LUCIFERO/ Caldo record di temperatura, bollini rossi in molte città

- Fabio Belli

Lucifero, record di temperatura abbattuti in molte città. Alghero e Perugia già ai massimi storici di caldo,la situazione peggiorerà nei prossimi giorni anche a Firenze, Roma, Milano, Napoli

caldo_meteo_temperature_previsioni_estate_tempo_farmacia_anticiclone_lapresse_2017
Meteo (Foto: LaPresse)

Lucifero scalda i motori: sarà un mercoledì da record per le colonnine di mercurio, con l’ondata di caldo dovuta all’anticiclone africano che raggiungerà il suo picco, ma che non arriverà ancora al massimo se si considera che il record assoluto si dovrebbe raggiungere tra giovedì e sabato. Per quanto riguarda la giornata appena trascorsa si è parlato di temperature percepite di 50 gradi, ma le temperature reali raggiungeranno e supereranno in molti casi i 40 grandi, con il Centro Nord che farà incetta di città da “Bollino Rosso”: Roma, Frosinone, Pescara, Campobasso, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Firenze, Latina, Milano, Napoli, Perugia, Rieti e Viterbo. Un vero e proprio strike con l’afa che non sembra voler dare tregua almeno per una settimana, e secondo gli esperti saranno gli effetti a lungo termine a causare i maggiori disagi alla popolazione: qualche giorno di caldo record ad agosto è prevedibile, una morsa prolungata rischia di portare la pazienza allo stremo.

LUCIFERO SI “SCALDA”

RECORD DI TEMPERATURA IN MOLTE CITTA’

Ma bisognerà averne molta di pazienza, visto che nella settimana più calda dell’anno anche le notti non saranno esenti da sudore e senso di calore, a causa dell’aumento dell’umidità. Il che vuol dire che, con temperature notturne tra i 23 e i 25 gradi, anche il sonno degli italiani sarà a rischio. Stanno iniziando nel frattempo ad essere stabiliti i record assoluti di temperatura in diverse città italiane, con Alghero che ha superato con 41,9 il 41,8 del 1983, così come Perugia ha toccato per la prima volta i 40 gradi nel corso della sua storia. Temperature altissime anche in luoghi di villeggiatura dove spesso si cerca rifugio durante le vacanze, come il Monte Argentario che ha fatto segnare la sua temperatura massima di sempre, 39 gradi che superano abbondantemente il precedente record del 2013, con 38,4 gradi. A Firenze i 42,6 del 1983 non sono stati ancora avvicinati ma potrebbe accadere nei prossimi giorni, in cui nelle grandi città le massime all’ombra potrebbero oscillare tra i 41 e i 43 gradi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori