Terremoto oggi/ Ingv, ultime scosse: Marche, sisma M 2.8 a Macerata (24 agosto 2017, ora 09:32)

- Fabio Belli

Terremoto Oggi: Marche, scossa di M 1.3 a Macerata secondo i dati INGV in tempo reale di oggi 24 agosto 2017. Ultime notizie e aggiornamenti in diretta sui fenomeni sismici

terremoto_abruzzo_marche_vigilidelfuoco_macerie_lapresse_2016
Terremoto in Abruzzo (LaPresse)

MARCHE, SCOSSA DI 2.8 M IN PROVINCIA DI MACERATA

Ad un anno dal terremoto di Amatrice, trema la terra nel Centro Italia. L’ultima scossa di terremoto è stata registrata dalla Sala Sismica di Roma dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) alle 8:10. Il sisma è stato di magnitudo M 2.8 ed è avvenuto in provincia di Macerata. Fiordimonte è il Comune più vicino all’epicentro del terremoto, che è stato localizzato a latitudine 43.02, longitudine 13.08 e con ipocentro a 9 chilometri di profondità. Gli altri Comuni entro i 20 chilometri dall’epicentro del sisma sono: Pieve Torina, Pievebovigliana, Monte Cavallo, Fiastra, Muccia, Acquacanina, Ussita, Visso, Serravalle di Chienti, Bolognola, Camerino, Castelsantangelo sul Nera, Preci, Sefro, Cessapalombo, Caldarola, Sarnano, Sellano, Pioraco e Camporotondo di Fiastrone. Resta alta l’attenzione sull’attività sismica, che fortunatamente resta al di sotto di livelli preoccupanti. (agg. di Silvana Palazzo)

MARCHE, SCOSSA DI 1.3 M IN PROVINCIA DI MACERATA

A 3 chilometri ad Nord dal Comune di Monte Cavallo, in provincia di Macerata, è arrivata la prima scossa di terremoto della giornata di giovedì 24 agosto 2017. La scossa è stata abbastanza leggera, di magnitudo 1.3, con un ipocentro localizzato a 8 chilometri di profondità alle ore 00:19, non molto dopo la mezzanotte. Oltre a Monte Cavallo, altri cinque Comuni in provincia di Macerata si trovano nel raggio di 10 chilometri dall’epicentro del sisma, ovvero Pieve Torina (6 km), Serravalle di Chienti (7 km) Fiordimonte e Muccia (8 km) e Pievebovigliana (9 km.) Nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro del terremoto si trovano Visso (13 km), Fiastra e Camerino (14 km), Ussita, Sefro, Acquacanina e Sellano (15 km), Preci (16 km), Pioraco (18 km), Castelsantangelo sul Nera, Bolognola e Nocera Umbra (19 km), Fiuminata e Valtopina (20 km), Comuni situati tra le province di Macerata e Perugia.

LAZIO, SCOSSA DI 2.0 M IN PROVINCIA DI FROSINONE

Nella serata di mercoledì 23 agosto 2017, scossa di terremoto di discreta entità nella provincia di Frosinone, con epicentro a 1 chilometro a SudEst dal Comune di Sant’Apollinare. La scossa è stata registrata alle ore 20:45 con una magnitudo di 2.0, ed un ipocentro localizzato a 8 chilometri di profondità. Numerosi i Comuni che hanno avvertito la scossa nel raggio di 10 chilometri dall’epicentro del sisma: oltre a Sant’Apollinare, Sant’Ambrogio sul Garigliano (3 km), Sant’Andrea del Garigliano e Vallemaio (4 km), Rocca d’Evandro (5 km), Pignataro Interamna e San Giorgio a Liri (6 km), Castelnuovo Parano (7 km), Coreno Ausonio (8 km) e Ausonia (9 km), in provincia di Frosinone e Caserta. Nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro del terremoto si trovano i Comuni di Cassino, Cervaro, Castelforte, San Vittore del Lazio, Santi Cosma e Damiano e San Pietro Infine (11 km), Galluccio (12 km), Mignano Monte Lungo, Esperia, Piedimonte San Germano e Spigno Saturnia (13 km), Villa Santa Lucia (14 km), Conca della Campania e Aquino (15 km), Pontecorvo e Sant’Elia Fiumerapido (16 km), Minturno, Tora e Piccilli e Roccamonfina (17 km), Conca Casale, Viticuso, Terelle e Vallerotonda (18 km), Castrocielo, Acquafondata, Sessa Aurunca e Marzano Appio (19 km) e Belmonte Castello (20 km), sparsi tra le province di Frosinone, Latina e Caserta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori