Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Catalogna, la Chiesa si schiera contro Madrid (26 settembre 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: arrestati 7 docenti universitari a Firenze. Situazione ”fluida” in Germania dopo le elezioni. Dilaga la protesta contro Trump. (26 settembre 2017).

donald_trump_4_lapresse_2017
Terza Guerra Mondiale, Donald Trump (LaPresse)

CATALOGNA, LA CHIESA SI SCHIERA CON GLI INDEPENDENTISTI

La Chiesa catalana si è schierata con gli indipendentisti. Più di 420 ecclesiastici hanno chiesto al papa di fare da mediatore con Madrid dicendo che il referendum venga permesso e di fermare “la repressione”. Padre Sergi D’Assis Gelpi durante l’omelia al Monastero di Montserrat culla del cattolicesimo catalano ha detto che bisogna dire no alla repressione e sì alla libertà. Il religioso si è spinto a paragonare il capo del governo spagnolo al dittatore Franco. Intanto nella regione sono arrivati altre 6mila agenti della polizia spagnola che continuano a requisire il materiale per svolgere il referendum. (Agg. Paolo Vites)

UCCISI TRE ISRAELIANI, PALESTINESE APRE IL FUOCO

Intifada in Israele. Un palestinese si era mescolato ai lavoratori che ogni giorno si recano in Israele e al momento die controlli ha aperto il fuoco uccidendo tre israeliani e ferendone gravemente un quarto. le forze dell’ordine israeliane lo hanno ucciso. Hamas naturalmente festeggia parlando di un nuovo capitolo dell’intifada. Il portavoce dell’organizzazione terroristica ha commentato: “Significa che ogni tentativo di ‘giudaizzare’ la città non cambia il fatto che Gerusalemme è arabo-musulmana. I suoi cittadini e la gioventù non risparmieranno alcuno sforzo per redimerla con il loro spirito e sangue”. (Agg. Paolo Vites)

‘NDRANGHETA, ARRESTATO IL SINDACO DI SEREGNO

Come si denuncia da tempo, mafia e criminalità organizzata hanno ormai il massimo dei loro interessi in Lombardia, una regione che ha lasciato che l’infiltrazione criminale entrasse a porte aperte. I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno effettuato un blitz di proporzioni enormi che coinvolge le province di Monza, Milano, Pavia, Come e anche Reggio Calabria, da dove si reggono le fila. Arrestato anche il sindaco di Forza Italia di Seregno Edoardo Mazza, con l’accusa di corruzione. Avrebbe favorito gli affari di un imprenditore legato alle cosche il qual ein cambio gli procurava i voti. In tutto 27 misure cautelati di cui 21 persone in carcere, 3 ai domiciliari e 3 interdittive. (Agg. Paolo Vites)

ARRESTATI 7 DOCENTI UNIVERSITARI PER CORRUZIONE

Imponente operazione delle fiamme gialle di Firenze, che hanno arrestato 7 docenti universitari con l’accusa di “corruzione aggravata”. L’inchiesta partita dalla città gigliata ha visto oltre 150 perquisizioni operati da 500 finanziari in ogni parte d’Italia, tramite quest’ultime è stato accertato un sistema corruttivo che interessava 59 persone. Oltre le 7 misure cautelari in carcere, è scattata l’interdizione per altri 22 docenti universitari, essi non potranno insegnare per un anno a partire da oggi. Tra gli interdetti la figura di maggior spicco è quella di Augusto Fantozzi, ex ministro del governo di centrosinistra e commissario Alitalia su indicazione dell’allora premier Berlusconi.

SITUAZIONE ”FLUIDA” IN GERMANIA DOPO LE ELEZIONI

Elezioni che hanno spaccato partiti e paese, queste le politiche per il rinnovo del parlamento tedesco tenutisi ieri. A trionfare è stata la “cancelliera” Angela Merkel, il suo partito è abbondantemente primo, ma ha registrato la perdita di oltre 60 seggi parlamentari, in netto calo anche l’Spd il cui risultato lo pone come secondo partito ma anch’esso in netto calo. A trionfare è stata l’ultradestra, ma all’interno del partita nazionalistico spicca la presa di posizione della leader storica Frauke Petry, che ha fatto sapere di non voler entrare in parlamento, stante la presa di potere dell’area più dura del proprio schieramento. Per la Merkel adesso inizierà la difficile fase degli accordi, il leader del Spd ha fatto sapere di non volere entrare in un futuro governo, resta quindi la strada dell’accordo con la destra, o la ricerca in parlamento dei “numeri” per poter governare.

DILAGA LA PROTESTA CONTRO TRUMP IN AMERICA

Un vero e proprio movimento quello che sta nascendo tra le squadre professionistiche americane, che per protestare contro l’attuale presidenza iniziano ad inginocchiarsi prima di ogni partita. La protesta nata per la prima volta da un giocatore afroamericano degli Oakland Athletic, Bruce Maxwell, aveva avuto una piccata risposta da parte dello stesso Trump, che aveva chiesto alla lega di licenziare il giocatore. A stretto giro di posta è giunta la risposta sia della lega che degli altri giocatori, con molti atleti che hanno iniziato a seguire il movimento di Maxwell e che durante l’inno nazionale si inginocchiano, emulando il segno di protesta contro la polizia durante le violenze agli afro americani. la protesta si allarga oltre al mondo dello sport e raggiunge anche lo spettacolo, con Steve Wonder che durante un concerto dicendosi “solidale con i giocatori” si è inginocchiato sul palco.

LA POLEMICA DEGLI SMS SOLIDALI

Piccata risposta della protezione civile relativamente agli SMS solidali donati dagli italiani dopo il terremoto ad Amatrici, con donazioni che non hanno interessato la ricostruzione del piccolo centro. Dopo le affermazioni pubbliche del sindaco Pirozzi, oggi la commissaria per la ricostruzione De Micheli ha rendicontato dove quei 33 milioni sono finiti, e di fatto ha provocato la parziale retromarcia del primo cittadino. I soldi di fatto non sono spariti ma hanno interessato la ricostruzione di altri centri coliti dal sisma, stante l’intervento nelle zone distrutte di altri tipi di donazioni.

CHAMPIONS LEAGUE, STASERA IL NAPOLI DOMANI ROMA E JUVENTUS

Inizia stasera la due giorni di Champions League con gare che potrebbero essere molto importanti anche se siamo solo al secondo turno. E’ il momento di tornare in campo per il Napoli di Maurizio Sarri che non può più sbagliare dopo il ko di due settimane fa a Donetsk. La squadra azzurra ospita il Feyenoord avversario abbordabile ma che di certo non va sottovalutato. Giornata di vigilia invece per Roma e Juventus che devono anche loro vincere a tutti i costi. I giallorossi hanno pareggiato in casa contro l’Atletico Madrid, ma tre punti in trasferta contro il Qarabag sono d’obbligo se si vuole aspirare a passare in un girone difficilissimo. C’è poi la Juventus che ha perso a Barcellona e tra le mura amiche dell’Allianz Stadium non può assolutamente scivolare. Staremo a vedere come andranno queste partite di assoluta importanza per tutto il movimento del calcio italiano.

CICLISMO, L’EX LUCHO HERRERA E IL TUMORE ALLA PELLE

Lucio Herrera ha svelato di avere un tumore alla pelle per la troppa esposizione in carriera al sole. L’ex ciclista fu protagonista di imprese celebri come la prima volta di un colombiano a vincere un grande giro nel 1987 con la Vuelta. Spiega: “Voglio dire a tutti gli sportivi che trascorrono gran parte del loro tempo all’aperto e in particolare ai corridori di usare cautela nel restare sotto al sole per molte ore perché potrebbero avere in futuro dei problemi assai seri”. Staremo a vedere poi nei prossimi giorni quali saranno i riscontri dello scalatore sudamericano che sicuramente sarà pronto a dimostrare ancora una volta di avere grinta per vincere stavolta la corsa più importante della sua vita anche più di quelle fatte per anni e anni su due ruote.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori