RAGAZZA LO LASCIA, LUI LE SEQUESTRA IL CANE/ “Se lo rivuoi dammi 600 euro”

- Fabio Belli

Uomo sequestra cane della ex, denunciato per tentata estorsione. I fatti a Napoli, dopo la rottura con la compagna un 45enne aveva chiesto 600 euro per riconsegnare il cagnolino

labrador_cane_web_2017
Immagini di repertorio (foto da Pixabay)

Non sempre la fretta è buona consigliera, e a volte in una crisi di coppia dar retta all’istinto può comportare qualche decisione un po’ troppo avventata. E’ avvenuto nei Quartieri Spagnoli a Napoli, dove un 45enne ha deciso di sequestrare il cagnolino della fidanzata, che gli aveva appena fatto presente come la loro relazione fosse ormai finita. Una rottura che l’uomo non aveva preso affatto bene: dopo la lite, il 45enne è tornato sotto casa della ormai ex compagna ed ha rapito il cagnolino al quale è affezionatissima. L’uomo non ha voluto sentire ragioni ed ha affermato di essere disposto a restituire il cane alla legittima proprietaria soltanto dopo il pagamento di un riscatto di circa 600 euro. Ovviamente la donna si è immediatamente rivolta alle forze dell’ordine, denunciando quello che era a tutti gli effetti il rapimento della bestiola. Ed i Carabinieri sono dovuti intervenire mentre la donna stava pagando il riscatto, visto che l’ex non aveva accettato di restituire il cane senza il denaro.

UOMO SEQUESTA CANE DELLA EX A NAPOLI

DENUNCIATO PER TENTATA ESTORSIONE

Così i Carabinieri sono intervenuti ritrovandosi di fronte una scena a dir poco surreale, la donna che stava consegnando i 600 euro nelle mani del suo ex per vedersi restituito il cane sequestrato. Una volta accortosi della presenza delle forze dell’ordine, il 45enne dei Quartieri Spagnoli ha tentato la fuga, lasciando ovviamente il cane tra le braccia della donna. I Carabinieri sono riusciti facilmente a raggiungerlo e bloccarlo, dopodiché è stato denunciato non solo per la tentata estorsione, per la quale era stato colto in flagrante, ma anche per resistenza a pubblico ufficiale, avendo provato a sottrarsi al fermo. Lieto fine per la donna, originaria di Piscinola, che ha potuto riabbracciare l’amato cagnolino senza dover sottostare al ricatto dell’ex compagno, che oltre alla rabbia per la fine della relazione, ora dovrà fare i conti anche con le imputazioni e la denuncia. Come detto all’inizio, spesso è meglio contare fino a dieci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori