DONNA MUSULMANA/ Rischia di annegare perché rifiuta l’aiuto del bagnino uomo

- Paolo Vites

Una donna di fede musulmana rischia di annegare in mare perché rifiuta l’aiuto di un bangino uomo, fino a quando non arriva una bagnina donna. Ecco di cosa si tratta

islam_moschea_donne_preghiera_corano_lapresse_2017
In moschea a Milano (LaPresse)

In spiaggia, al mare, ci vanno anche i credenti di fede musulmana, come è giusto che sia. Fa caldo per tutti e di qualche ora di svago fra le fresche acque ne hanno bisogno tutti, qualunque religione o cultura si faccia parte. Anche una famigliola composta da padre, madre e figlia piccola, 3 anni. Si recano nella bella spiaggia di Fiumaretta nei pressi della Spezia e tutto procede bene fino a quando la mamma decide di portare la figlioletta in acqua, come farebbe qualunque madre. Il problema è che la donna, come vuole l’osservanza più ortodossa dell’Islam, non è in costume da bagno come tute le mamme del mondo, ma completamente vestita. Neanche il costume aderente che copre da capo a piedi tante ragazze islamiche, è proprio vestita di diversi strati di velo e gonna. Ovviamente il vestito si inzuppa complice anche le onde, e si sa che i vestiti bagnati diventano pesanti, molto pesanti. Il marito lla vede in difficoltà, si alza e prende in braccio la figlia e torna a sedersi in spiaggia, lasciando la moglie in acqua.

La quale presa dal panico e con i vestiti sempre più pesanti non è riesce più a reggersi in piedi, cadein acqua, non riesce a rialzarsi e comincia a bere acqua, affogando. Il marito continua a starsene seduto con la figlia, senza muoversi, la gente intorno lanci al’allarme fino a quando arriva il bagnino: sesso maschile. Entrato in acqua fa per aiutare la donna ma lei lo respinge urlandogli “via via”, anche questo in ortodossa osservanza dell’islam che vuole che solo i mariti possano toccare le donne. Allibito si è allontanato. Per fortuna sulla spiaggia c’era un altro bagnino: sesso donna. Con molta fatica la bagnina è riuscita a portare a riva la donna che è crollata sfinita quasi svenuta sul bagnasciuga. A questo punto finalmente il marito si è mosso: le ha ordinato di alzarsi bruscamente che dovevano andarsene senza una parola di ringraziamento ai salvatori, come si legge nelle testimonianze dei presenti riportate dal quotidiano Il Secolo XIX. Eccone una: «Senza l’intervento dei bagnini, sarebbe successa una tragedia perché la donna rifiutava di essere soccorsa: e dalla riva, l’uomo le faceva cenno di non farsi toccare. C’è da chiedersi quale sicurezza garantisca, un abbigliamento di quel tipo, in mare. Pare che la donna nemmeno sapesse nuotare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori