TERREMOTO OGGI/ INGV ultime scosse: Macerata, scossa M 2.6 nelle Marche (ore 17, 3 agosto 2017)

- Fabio Belli

Terremoto Oggi: Perugia, sisma M 1.2 secondo i dati INGV in tempo reale di oggi 3 agosto 2017. Ultime notizie e aggiornamenti in diretta sui fenomeni sismici

terremoto_02_pixabay
Terremoto oggi (Immagine di repertorio, Pixabay)

MARCHE, SCOSSA DI M 2.6 A VISSO (MACERATA)

Nuova scossa di terremoto in centro Italia e ancora una volta nelle Marche: non vi sono danni e le conseguenze sono state nulle, eppure lo sciame sismico in centro Italia, dopo un anno, ancora non vive attimi di sosta seppur di danni da mesi non ve ne sono. Il centro nazionale INGV ha registrato il terremoto alle ore 16.24, con un ipocentro calcolato a circa 7 km di profondità sotto il livello del terreno, mentre sul fronte dell’epicentro l’area interessata comprende i comuni di Visso, Monte Cavallo, Ussita, Preci, Castelsantangelo sul Nera, Fiordimonte, Pieve Torina, Sellano, Pievebovigliana, Fiastra, Acquacanina, Muccia, Bolognola, Serravalle di Chienti, Norcia, Cerreto di Spoleto. Non vi sono state per fortuna altre scosse di assestamento successive, ma rimane ovviamente monitorata l’area come da norma  da più di un anno a questa parte. (agg. di Niccolò Magnani)

MARCHE, SCOSSA M 2.5 AD ARQUATA

Un terremoto di magnitudo 2.5 sulla scala Richter si è verificato oggi, mercoledì 3 agosto 2017, in provincia di Ascoli Piceno. La scossa, avvenuta alle ore 2:30 di questa notte, secondo l’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.8 di latitudine e 13.23 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 10 km. Questo l’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico: Arquata del Tronto (AP), Montegallo (AP), Norcia (PG), Accumoli (RI), Castelsantangelo sul Nera (MC), Montemonaco (AP), Acquasanta Terme (AP), Ussita (MC), Preci (PG), Visso (MC), Montefortino (FM), Amatrice (RI) e Cascia (PG). Il terremoto, in ragione della sua intensità non eccezionale, non ha provocato fortunatamente alcun danno a persone e/o cose. (agg. di Dario D’Angelo)

UMBRIA, SCOSSA DI 1.2 M IN PROVINCIA DI PERUGIA

Alle ore 00:21 della nottata di giovedì 3 agosto 2017, prima scossa di terremoto significativa della giornata, fattasi registrare a 4 chilometri ad Ovest dal Comune di Preci, in provincia di Perugia, per fortuna con una magnitudo di 1.2 abbastanza contenuta. L’ipocentro della scossa è stato localizzato ad 11 chilometri di profondità, ed i comuni nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro del terremoto sono, oltre a Preci, Sellano in provincia di Perugia a 6 chilometri e Visso in provincia di Macerata a 9 chilometri. Nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro del sisma si trovano i Comuni di Cerreto di Spoleto e Monte Cavallo (11 km), Castelsantangelo sul Nera e Ussita (13 km), Norcia (14 km), Pieve Torina (17 km), Vallo di Nera e Fiordimonte (18 km), Campello sul Clitunno, Cascia, Serravalle di Chienti e Pievebovigliana (20 km), situati tra le province di Perugia e Macerata.

LAZIO, SCOSSA DI 2.5 M IN PROVINCIA DI RIETI

Nella serata di mercoledì 2 agosto 2017, scossa di terremoto di magnitudo significativa a Cittareale, a 9 chilometri a NordOvest dalla cittadina in provincia di Rieti, in una zona che ormai ha imparato a convivere praticamente da un anno con le continue scosse telluriche che stanno tenendo col fiato sospeso il Centro Italia. La scossa è stata registrata con magnitudo 2.5 alle ore 22:23, con un ipocentro localizzato a 10 chilometri di profondità. Si tratta di una scossa che oltre a Cittareale, si è verificata nel raggio di 10 chilometri da Accumoli in provincia di Rieti e da Cascia in provincia di Perugia. Nel raggio di 20 chilometri dall’epicentro del terremoto si trovano invece i Comuni di Norcia (12 km), Amatrice e Monteleone di Spoleto (15 km), Poggiodomo e Arquata del Tronto (16 km), Posta (19 km), Leonessa e Borbona (20 km), situati tra le province di Perugia, Rieti ed Ascoli Piceno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori