SPARA AL BALCONE DELL’EX AMANTE E SI SUICIDA/ Roma, 34enne braccato dai Carabinieri dopo notte di follia

- Emanuela Longo

Spara al balcone dell’ex amante e si suicida, ultime news. medesima sorte alla cognata, poi braccato in spiaggia dai carabinieri mette fine alla sua vita con un colpo di pistola alla testa.

incidente_omicidio_carabinieri_2_lapresse_2017
Immagine d'archivio (LaPresse)

Tragedia a Roma, nella notte, dove un uomo di 34 anni si è suicidato non prima di aver sparato alcuni colpi di pistola contro l’ex amante, mentre era affacciata al balcone della sua abitazione. E’ quanto accaduto nel quartiere Tor Bella Monaca, come riporta RaiNews, nel bel mezzo di una notte di pura follia poi tramutatasi in vero dramma. Tutto ha avuto inizio intorno alle 4:00 quando il 34enne, sposato e residente a Ostia, ha deciso di raggiungere l’abitazione della donna con la quale da qualche tempo aveva una relazione extraconiugale poi terminata in malo modo. L’uomo avrebbe attraversato la Capitale fino ad arrivare nel quartiere dove viveva la sua ex, la quale però si sarebbe rifiutata di scendere in strada e parlargli. Un ultimo messaggio di addio glielo avrebbe rivolto direttamente dal balcone del suo appartamento, quando gli ha esplicitamente detto che la loro relazione era finita. Come reazione alla fine della loro storia, l’uomo avrebbe fatto esplodere due colpi di pistola contro l’abitazione della ragazza, la quale è rimasta fortunatamente illesa.

Rientrato nella sua auto il 34enne si sarebbe diretto verso casa della cognata, sorella della moglie, rea a sua detta di aver influito sulla decisione della sua amante di mettere fine alla loro relazione. Intenzionato a fargliela pagare, è giunto nuovamente a Ostia, in via Forni, raggiungendo l’abitazione della cognata ed esplodendo alcuni colpi. Come in un copione già avvenuto nei minuti precedenti, anche in questo caso la sorella della moglie sarebbe rimasta fortunatamente illesa. Ma la follia dell’uomo era appena all’inizio. Dopo l’aggressione alla ex amante, la stessa aveva provveduto ad allertare i Carabinieri che erano già sulle tracce del 34enne, che nel frattempo aveva raggiunto la spiaggia all’altezza di Lungomare Duca degli Abruzzi, nei pressi di Piazza Gasparri. E’ qui che i militari lo avrebbero raggiunto e braccato, ma proprio alla vista degli uomini dell’Arma, il 34enne avrebbe nuovamente tirato fuori la pistola, per la terza volta nella stessa sera, puntandola contro se stesso e suicidandosi con un colpo alla testa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori