INCIDENTE STRADALE/ A4, scontro fra tir: un morto e diversi feriti (oggi 1 settembre 2017)

- Niccolò Magnani

Incidente stradale, ultime notizie di oggi 1 settembre 2017: Catania, moto fuori strada, morto un centauro 23enne. La Spezia, scontro fra 2 auto sulla bretella di Santo Stefano di Magra.

incidente_stradale_1_pixabay_2017
Immagini di repertorio (foto da Pixabay)

Ancora un incidente drammatico si è consumato oggi, questa volta sull’autostrada A4 Torino-Milano nel primo pomeriggio, intorno alle 15:30. Secondo quanto riportato da Corriere della Sera, il sinistro gravissimo ha coinvolto ben tre mezzi pesanti provocando il ferimento di diverse persone. L’incidente è avvenuto all’altezza del km 102, poco prima di Marcallo, tra Arluno e Novara Est. Secondo una prima ricostruzione, mentre erano in galleria due tir si sarebbero scontrati ed un terzo camion che trasportava metalli si sarebbe ribaltato. Sul posto è giunta la polizia stradale di Novara ed i soccorritori del 118. Due degli autisti sono stati trasportati in ospedale in codice giallo ma non sarebbero in pericolo di vita, mentre il conducente del tir che si è ribaltato ha riportato solo lievi ferite. Sempre la A4 è stata teatro di un altro terribile incidente, questa volta mortale e che ha coinvolto ancora una volta dei mezzi pesanti. Il secondo sinistro, come riporta TgCom24, si è consumato tra i caselli di Cessalto e San Stino di Livenza al km 437 in direzione Trieste coinvolgendo ben tre tir. Un autista è deceduto mentre un altro è rimasto ferito insieme ad un minore che viaggiava insieme a lui. Il traffico ovviamente è andato in tilt dopo l’interruzione dell’autostrada al fine di permettere la messa in sicurezza dei mezzi pesanti ed i soccorsi. Sul posto sono giunti 5 automezzi dei pompieri e 15 operatori di Mestre, Treviso e Motta di Livenza, oltre ad un elicottero. Le persone rimaste ferite sono state condotte in ospedale, mentre per il terzo uomo non c’è stato nulla da fare. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

FURGONE DELL’ESERCITO SI RIBALTA: MUORE MILITARE

Ha avuto un bilancio terribile l’incidente stradale registrato questa mattina, intorno alle 7:25 sull’A1 in direzione Sud, nella zona di Pontecorvo (Frosinone). Secondo quanto riferito dalla Gazzetta del Mezzogiorno, un furgone dell’Esercito si è ribaltato all’altezza della stazione di servizio Casilina ovest e nell’impatto ha perso la vita un militare pugliese di 35 anni, il caporal maggiore scelto Domenico Tempesta. Nel sinistro sono rimasti feriti anche altri tre colleghi, tutti pugliesi e che si trovavano a bordo del mezzo. L’incidente è avvenuto all’altezza del chilometro 658 quando il furgone, per cause ancora tutte da chiarire, ha urtato la barriera spartitraffico ribaltandosi rovinosamente. La cabina del mezzo sarebbe andata letteralmente distrutta ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco al fine di liberare i corpi dalle lamiere. Il 35enne sarebbe morto sul colpo mentre gli altri sono rimasti fortunatamente solo feriti, sebbene uno di loro sia grave. Per tale ragione è stato trasferito in eliambulanza all’ospedale di Latina mentre gli altri due si trovano ricoverati all’ospedale di Cassino. Il mezzo viaggiava in direzione Bari dopo la partenza da Roma. L’Esercito ha già avviato tutte le procedure per fornire il supporto necessario alle famiglie dei militari coinvolti nel tragico incidente, mentre la Polizia Stradala sta raccogliendo tutti gli elementi utili a fare chiarezza sulle cause del sinistro, sulle dinamiche e su eventuali responsabilità. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

CATANIA, MOTO FUORI STRADA: MUORE 23ENNE

La notte di Catania ha purtroppo portato alle cronache un nuovo incidente stradale mortale: succede tutto all’alba quando una moto di grossa cilindrata, una Ducati Monster riporta Live Sicilia, per cause ancora da accertare è finita fuori strada sbattendo violentemente contro le barriere della strada che porta da Catania a Scordia. Il ragazzo alla guida, un 23enne di Militello, ha purtroppo perso la vita nell’impatto senza che i soccorsi abbiano potuto provare qualche minima operazione per ristabilire le sue gravissime condizioni. Era alla guida della moto con in sella anche un amico che però non sembra in grave condizione, anche se ovviamente resta monitorato presso l’ospedale catanese. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Catania, distaccamento sud, allertati dal 118.

CASELETTE, MOTOCROSS CONTRO FURGONE: GRAVE UN 16ENNE

Intorno alle 15:30, un nuovo incidente stradale è stato registrato a Caselette, sulla strada Romana, alle porte di Torino. Si è trattato di un grave sinistro, come riporta TorinoToday.it, nel quale è rimasto ferito un giovane di appena 16 anni. Il ragazzo, in sella ad una moto da cross, si è schiantato contro un furgone. Stando ad una prima ricostruzione delle dinamiche, pare che il 16enne provenisse da una stradina sterrata. Una volta giunto all’incrocio però, non si sarebbe accorto dell’arrivo del mezzo che, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe totalmente esente da colpe. Sul posto sono prontamente giunti i soccorsi e dopo le prime medicazioni il ragazzo è stato caricato su un’eliambulanza del 118 e condotto al vicino Cto. Le sue condizioni sarebbero risultate immediatamente disperate per via di un sospetto trauma cranico. Oltre ai soccorritori del 118, sul posto sono giunti anche i carabinieri della stazione di Alpignano. A loro l’arduo compito di definire la dinamiche e le relative responsabilità del drammatico incidente stradale. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

LA SPEZIA, SCONTRO TRA DUE AUTO: UN MORTO

Gravissimo incidente stradale avvenuto questa prima mattina, attorno alle 6, sulla “bretella” in Liguria che porta tra Santo Stefano Magra e La Spezia: lo scontro tra due auto nel tratto iniziale del raccordo autostradale ha provocato una fatale conseguenza per il primo guidatore coinvolto. Il giovane uomo di 26 anni è andato subito in arresto cardiocircolatorio, spiega l’Ansa, per l’impatto violentissimo avvenuto ancora per dinamica oscura e non conosciuta: i soccorsi arrivati purtroppo non sono riusciti nella rianimazione ed è stata dichiarata la morte. L’altro conducente è stato condotto al pronto soccorso e non sarebbe al momento in gravi condizioni: in corso tutti i rilievi della Polizia Stradale, con la bretella che è rimasta chiusa per due ore prima di essere riaperta.

ROMEA, SMART CONTRO 2 CAMION: ARRIVA L’ELISOCCORSO

È grave anche l’incidente stradale avvenuto sulla Romea a Valli di Chioggia: anche in questo caso lo scontro è arrivato alle prime ore del mattino, attorno alle 8, ma ha coinvolto una Smart e ben due camion. Pare che un automezzo abbia colpito la Smart facendola andare a sbattere contro il secondo grande mezzo, ma i soccorsi e i primi rilievi della Polizia Stradale non sono ancora riusciti a determinare l’esatta dinamica. L’incidente in direzione Sant’Anna è avvenuto all’altezza del distributore di benzina Ip e i tre mezzi coinvolti non pare abbiano riscontrato danni enormi al personale a bordo: feriti gravi non ve ne sono, ma sono stati comunque tutti trasportati al Pronto Soccorso di Chioggia in Elicosoccorso per controllare ogni danno rilevato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori