Attacco in Francia/ Aggredisce donne con martello urlando “Allah Akbar”: è il secondo assalto dopo Parigi

- Niccolò Magnani

Attacco con coltello a Parigi, ultime notizie: militare aggredito in metro a Chatelet, non ci sono feriti. Aggressore urlava frasi su Allah Akbar e inni vari: neutralizzato, ignoti i motivi

elezioni_francia_voto_polizia_lapresse_2017
Ultime Notizie, delitto antisemita in Francia (LaPresse)

Giornata estremamente delicata per il fronte terrorismo in tutta Europe: dopo l’attacco con coltello al soldato in metro a Parigi alle 6.20, dopo la bomba esplosa in metropolitana a Londra alle ore 8.20 arriva un nuovo presunto attacco terroristico, questa volta ancora in Francia a Chalons sur Saone. Un uomo ha attaccato due donne con un martello gridando “Allah Akbar”, l’urlo di guerra dei terroristi islamisti: sono state ferite gravemente mentre erano semplicemente in strada e dopo una breve fuga l’aggressore è stato neutralizzato e arrestato dalla polizia. L’uomo, secondo le prime fonti dei media parigini, sarebbe sofferente di alcuni problemi psichici e mentali e dunque potrebbe non essere identificato come ennesimo attacco di violenza terroristica da parte degli jihadisti “fai-da-te” che riempiono l’Europa, come la giornata di oggi ha dimostrato una volta di più.

ATTACCO AL MILITARE IN METRO

Ci risiamo purtroppo, i soldati francesi di nuovo sotto attacco e ancora una volta a Parigi: questa mattina attimi di terrore per un presunto nuovo attentato che è andato in scena alla metro Chatelet, in pieno centro della capitale francese: un uomo ha aggredito con un coltello un militare che presidiava la centralissima stazione di Chatelet. Secondo le prime informazioni ha estratto il coltello e si è scagliato contro la pattuglia con l’intento di ferire mortalmente il militare: l’episodio è durato per fortuna pochi secondi con l’aggressore immediatamente bloccato e neutralizzato, e ovviamente arrestato. Non ci sono stati feriti per fortuna, erano le 6.30 circa e di pendolari già tanti affollavano la stazione: «avrebbe detto frasi che si riferivano ad Allah, lodi e inni», riferiscono i primi testimoni a Europe1 Party. Sono sconosciuti i motivi dell’aggressione, che rimane isolata e senza per fortuna conseguenze: «Non sappiamo quali fossero le intenzioni dell’aggressore, che è stato arrestato», sono le parole del ministro della Difesa francese Florence Parly.

NUOVO ATTACCO CONTRO I SOLDATI FRANCESI

Il militare aggredito faceva parte dell’operazione Sentinelle – il piano del Governo di circa 7mila militari per presidiare i luoghi più sensibili e obiettivo dei terroristi islamisti. «Questo nuovo attacco – ha detto ancora il ministro della Difesa – legittima le nostre intenzioni, quelle di rendere meno prevedibile e meno individuabile il dispositivo militare». Non è certo la prima volta che i soldati francesi, specie a Parigi, vengono presi di mira da attacchi isolati e mirati: solo qualche settimana fa, un uomo jihadista ha investito con l’auto un gruppo di soldati a Levallois-Perret, nord di Parigi, compiendo sei feriti. Ancora ad inizio estate invece, un uomo con un coltello è stato fermato alla Tour Eiffel mentre stava per attaccare un altro militare che presidiava i controlli pre-ingresso. La situazione a Chatelet ora è tornata sotto controllo, anche se il timore di nuovi attacchi rimane fortissimo nella Francia già funestata più volte dal terrorismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori