PADRE PIO “SBANCA” NEW YORK/ Tra souvenir e scetticismo migliaia di Americani in coda…

- Dario D'Angelo

Reliquie Padre Pio a New York: migliaia di americani dentro e fuori la cattedrale di Saint Patrick’s nella Grande Mela per osservare e toccare gli indumenti macchiati di sangue del santo.

padre_pio_wikipedia
Padre Pio da Pietralcina (1887-1968) (Foto Wikipedia)

La devozione per Padre Pio valica i confini dell’Italia: capita così che per il santo di Pietrelcina migliaia di americani abbiano deciso di mettersi in coda dentro e fuori la cattedrale di Saint Patrick’s, sulla Fifth Avenue a New York, per avere la possibilità di vedere da vicino (e magari toccare) le reliquie del frate, ospitate per due giorni nella Grande Mela. Come riportato da La Repubblica, in America sono infatti sbarcati i guanti e il mantello macchiati del sangue fuoriuscito dalle stigmate di Padre Pio e tra curiosi, media e fedeli si è subito messa in moto la mastodontica macchina a stelle e strisce, caratterizzata come accade per ogni grande evento da seguaci della “star” di turno, poliziotti impegnati a garantire lo svolgimento in sicurezza della “performance” e bancarelle. Le reliquie di Padre Pio, ad ogni modo, non vivono a New York il primo contatto in assoluto con gli States: il tour oltre-Atlantico, infatti, ha già toccato diverse città, da Milwaukee a Bridgeport, da St. Louis a Chicago.

NEW YORK “SCOPRE” IL FENOMENO DI PADRE PIO

Certo è che l’approccio dei media Usa all’arrivo negli States delle reliquie di Padre Pio si discosta poco dall’atteggiamento tipico degli americani dinanzi ad un grande evento. Ecco che allora nei pressi della cattedrale di Saint Patrick’s sulla Quinta Avenue hanno fatto capolino bancarelle che vendevano t-shirt e souvenir con l’immagine del santo campano. Gli stessi media non hanno mancato di sottolineare gli aspetti commerciali e quasi pagani del tour delle reliquie, che è andato ben oltre la messa in memoria del Santo. In particolare tv e giornali hanno ironizzato sulla presenza di macchinette per incidere a pagamento l’effige di Padre Pio sulle monetine. I canali di informazione Usa, inoltre, hanno dato conto dei dubbi sulla reale veridicità del fenomeno delle stigmate, ricordando le insinuazioni sul possibile uso di un acido per provocarle. In ogni caso, come ha ricordato Luciano Lamonarca, fondatore della Fondazione Padre Pio, 200mila americani hanno visto (o toccato) le reliquie di Padre Pio, trasformatosi in America in una vera e propria rockstar. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori