PIRATA DELLA STRADA A 92 ANNI/ Genova, provoca incidente e scappa: “dovevo far mangiare mia moglie malata”

- Emanuela Longo

Pirata della strada a 92 anni: travolge scooterista a Genova e scappa, lo ha fatto per amore della moglie. Non si sarebbe accorto di nulla per correre a far da mangiare alla donna malata.

incidente_stradale_triangolo_pixabay_2017
Incidente (Pixabay)

Che lo abbia fatto per troppo amore non c’è alcun dubbio ma ieri un arzillo uomo di 92 anni di Genova si è reso protagonista di un incidente stradale fortunatamente non grave che lo ha trasformato forse a sua insaputa in un pirata della strada. A riportare la bizzarra notizia è l’agenzia di stampa Ansa che spiega come la fuga dell’anziano subito dopo il sinistro sia stata giustificata dalla sua necessità di correre dall’amata moglie malata bisognosa della sua presenza. A farne le spese è stato uno scooterista il quale è stato travolto dal 92enne finendo rovinosamente sull’asfalto. Nulla di grave, fortunatamente, ma l’autista distratto, piuttosto che fermarsi e prestare soccorso si è dato alla fuga. Sono bastati appena 20 minuti per permettere agli agenti della municipale di rintracciarlo, precisamente presso una casa di riposo per anziani, intento ad imboccare la moglie gravemente malata.

LA GIUSTIFICAZIONE DELL’ANZIANO

Gli uomini della sezione infortunistica della polizia municipale di Genova si sono così ritrovati non di fronte al classico pirata della strada ma ad un uomo che era fuggito accecato dal troppo amore per la moglie malata. Messo di fronte al fatto, l’anziano 92enne avrebbe cercato di giustificarsi dicendo: “mi sembrava di avere urtato un cancello, mi sarei fermato, ma non l’ho fatto perché dovevo correre a dare da mangiare a mia moglie. Lei ha bisogno di me e se all’ora del pranzo non mi vede si agita”. Nonostante la giustificazione toccante e quasi certamente sincera, i vigili urbani non hanno potuto chiudere un occhi ma anzi hanno proceduto come prassi alla denuncia del 92enne per fuga in seguito a incidente e omissione di soccorso. L’uomo, inoltre, non potrà al momento condurre più la sua vettura per via della sospensione della patente di guida anche se, considerata l’età piuttosto avanzata, è quasi certo che difficilmente la riavrà indietro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori