuoro, deve probabilmente aver studiato a lungo quali ville nella lussuosa zona vip di Porto Cervo in Costa Smeralda, fossero “disponibili”. Hanno così adocchiato la residenza in cui l’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni passava le sue vacanze in Sardegna. Devono aver letto delle sue disavventure giudiziarie, evidentemente, e han pensato che la villa fosse confiscata e disabitata e si sono intrufolati all’interno senza trovare alcun ostacolo né allarme.

Purtroppo per loro non sapevano che in fase di processo l’abitazione, di proprietà dell’ex collaboratore di Formigoni Alberto Perego, è stata lasciata a lui dai giudici. E’ successo così che la domestica recatasi ieri a fare la pulizia in vista dell’arrivo del proprietario, ha trovato al suo interno padre, madre e due figli. Chiamata la polizia, i rom si sono giustificati dicendo loro che “anche i nostri figli hanno diritto a una vacanza al mare”. Giustamente, però loro avevano mirato un po’ in alto, scegliendo invece della classica pensione Zia Piera che tutti noi frequentiamo, una abitazione con 13 stanze, otto bagni, cucina, veranda, salone e solarium e anche piscina. E’ finita con una denuncia per occupazione abusiva di immobile. Avessero chiesto, magari il proprietario avrebbe lasciato loro due delle 13 camere a disposizione…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori