Incidente stradale/ Genova, finisce sotto il bus: tentativo di suicidio? (oggi, 26 settembre)

- Dario D'Angelo

Incidente stradale, oggi 26 settembre: a Larciano l’auto di un 24enne si è ribaltata finendo contro gli alberi posti a lato della carreggiata, per lui non c’è stato niente da fare. 

incidente_stradale_triangolo_pixabay_2017
Pesaro, esce e si imbatte nell'incidente mortale del figlio (Pixabay)

Poteva trasformarsi in tragedia, ma per fortuna l’incidente stradale avvenuto questa mattina a Genova non ha avuto il tragico epilogo che i testimoni della scena temevano. Protagonista un uomo di 47 anni, investito oggi 26 settembre in via Cantore, davanti al Novotel. Secondo quanto riportato da Il Secolo XIX, l’uomo sarebbe finito sotto un autobus in circostanze ancora da delineare. Gli inquirenti, infatti, non si sento ancora di escludere l’ipotesi che l’uomo abbia tentato di togliersi la vita collocandosi volontariamente sulla traiettoria del mezzo pesante. Sul luogo dell’incidente sono immediatamente intervenute ambulanza, automedica e polizia. Il passante, dopo i primi soccorsi, è stato trasferito all’ospedale Galliera di Genova in codice rosso ma non sarebbe attualmente in pericolo di vita. 

LARCIANO, MUORE 24ENNE

Un incidente stradale verificatosi in località “Le Baccane” a Larciano, in provincia di Pistoia, ha spezzato la vita di Antonio Maria Parisi, 24enne originario di Padula, nel salernitano. Il giovane, che da due anni a questa parte lavorava in Toscana in un ristorante della zona, ha perso il controllo della sua Peugeot 207, che dopo essersi ribaltata sulla carreggiata ha terminato la sua corsa con un violento schianto contro gli alberi che costeggiano il manto stradale. Il giovane, come riportato da Salerno Today, è morto praticamente sul posto e i soccorsi non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti, oltre al personale del 118, anche i vigili del fuoco e i carabinieri del posto, impegnati nel tentativo di ricostruire la dinamica dell’incidente che ha spezzato questa giovane vita. 

ROMA, CENTAURO MUORE SUL GRA

Un grave incidente stradale ha interessato ieri un centauro, morto sul Grande Raccordo Anulare, all’altezza dello svincolo per la via Aurelia, dopo aver avuto la peggio nella carambola che ha coinvolto, oltre alla sua moto, altre 2 vetture. Come riferito da Roma Today, per l’uomo – un 43enne – non c’è stato niente da fare: troppo importanti le lesioni riportate, con il motociclista che non ha fatto in tempo neanche a raggiungere l’ospedale. L’incidente, avvenuto intorno alle ore 16:30, ha provocato inevitabilmente dei ritardi sul traffico. Gli operatori dell’Anas, infatti, si sono visti costretti a chiudere temporaneamente la carreggiata interna in prossimità dell’uscita 1 dell’A90 e le rampe dello svincolo. Al termine dei rilievi del caso, condotti dalla sottosezione Settebagni della Polizia Stradale, è stato riaperto il traffico, per quanto si sia assistito alla formazione di code chilometriche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori