Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Rotterdam, concerto annullato per minaccia terroristica (23 agosto 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: 2 morti nel terremoto di Ischia. Obbligo scolastico a diciotto anni. Litiga con il vicino e lo uccide a colpi di pistola. (23 agosto 2017). 

terremoto_ischia_2_lapresse_2017
Terremoto Ischia, macerie (Lapresse)

ALLARME TERRORISMO: ANNULLATO CONCERTO A ROTTERDAM

Allarme terrorismo a Rotterdam: è stato annullato un concerto rock, della band americana Allah Las, previsto al MaasSilo di Rotterdam. Gruppo che affonda le sue radici nel rock anni Settanta, gli Allah Las per il loro nome sono stati anche al centro di diverse polemiche, avendo utilizzato il nome di Allah per il gruppo. Una scelta che non aveva valutazioni sociali o politiche, ma era stata compiuta soltanto per regalare un alone di sacralità alla band. Polemiche che comunque non sono state coinvolte nella decisione di rinviare il concerto. La polizia della città olandese non ha riferito ancora dettagli sul perché lo spettacolo sia stato annullato, parlando di una non meglio precisata ma credibile minaccia terroristica, mentre dalla televisione olandese sono state diffuse immagini con gli spettatori scortati fuori dalla struttura. L’intervento delle forze dell’ordine è stato comunque tempestivo e nell’evacuazione del MaasSilo non si fatto registrare alcun tipo di disordine o incidente. (agg. di Fabio Belli)

YEMEN, BOMBARDATO UN HOTEL ALMENO 60 MORTI

La coalizione militare guidata dall’Arabia Saudita contro lo Yemen ha portato a termine un nuovo massacro di civili. Un hotel nei pressi della capitale Sanaa è stato centrato da un bombardamento, i morti sarebbero almeno 60. L’Arabia si giustifica dicendo che nell’hotel si trovavano miliziani ribelli sciiti, contro i quali è stata scatenata una devastante guerra che dura da tempo nell’indifferenza totale dell’occidente. Secondo le notizie dallo Yemen, un altro bombardamento avrebbe colpito anche un posto di blocco dei ribelli causando anche qui numerosi morti.

UOVA CONTAMINATE, SEQUESTRI AD ANCONA E VITERBO

Nonostante si fosse detto che l’Italia era al sicuro dalle uova cosiddette contaminate, i carabinieri dei Nasi di Viterbo e Ancona hanno proceduto al sequestro di ben 60mila uova per consumo umano, 32mila per alimentazione di animali, capannoni per allevamento di 27mila galline ovaiole e un centro di imballaggio uova. A Viterbo in particolare sono state sequestrate 53mila uova per alimentazione umana e 15mila galline, ad ancora 6mila uova e 12mila galline. C’è l’ipotesi di denuncia penale per gli allevatori e di denuncia amministrativa cosa che porterebbe a perdere la licenza di autorizzazione al commercio. I reati sarebbero quelli di attentato alla salute e immissione in commercio di prodotti alimentari adulterati.

MARMOLADA, PROIETTILE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Lo scioglimento dei ghiacciai in particolare sulle Dolomiti continuano a rivelare incredibili sorprese. Un proiettile di artiglieria da 210 millimetri è spuntato fuori sulla Marmolada, risalente alla prima guerra mondiale quando su questi monti si combattevano battaglie infernali. La Marmolada è poi uno dei luoghi più visitati dai turisti e quindi si è proceduto all’invio di artificieri del secondo reggimento genio guastatori alpini di Trent che hanno provveduto a neutralizzare la pericolosa bomba. La  bomba è stata trasportata a valle con un elicottero e qui si è proceduto a renderla inesplosiva.

ROMA, SGOMBERO RIFUGIATI: POLIZIOTTI IN PIAZZA

Nuovo sgombero per i rifugiati accampati in piazza Indipendenza, davanti allo stabile di via Curtatone, a Roma. Le forze dell’ordine hanno annunciato questa mattina alle persone ancora presenti che devono lasciare la zona. Ieri sera il Campidoglio ha completato il censimento delle fragilità presenti tra le persone rimaste, a cui andrebbe assicurata un’assistenza abitativa consona, a fronte dello status di rifugiato riconosciuto alla maggior parte di loro. Il Comune di Roma ha dichiarato di aver proposto diverse soluzioni, nessuna delle quali è stata ritenuta accettabile dai rifugiati perché prevedono lo smembramento delle famiglie e dei nuclei parentali, visto che non si sono posti sufficienti e strutture idonee per accogliere le famiglie. La polizia è in assetto antisommossa, i volontari stanno accorrendo alla spicciolata: da quelli del Centro Astalli alle Ong come Intersos, Msf, Amnesty International e Baobab experience. Tutti sorpresi per la svolta improvvisa della vicenda. (agg. di Silvana Palazzo)

LIGURIA: 24 COMUNI DICONO NO AI MIGRANTI, ANCHE PORTOFINO

No migranti. Le città dei ricchi, i tesori della bellezza naturale, i luoghi incontaminati non vanno sporcati con i disgraziati che fuggono dalla povertà e dalle guerre. Il comune di Portofino, il regno degli ultramiliardari evidentemente con molta puzza sotto al naso dice che non possono ospitare migranti “perché non hanno case libere”. Sicuramente è così, ma nelle ville delle contesse o nei castelli dei mega imprenditori ci sono abbastanza stanze da sistemare centinaia di profughi. E infatti la prefettura di Genova ha fatto appello ai privati perché mettano a disposizione degli spazi. In Liguria si sta cercando di dare ospitalità a 700 di loro, una cifra irrisoria: in 24 comuni hanno risposto di no. E Pensare che a Portofino c’è anche un hotel abbandonato.

2 MORTI PER IL TERREMOTO AD ISCHIA

2 morti e 42 feriti, questi il bilancio ufficiale del sisma occorso lunedì ad Ischia, sisma che seppur di moderata entità ha prodotto innumerevoli danni e molti crolli. Encomiabile il lavoro dei soccorsi, che seppur con mille difficoltà sono riusciti a raggiungere la località disastrata in breve tempo, il loro lavoro ha portato al salvataggio di innumerevoli persone rimaste sotto le macerie. Oltre 2600 gli sfollati, persone che di fatto hanno perso tutto, per loro però la protezione civile campana non prevede l’utilizzo di una tendopoli. Immediate le polemiche legate soprattutto all’esiguità della scossa, essa per quanto bassa di magnitudo ha però fatte crollare molte delle case, la procura per questo non esclude l’apertura di un inchiesta essendo il luogo interessato d molti fenomeni di abusivismo.

OBBLIGO SCOLASTICO A 18 ANNI

È una proposta di legge a cui sta lavorando il ministro per la pubblica istruzione, Fedeli, e con la quale si vuole contrastare la mancanza di qualità della scuola italiana, quella che prevede l’innalzamento dell’obbligo scolastico fino alla maggiore età. A dirlo durante un meeting è stato lo stesso ministro, la quale ha sottolineato come il ciclo di studi dovrebbe essere rivisitato completamente, e questo allo scopo di amplificare la conoscenza culturale che sta alla base delle società civile. Interessante anche il pensiero della Fedeli relativamente alla possibilità di far studiare i figli all’estero, una prerogativa che dovrebbe essere garantita a tutti, e non solamente ai ragazzi che provengono da famiglie benestanti.

LITIGA CON IL VICINO E LO UCCIDE A COLPI DI PISTOLA

Una banale lite finita in tragedia, quello che è avvenuto a Cerignola in provincia di Foggia, dove un 43 enne dopo un alterco con un vicino di casa ha impugnato la pistola e lo ha ucciso. La vittima si chiamava Vincenzo Long, 56 anni, imparentato con l’aggressore, Simone Russo incensurato. Tutto nasce da vecchie ruggini che si trascinavano da tempo, con i due che più di una volta erano persino venuti alle mani. Anche ieri i due si erano affrontati, Russo però era andato via seguito da Long, una volta arrivato a casa stante la continuazione della lite ha impugnato la pistola e ha fatto fuoco due volte, uccidendo sul colpo il rivale. L’aggressore immediatamente fermato dagli uomini della polizia è stato portato nel locale carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’OBIETTIVO ERA LA SAGRADA FAMILIA

Continuano le indagini sull’attentato di Barcellona, ed è di ieri la conferma che l’obiettivo dei terroristi non era la Rambla della città catalana, ma niente di meno che l’imponente basilica cittadina. Il piano A è stato svelato direttamente da uno dei soldati del califfato, quel Mohamed Houli Chemlal rimasto ferito nello scoppio delle bombole di gas che dovevano essere usate per l’attentato. Il 21 enne interrogato durante l’udienza di convalida si è detto dispiaciuto di non aver offerto la propria vita per la sua causa, ed è apparso totalmente avulso a qualsiasi sentimento di rimorso. Sul fronte delle indagini sembra confermato il fatto che la cellula era in Francia fino a cinque giorni prima dell’attacco, anche se la loro permanenza nel paese transalpino è rimasta limitata a pochi giorni.

MATUIDI DAY

Il centrocampista francese è stato ufficialmente presentato come nuovo calciatore della Juventus. Arriva dal Paris Saint Germain per una cifra intorno ai 20 milioni di euro. Matuidi è il calciatore che mancava ad Allegri nel suo centrocampo. Il francese ha detto che spera di ripetere il percorso fatto dal connazionale Deschamps, ora commissario tecnico della Francia, di cui fa parte stabilmente nella rosa dei convocati e con cui ha sfiorato il successo agli ultimi Europei di casa. Matuidi ha inoltre rivelato che Dani Alves, ormai suo ex compagno di squadra al Paris Saint Germain, gli ha parlato molto bene dell’ambiente Juve, al contrario di quello che pensavano le malelingue, soprattutto dopo l’addio fulmineo dell’ex blaugrana dopo Cardiff.

KALINIC PRESENTATO UFFICIALMENTE

Nikola Kalinic è stato presentato da Fassone e Mirabelli, protagonista quest’ultimo di un divertente siparietto con il calciatore durante la presentazione che non è piaciuto però alla società della Fiorentina, che ha protestato attraverso una nota ufficiale. Non ha tardato la replica del direttore sportivo, affidata al sito ufficiale del Milan. Mirabelli si è scusato con la società, sottolineando però il tono scherzoso ed il linguaggio del corpo utilizzato per quella che era soltanto una semplice battuta.

CALCIOMERCATO, LE ULTIME DALL’ITALIA

Per Schick è sempre forte l’interesse della Roma, che si è spinta ad un’offerta fino a 38 milioni di euro nel tentativo di superare l’Inter. I nerazzurri però rimangono i favoriti nella corsa all’attaccante ceco, che nel frattempo è tornato ad allenarsi con la Sampdoria. Clamorosa indiscrezione dalla Francia intanto. Secondo i quotidiani transalpini, il Monaco sarebbe pronto a pagare l’intera clausola rescissoria di 100 milioni di euro al Torino per Andrea Belotti, dopo le cessioni, non ancora concretizzate, di Mbappe e Fabinho al Psg. Per Keita intanto rimangono in corsa Inter, Napoli e Milan, con quest’ultimi favoriti, dopo che la Juve ha confermato di essersi tirata fuori dalla corsa per l’attaccante dopo il no di Lotito.

CHAMPIONS LEAGUE, IL NAPOLI ACCEDE ALLA FASE A GIRONI

Il Napoli vince in trasferta all’Allianz Riviera di Nizza 2-0 contro il club in cui stavolta giocavano dall’inizio, a differenza dell’andata, sia Wesley Sneijder che Mario Balotelli. Il primo tempo era stato abbastanza noioso con poche occasioni e uno zero a zero che sembrava indirizzare il match in un determinato modo. Nella ripresa invece gli azzurri hanno dominato in lungo e in largo segnando prima con José Maria Callejon, servito dentro da un grande passaggio di Marek Hamsik, e poi segnando il raddoppio nel finale con Lorenzo Insigne. Gli azzurri si qualificano così alla fase a gironi della Champions League e dovranno aspettare venerdì con Juventus e Roma per scoprire i loro avversari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori