Vieta eterosessualità, sindaco gay cacciato/ Elijah Daniel, star YouTube architetta provocazione contro Trump

- Silvana Palazzo

Vieta eterosessualità, sindaco gay cacciato: Elijah Daniel, star di YouTube nel mirino, ma ha architettato la provocazione contro Trump dopo l’approvazione del Muslim Ban

elijah_daniel_star_youtube
Elijah Daniel, il piano contro Trump

La carriera politica di una star di YouTube è durata un solo giorno: Elijah Daniel ha fatto registrare un record, seppur molto particolare. Diventato sindaco di un villaggio negli Stati Uniti, ha vietato l’eterosessualità ed è stato cacciato con l’impeachment. Dopo un giro di telefonate a diverse cittadine americane che cercavano un primo cittadino, era diventato sindaco di Hell, nel Michigan, una comunità di 72 abitanti. «Se Trump può fare il presidente, non vedo perché io non possa diventare un politico», aveva affermato il 23enne. Per ottenere la poltrona ha pagato cento dollari, poi ha messo in scena una provocazione politica rivolta al presidente americano Donald Trump per l’approvazione del Muslim Ban, il divieto di immigrazione per persone provenienti da alcuni Paesi musulmani.

IL PIANO PER PROVOCARE IL PRESIDENTE AMERICANO

Il divieto di eterosessualità è costato il posto a Elijah Dnaiel, ma rientrava in un piano dimostrativo della star di YouTube proprio per Donald Trump. «Subire l’impeachment è stato divertente, Donald Trump, dovresti provarlo anche tu», ha scritto Elijah Daniel in un tweet provocato al presidente degli Stati Uniti. Anche la scelta di Hell è curiosa: Daniel ha raccontato di essere cresciuto sentendosi dire che tutti i gay debbano andare all’inferno, che in inglese si traduce proprio “Hell”. I follower della star di YouTube hanno condiviso il caso, rendendolo virale. Non si tratta di un caso isolato comunque: già in passato altri novelli sindaci erano stati allontanati dopo poco tempo per i motivi più disparati.   



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori