Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Mosca, sparatoria in Tribunale. Morti 4 imputati banda Gta (1 agosto 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: notizie incoraggianti arrivano dall’Istat. Orrore a Napoli, delitto per questioni amorose. Elezioni in Venezuela (1 agosto 2017). 

ucraina_russia_omicidio_vorononkov_lapresse_2017
Ultime Notizie, spari nel Tribunale di Mosca - La Presse

SPARI NEL TRIBUNALE DI MOSCA

Come riporta la Bbc e Ria Novosti nelle ultime notizie flash, poche ore fa è andata in scena una paurosa sparatoria in pieno Tribunale di Mosca, nella capitale della Russia: da quanto emerge dalle primissime testimonianze, sarebbero morti 4 imputati del processo legato al caso noto in Russia con il nome Gta (Grand Theft Auto, esattamente come il celebre videogioco). Sarebbero 4 degli 11 imputati della banda che assaliva e uccideva automobilisti a Mosca negli ultimi mesi: secondo quanto riporta Ren Tv, uno degli imputati avrebbe strappato la pistola ad un agente e avrebbe cominciato a sparare all’impazzata. A quel punto, i poliziotti presenti nel tribunale avrebbero risposto al fuoco con il risultato che 4 imputati sarebbero morti, feriti gravemente invece un agente e un ufficiale giudiziario (secondo le prime stime di Sputnik News). Nelle prossime ore si avranno notizie più certe, ma intanto la situazione sembra essere tornata sotto controllo nell’aula del tribunale di Mosca, anche se ancora non è chiaro il bilancio finale. (agg. di Niccolò Magnani)  

PAURA IN UN LUNA PARK VICINO ROMA

Un ragazzo di 14 anni è stato sbalzato da una giostra nella tarda serata di ieri in un Luna Park a Cerveteri, vicino Roma. Sul posto 118 e Carabinieri. Il ragazzino è stato soccorso, ma versa ora in gravi condizioni. Il giovane è ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma in prognosi riservata, ma non è comunque in pericolo di vita. Stando a quanto riportato dall’Ansa, il 14enne si trovava sulla giostra Tagadà del luna park «Paradise» in via Sergio Antonucci quando è stato sbalzato in aria dopo essersi alzato in piedi. Ora i Carabinieri della stazione Campo di Mare stanno indagando sulla vicenda. (agg. di Silvana Palazzo)

OTTIME NOTIZIE DALL’ISTAT

L’Istituto di statistica ha reso noto il report della disoccupazione di giugno, e lo ha fatto evidenziato che nel mese scorso essa è sensibilmente diminuita. Il livello di italiani in cerca di un lavoro stabile è infatti adesso all’11.1 %, in diminuzione dello 0.2 rispetto al mese precedente. Ottimo anche il dato che riguarda i giovani in cerca di una prima occupazione, che adesso sono di poco superiori al 35%. A spingere i dati il livello di occupazione femminile, con quest’ultimo che denota come quasi una donna su due lavora in maniera regolare e continuativa. I dati sono stati commentati con parole di soddisfazione dal ministero del lavoro, con un dirigente molto vicino al ministro che ha sottolineato che essi sono frutto delle ottime riforme varate dall’esecutivo.

ORRORE A NAPOLI

Gli investigatori partenopei hanno di fatto posto la parola fine ad un orrendo delitto, commesso nella città campana per questioni amorosi. Ritrovato infatti il corpo, o quello che ne resta, del giovane venticinquenne Vincenzo Ruggiero, ucciso il sette luglio da Ciro Guarente, un dipendente civile della marina, che mal sopportava le avance su un trans, di cui era segretamente innamorato. I macabri resti sono stati rintracciati in una vasca di un autolavaggio nella quale erano stati gettati. Gli investigatori sono arrivati all’identificazione grazie al test del DNA, dopo avevano rintracciato il cadavere stante la confessione dell’assassino. Guarente è stato trasferito in carcere con l’accusa di omicidio volontario e distruzione di cadavere, il tutto aggravato dai futili motivi.

ELEZIONI IN VENEZUELA

Saranno delle elezioni che probabilmente porteranno una raffica di sanzioni senza precedenti, quelle che tra paurosi scontri si stanno tenendo in Venezuela. Le consultazioni elettorali volute dal presidente Maduro sono viste come un vero e proprio colpo di stato, e per questo sono state boicottate dalle opposizioni,con quest’ultime che indicano che a votare sono andati meno del quindici per cento degli aventi diritto. Totalmente diverse le cifre fornite dal ministero dell’Interno, che citando fonti della commissione elettorale indica un numero di votanti molto vicino alla metà della popolazione. Intanto i continui scontri hanno portato almeno una decina di morti e una cinquantina di feriti. Ucciso in tale contesto anche un candidato è un agente di polizia.

ESPULSI 755 DIPLOMATICI AMERICANI DALLA RUSSIA

Saranno quasi ottocento i diplomatici che dovranno lasciare la Russia entro e non oltre il prossimo settembre. Questo è quanto dichiarato dal presidente Putin, che ha motivato la sua decisione con la votazione del senato americano, con la quale la settimana scorsa sono state inasprite le sanzioni economiche. La decisione presa dallo stesso presidente, non pregiudica quello che per lo stesso Putin sono le ottime relazioni con il governo a stelle e strisce, ma serve per far vedere alla superpotenza occidentale che anche i russi possono agire al meglio della loro forza diplomatiche. Con le espulsioni la rappresentanza diplomatica USA in Russia scende attorno alle 300 unità, 455 invece il personale russo che lavora nelle ambasciate e nei consolati americani.

MONDIALI DI NUOTO, ESALTAZIONE PALTRINIERI

Ai Mondiali di nuoto c’è ancora esaltazione per la medaglia d’oro di Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero. In piscina le soddisfazioni per gli azzurri non sono mancati anche e soprattutto nella lunga distanza, con la rivalità con Gabriele Detti che potrebbe segnare i prossimi anni del nuoto internazionale. Detti aveva conquistato l’oro negli 800 stile libero, Paltrinieri stavolta si è ripreso la vetta nei 1500. Ma questo Mondiale sarà ricordato, come sottolineato nel servizio del Tg di RaiSport, dall’impresa di Federica Pellegrini che ora preferirà dedicarsi alla velocità, specialità nella quale però in questi Mondiali non ha dimostrato ancora di essere competitiva.

CALCIOMERCATO, NEYMAR SPINGE DYBALA AL BARCELLONA?

Parlando di calciomercato, la trattativa del momento non riguarda i confini italiani, visto che tutto sembra pronto per quello che sarebbe il trasferimento economicamente più oneroso di tutti i tempi. Neymar infatti, nonostante le resistenze catalane, starebbe per passare dal Barcellona al Paris Saint Germain per la mostruosa cifra di 222 milioni di euro. Il fuoriclasse brasiliano salirà dunque in cima a tutte le classifiche dei trasferimenti, ed i soldi potrebbero essere renvestiti dai blugranata in obiettivi di prestigio, su tutti lo juventino Paulo Dybala.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori