SEQUESTRATA E PICCHIATA DALLA SUOCERA/ Mantova, nuora lasciata senza cibo: indagato anche il marito

- Niccolò Magnani

Giovana nuora sequestrata e picchiata dalla suocera: Mantova, la sposa lasciata senza cibo e chiusa in casa davanti adi due figli. Indagato anche il marito, entrambi ospiti a Pomeriggio 5

Carabinieri_Strada_Lapresse
Carabinieri - LaPresse

A Pomeriggio 5 oggi si torna a parlare di violenze domestiche con un caso incredibile avvenuto nei giorni scorsi a Mantova: una giovane donna, sposa e madre di due figli, è stata per mesi picchiata, seviziata e sequestrata in casa… dalla suocera. Non è uno scherzo o una barzelletta, stavolta davvero la suocera “colpisce” ancora e in maniera tutt’altro che giocosa: picchiata col bastone in testa, chiusa a chiave in casa sua e lasciata senza cibo per giorni, tanto da costringerla a cercare delle vivande tra i cassonetti della spazzatura. La donna aguzzina di 62anni è stata arrestata dopo la denuncia scattata dai vicini, preoccupati per quella ragazza costretta a rovistare nella spazzatura per mangiare: il tutto, davanti a due bambini innocenti che potrebbero aver subito traumi psicologici ed esistenziali non certamene calcolabili in una inchiesta della Procura. Secondo quanto raccontato dalla Gazzetta di Mantova, quanto faceva la suocera è a tratti da non credere: «ogni volta che usciva di casa per andare a fare la spesa la chiudeva dentro per impedirle di uscire e le nascondeva il cibo. Più volte la ragazza è riuscita a scappare dalla finestra per andare a rovistare nelle immondizie e trovare qualcosa da mettere sotto i denti».

LIDIA E DAVIDE OSPITI A POMERIGGIO 5

La giovane nuora, Lidia, oggi sarà ospite come dicevamo di Barbara D’Urso a Pomeriggio 5 assieme al marito Davide: il caso verrà dunque spiegato nei minimi dettagli, con il fatto ancora più imbarazzante che riguarda le accuse pendenti proprio su quel giovane uomo (Davide), figlio della donna arrestata. Secondo La Gazzetta di Mantova anche lui sarebbe indagato per maltrattamenti: ora però il fatto sorprende, specie perché ora sarà in diretta assieme alla moglie seviziata per mesi. Sicuramente darà le sue spiegazioni e proverà a dare la sua versione dei fatti: intanto ha parlato anche la suocera, tramite l’avvocato Abatianni e smentisce tutte le accuse. «Qualche sberla a mia nuora gliel’ho data ma non l’ho mai picchiata con il bastone e mai l’ho chiusa a chiave in casa», afferma la donna, aggiungendo che «da anni mantengo con la mia pensione questa famiglia, mio figlio non ha un lavoro fisso, ha una moglie e due bambini. Mia nuora non si è mai impegnata a trovare lavoro e si prende scarsa cura di figli e casa», contro-accusa la donna ora in carcere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori