ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora: Pozzuoli, padre, madre, figlio muoiono nella Solfatara (12 settembre 2017)

- Fabio Belli

Ultime notizie, di oggi, ultim’ora, 12 settembre 2017: il Papa elogia l’Italia, Livorno cerca i dispersi. Roma e Juventus pronte per l’esordio in Champions League

papa_francesc_colombia_incidente_occhio_papamobile_twitter_2017
Papa Francesco

POZZUOLI: PADRE, MADRE E FIGLIO MUOIONO NELLA SOLFATARA

Tragedia a Pozzuoli, nella Solfatara, attrazione turistica. Secondo le prime ricostruzioni, un bambino di 11 anni avrebbe oltrepassato il divieto di ingresso nella zona a rischio di un cratere attivo finendo nelle sabbie mobili circostanti. Padre e madre hanno cercato di prenderlo ma sono rimasti uccisi sul colpo dalle esalazioni di gas provenienti dal cratere. L’altro figlio, di 7 anni, è rimasto immobile terrorizzato vedendo quanto accadeva e così si è salvato. Sono morti tutti insieme il padre di 45 anni, la madre di 42 e il figlio di 11 anni. Si tratta di una famiglia torinese. (Agg. Paolo Vites)

FABRZIO CORONA, CONDANNA RIDOTTA A UN ANNO

Fabrizio Corona “non è un delinquente professionale”: così ha sentenziato il tribunale di Milano alla fine della lunghissima causa pendente su di lui. Quindi la richiesta di cinque anni di detenzione per l’intestazione fittizia dei beni su quei 2,6 milioni di euro trovati in un controssoffitto della abitazione di una collaboratrice e in parte in una banca austriaca. Per i giudici, “la natura prettamente fiscale e le concrete modalità del reato per il quale l’imputato è stato giudicato colpevole non consentono infatti di ritenere, alla luce della ricostruzione complessiva dei fatti e della lontananza nel tempo delle condotte che hanno dato origine alle precedenti condanne, che egli viva abitualmente del provento dei reati”. La condanna è stata di un anno per illecito amministrativo. (Agg. Paolo Vites)

REGIONALI SICILIA, SOSPESA LA LISTA 5 STELLE

Il Movimento 5 stelle rischia di non partecipare alle prossime elezioni siciliane. Il tribunale di Palermo ha infatti accolto in via cautelare il ricorso di Mauro Giulivi, che si era candidato, ma che sostiene di essere stato escluso dalla selezione “con un espediente e senza reale motivazione”. Più o meno quanto successo a Genova alle scorse regionali quando una candidata già in lista venne eliminata per fare posto a un altro. Allora non ci fu l’intervento del tribunale. Con questa decisione le regionarie dei 5 stelle sono al momento sospese. (Agg. Paolo Vites)

ROMA, PROFUGO BENGALESE STUPRA RAGAZZA FINALNDESE

Nuovo ennesimo stupro per le strade di Roma, in zona stazione Termini. Un giovane di 22 anni, originario del Bangladesh ha aggredito e stuprato una turista finlandese. Secondo le prime ricostruzioni, il ragazzo ha avvicinato la giovane e si è offerto di accompagnarla a casa, poi l’ha aggredita. E’ successo nella notte tra venerdì e sabato scorsi. La turista finlandese si è messa a urlare tanto che una inquilina si è affacciata alla finestra, allora l’ha trascinata dopo averla colpita in testa con una pietra, minacciata di morte e obbligata a seguirla in una zona buia dove ha approfittato di lei. Dopo la denuncia la ragazza ha riconosciuto il suo aggressore che è stato arrestato poche ore dopo. Il 22enne era in possesso di regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari. Il sindaco Raggi ha rilasciato un comunicato ufficiale di solidarietà: “Vicina alla ragazza finlandese aggredita nei pressi della stazione Termini. Roma non accetta alcun tipo di violenza”. (Agg. Paolo Vites)

IL PONTEFICE ELOGIA IL NOSTRO PAESE

Una chiacchierata con i giornalisti al ritorno dal viaggio episcopale appena terminato in Colombia, questa l’occasione sfruttata da papa Francesco per elogiare la politica italiana legata all’immigrazione. Per Bergoglio il nostro paese sta facendo il massimo, e deve continuare a fare quanto nelle sue possibilità fino a quando i numeri non diverranno insostenibili. Pesante frecciata inoltre lanciata verso il presidente americano Donald Trump, con il vicario di Cristo che da dello stupido a quanti non capiscono il cambiamento climatico in atto, condizione espressa proprio dall’inquilino dello studio ovale. Durante l’intervista Francesco ha voluto rassicurare quanti erano preoccupati per il piccolo incidente occorsogli ieri, incidente che lo ha visto sbattere violentemente con il volto sul vetro della “papamobile”, e che è stato dovuto a una svista, per fortuna risoltosi senza troppe conseguenze.

ISTAT: PRODUZIONE INDUSTRIALE IN FORTE AUMENTO

Un aumento di oltre quattro punti percentuali per la produzione industriale, questo il dato comunicato dall’ufficio di statistica relativo al mese di Luglio appena passato. Il dato che vede la correzione per gli effetti del calendario, fa aumentare la produzione su base annua dello 0.1 %, e porta una stima tendenziale sui dodici mesi sicuramente molto più positiva rispetto a quanto comunicato precedentemente dall’esecutivo. A spiccare il dato del +9.1% degli autoveicoli e dei beni strumentali, con quest’ultimi che registrano un aumento di oltre il 5%. Soddisfazione da parte del governo, con il premier Gentiloni che sottolinea come le misure varate dal governo iniziano finalmente a dare i loro risultati. 

LIVORNO, SI CERCANO I DISPERSI

Oggi è il giorno della ricerca e del dolore a Livorno, una città che si è svegliata ieri con l’incubo della pioggia. Nella città che oggi ha ricevuto la visita del ministro dell’Ambiente Galletti, si continuano a cercare i due dispersi, anche se i soccorritori non hanno più speranze di ritrovare nessuno vivo. Le ricerche in tale contesto si sono spostate nella zona di mare prospiciente la città, con guardia costiera e guardia di finanza che pattugliano incessantemente il litorale tramite l’utilizzo di numerose vedette. In città sono inoltre giunti i rinforzi dei vigili del fuoco, con numerose squadre impegnate ad aiutare i cittadini a liberare le case dai detriti trasportati dall’onda di piena. Da segnalare inoltre l’apertura di un inchiesta da parte della locale procura.

CONTINUANO LE INDAGINI SULLA VIOLENZA DI FIRENZE

Continua senza sosta il lavoro degli investigatori della squadra mobile di Firenze tendente ad accertare la responsabilità dei due carabinieri accusati di stupro. Nelle prossime ore, nel massimo riserbo sarà sentito il secondo militare, quello più giovane, se il collega “anziano” infatti si è recato in procura autonomamente, lui fino a questo momento ha evitato di lasciare dichiarazioni, sarà adesso compito dei magistrati capire se le versioni saranno concordarti. Di oggi inoltre la dura reprimenda del comandante generale dell’arma, con il generale Del Sette che ha stigmatizzato l’operato della pattuglia, un operato che infanga il lavoro quotidiano di oltre centomila uomini e donne impiegate giornalmente a garantire la sicurezza di tutti i cittadini italiani.

ITALIA-SPAGNA, UNA SFIDA INFINITA

Sembra una maledizione. Negli ultimi tre confronti tra Italia e Spagna, se si esclude quello degli Europei 2016 con Antonio Conte alla guida della Nazionale, gli azzurri hanno sempre perso. E’ capitato alla Juventus di Massimiliano Allegri, battuta nella finale di Cardiff dal Real Madrid di Zinedine Zidane. Stessa amara sorte per la Nazionale Under 21 del commissario tecnico Gigi Di Biagio, eliminata in semifinale dalle giovani Furie Rosse guidate da Asencio e Deulofeu. Per finire l’umiliazione subita ad inizio settembre dalla Nazionale maggiore del ct Ventura, a Madrid. Ora l’Italia del calcio ci riprova. In Champions League, la Juventus farà visita al Barcellona al Camp Nou mentre la Roma ospiterà l’Atletico Madrid di mister Simeone. 

SFIDA MESSI-DYBALA

Al Camp Nou di Barcellona sarà anche sfida tra Messi e Dybala. Passato e presente della Nazionale albiceleste, contro quello che potenzialmente rappresenta un futuro luminoso per l’Argentina. Fin qui Dybala ha giocato da marziano le prime tre giornate del campionato di Serie A. Il gioco di Massimiliano Allegri lo esalta, e questo potrebbe essere l’anno della definitiva esplosione. Dybala, che non ha dimenticato le sue origini, è pronto a prendersi le prime pagine di tutti i quotidiani sportivi di Spagna mercoledì mattina. I tifosi della Juventus se lo augurano, memori ancora di quanto ha fatto contro il Chievo in campionato sabato pomeriggio. 

ROMA-ATLETICO MADRID ALL’OLIMPICO

Eusebio Di Francesco si augura di poter scrivere una pagina importante nella storia recente europea della Roma. Contro l’Atletico Madrid occorrerà partire da subito bene, considerato il girone di ferro in cui si trovano i giallorossi. L’ex tecnico del Sassuolo ha affermato che se i suoi giocatori non riusciranno a replicare il furore atletico degli avversari non potranno competere per i primi tre punti in palio della fase a gironi di Champions League. Nel tridente offensivo, Dzeko dovrebbe confermare la posizione centrale con Defrel a destra e Perotti a sinistra. 

LA FAVOLA DEI FRATELLI INZAGHI

Per la prima volta entrambi hanno vinto nello stesso weekend nel calcio professionistico. Parliamo dei fratelli Simone e Filippo Inzaghi. Il primo è stato protagonista assoluto dell’ultimo big match di Serie A Lazio-Milan, con i suoi giocatori che si sono imposti per 4-1 sui favoriti ospiti. Il Venezia ha invece conquistato la sua prima vittoria in Serie B battendo 2-0 il Bari di mister Grosso, una delle candidate per la promozione diretta in Serie A. 

MILAN, KO PER RIPARTIRE

Lo choc tra i tifosi rossoneri è ancora palpabile. All’indomani del ko per 4-1 maturato all’Olimpico contro la Lazio sono diversi i segnali di ripresa in casa rossonera. Sta passando la linea del ko salutare, soprattutto quando si è in avvio di stagione e si è cambiato tanto durante la finestra di calciomercato estiva. Montella e i suoi avranno da subito l’occasione di rifarsi giocando contro l’Austria Vienna giovedì sera in Europa League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori