Allarme bomba aeroporto Copenaghen/ Danimarca, riaperto Terminal 2 dopo sospetti bagagli al check-in

- Niccolò Magnani

Aeroporto Copenaghen, allarme bomba e Terminal 2 evacuato dopo ritrovamento di bagagli sospetti. Ultime notizie di oggi 12 settembre, in Danimarca torna l’allarme terrorismo

aereo_aeroporto_boeing_lapresse_2016
Immagini di repertorio (Foto da Lapresse)

È stato per fortuna riaperto e senza conseguenze il Terminal 2 dell’aeroporto di Copenaghen dopo l’allarme bomba scattato questa mattina con il ritrovamento di alcuni bagagli sospetti al check-in: l’allerta terrorismo è durata circa due ore, quando addirittura lo stesso portavoce dello scalo danese parlava di “incidente” senza dare spiegazioni a riguardo. Con gli ultimi tweet del Copenaghen Airport si spiega che l’”incidente” è stato proprio la sospensione e chiusura del Terminal durante gli idonei controlli di rito della sicurezza anti-terrorismo in casi del genere (regole che valgono ormai in tutti gli aeroporti mondiali dopo le tante emergenze e attentati terroristici di questi ultimi anni). I passeggeri sono tornati dunque, a poco a poco, a ripopolare il Terminal con la inevitabile conseguenza di ritardi e congestioni al traffico aereo sia nazionale che internazionale. «Ci aspettiamo congestione intorno all’aeroporto e ritardi dei voli e chiediamo a tutti i passeggeri di contattare i vettori prima di recarsi nello scalo», spiega il portavoce dell’Aeroporto, chiedendo così l’emergenza e il presunto allarme bomba.

TERMINAL 2 EVACUATO

Un intero terminal evacuato e l’allarme terrorismo che torna a Copenaghen e nei Paesi scandinavi sempre in pre-allerta su eventuali attacchi terroristici contro stazioni, aeroporti e luoghi affollati. Così avviene stamattina, con l’aeroporto di Copenaghen in Danimarca che è stato per metà evacuato – l’intero Terminal 2 – a causa di una o più borse sospette situate nell’area bagagli. Il tweet dello scalo danese è esplicito: «Il Terminal 2 è chiuso fino a un ulteriore avviso – la polizia sta indagando su bagagli di dimensioni sospette». Il Terminal 2 dello scalo di Copenaghen è uno dei principali e più grandi dell’intera Danimarca, dove infatti transitano sia voli nazionali che internazionali. Al momento non si hanno notizie più precise, anche se il timore è che si possa assistere ad altre scene di panico come avvenuto ieri a Francoforte in Germania dopo che alcuni uomini sospetti hanno spruzzato gas urticante contro alcuni passeggeri al check-in: non si è trattato di attentato, come del resto al momento non si può dire nulla della Danimarca, ma il timore e l’allarme continuano a scattare.

ALLARME TERRORISMO IN DANIMARCA

Pochi minuti fa ha parlato alla polizia danese il portavoce dell’aeroporto, Morten Bro, che ha spiegato alcuni dettagli su voci corse sui social dopo l’ufficiale chiusura del Terminal 2 e l’allarme bomba scattato: «c’è stato un incidente, ci aspettiamo ritardi e cancellazioni di conseguenza», spiega il portavoce senza fornire maggiori dettagli su quel “incidente” annunciato ma non spiegato. Potrebbe voler dire tutto, e per questo non si può eliminare la minaccia terroristica come ipotesi di origine di questa strana mattinata danese: «Chiediamo a tutti i passeggeri di seguire le istruzioni della polizia e degli addetti alla sicurezza», conclude Morten Bro davanti ai media. Nelle prossime ore tutti gli aggiornamenti con la speranza di non dover parlare di eventuali feriti, al momento comunque escluso dalle autorità danesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori