TERREMOTO OGGI/ INGV ultime scosse: Lazio, sisma M 3.0 a Cittareale (14 agosto 2017, ora 9:18)

- Emanuela Longo

Terremoto Oggi: Lazio, sisma M 3.0 secondo i dati INGV in tempo reale di oggi 14 agosto 2017 in provincia di Rieti. Ultime notizie e aggiornamenti in diretta sui fenomeni sismici.

macerie_terremoto_pixabay_2017
Terremoto oggi nelle Marche

LAZIO, SCOSSA M 3.0 A CITTAREALE

Sono tre i principali terremoto che oggi si sono verificati nelle prime ore del giorno nelle zone dell’Italia centrale colpite un anno fa dal drammatico sisma. Fortunatamente le scosse sono state di lieve intensità, tutte inferiori a magnitudo 2.5. La prima è avvenuta alle 5:34 a Morro Reatino, in provincia di Rieti con magnitudo 2.2 verificatasi nelle seguenti coordinate geografiche: 42.55 di latitudine e 12.85 di longitudine, ad una profondità di 6 km. I comuni rientranti nella cosiddetta zona rossa sono stati i seguenti: Rivodutri (RI), Polino (RI), Labro (RI), Poggio Bustone (RI), Arrone (TR), Colli sul Velino (RI), Montefranco (TR), Leonessa (RI), Ferentillo (TR) e Cantalice (RI). Pochi minuti più tardi, alle 5.55 una scossa di magnitudo 2.3 è stata registrata ad Arquata del Tronto (AP) con le seguenti coordinate: 42.78 di latitudine e 13.24 di longitudine, ad una profondità di 12 km. Ancora una scossa alle 8:30 del mattino ad un solo km a Est di Norcia e pari a magnitudo 2.1. Il sisma è stato localizzato a 37 km a est di Foligno e 45 a Nord Est di Terni, ad una profondità di 11 km. Pochi minuti fa, un’ultima scossa di magnitudo 3.0 ha fatto tornare la paura a Cittareale, in provincia di Rieti. Il sisma ha avuto le seguenti coordinate: 42.61 di latitudine e 13.22 di longitudine, ad una profondità di 10 km. Ecco i Comuni prossimi all’epicentro: Amatrice (RI), Accumoli (RI) e Montereale (AQ).

ADRIATICO CENTRALE, SCOSSA M 2.9 IN MARE

Nel cuore della notte, alle ore 2:21, la Sala Sismica INGV di Roma ha segnalato una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 in mare, nella zona dell’Adriatico Centrale. Il sisma, localizzato a 96 km a Nord di San Severo, ha avuto le seguenti coordinate geografiche: 42.55 di latitudine e 15.49 di longitudine, ad una profondità di 97 km. Fortunatamente non ha avuto alcuna conseguenza né sarebbe stato avvertito dalla costa. A precederlo era stata una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 registrata alle 2:06 a 6 km a Sud Ovest di Bondeno, in provincia di Ferrara. In questo caso il sisma è stato localizzato a 20 km a Ovest di Ferrara, 38 km a Est di Carpi e 40 km a Nord di Bologna ed ha registrato le seguenti coordinate geografiche: latitudine 44.86, longitudine 11.36, ad una profondità di appena 2 km. La scossa è stata avvertita da alcuni Comuni prossimi all’epicentro e rientranti nella zona rossa, ovvero Finale Emilia (MO), Bondeno (FE), Sant’Agostino (FE), Mirabello (FE). Appena fuori si collocano i Comuni di Vigarano Mainarda (FE), Ficarolo (RO), Galliera (BO), Poggio Renatico (FE), Gaiba (RO), Felonica (MN), Cento (FE), Calto (RO), Salara (RO), Pieve di Cento (BO), San Pietro in Casale (BO), Stienta (RO), San Felice sul Panaro (MO), Sermide (MN), Ceneselli (RO), Occhiobello (RO), Castelmassa (RO), Camposanto (MO), Castello d’Argile (BO).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori