Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: caos aeroporti, bloccato il sistema dei check in (28 settembre 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: morto dopo un trapianto la Lorenzin invia gli ispettori. Ryan Air voli cancellati fino al marzo del 2018. (28 settembre 2017).

michael_oleary_ryanair_1_lapresse_2017
Ultime notizie, Ryan Air - La Presse
Pubblicità

CAOS AEROPORTI, SALTA IL SISTEMA DI CONTROLLO DEI CHECK IN

E’ caos in molti aeroporti di diverse nazioni, tra cui il Charles de Gaulle di Parigi, Gatwick a Londra, e poi ancora quelli di Washington DC, Singapore, Zurigo e Johannesburg. Il tutto in contemporanea, lasciando nel caos decine di migliaia di passeggeri a causa di un guasto al sistema che regola i check in. Il sistema è lo stesso usato da 125 compagnie aeree e si chiama Amadeus Altea. Inevitabilmente le code ai check in sono lunghissime e questo comporta ritardi nei voli aerei. In sostanza il sistema al check in non riconosce le carte di imbarco dei passeggeri. Fortunatamente non è un sistema in uso negli aeroporti italiani. (Agg. Paolo Vites)

VIRGINIA RAGGI RINVIATA A GIUDIZIO

Il sindaco di Roma Virginia Raggi è stata rinviata a giudizio dalla procura di Roma con l’accusa di falso nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta Pacchetto nomine. Archiviato invece il reato di abuso di ufficio. L’accusa invece ancora valida riguarda la nomina di Renato Marra, fratello di Raffaele alla direzione turismo del comune di Roma. L’abuso archiviato invece riguardava la promozione di Salvatore Rome a capo della segreteria politica. (Agg. Paolo Vites)

Pubblicità

BOMBA D’ACQUA A SIRACUSA

Siracusa allagata per una improvvisa bomba d’acqua a seguito di un forte temporale. Una vecchia abitazione, fortunatamente disabitata, è crollata mentre i tombini delle principali vie sono saltati e diverse vetture sono rimaste bloccate nei tombini e nel vasto fiume d’acqua che ha invaso le strade. Il livello dell’acqua in alcune zone ha toccato i 70 centimetri, i soccorsi sono in corso soprattutto per aiutare gli automobilisti rimasti bloccati nelle loro vetture. (Agg. Paolo Vites)

Pubblicità

HUGH HEFNER, MORTO IL FONDATORE DI PLAYBOY

E’ scomparso all’età di 91 anni l’editore e fondatore della rivista Playboy Hugh Hefner. Le cause sono morte naturale dovute all’età. Hefner aveva fondato il noto giornale nel 1953, contribuendo alla rottura dei tanti tabù sessuali tipici dell’America puritana, un giornale che per la prima volta trattava quei temi in modo non volgare come invece succederà con i tanti giornaletti che da Playboy prenderanno ispirazione. Insomma non era una rivista pornografica, anche se rese celebri le famose playmate, le conigliette, a cui dedicava copertina e poster interno e che hanno segnato la fantasia erotica di milioni di maschi. Per molti anni, almeno fino alla fine dei 70, Playboy era anche una rivista dal taglio culturale, ospitando storiche interviste con i massimi esponenti della letteratura, dello spettacolo e della politica. (Agg. Paolo Vites) CLICCA SU QUESTO LINK PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

MORTO DOPO TRAPIANTO LA LORENZIN INVIA GLI ISPETTORI

Tragica e paradossale situazione avvenuta a Roma, dove un uomo di sessant’anni è morto dopo che il suo cuore ha smesso di battere, cosa da non sottovalutare che il cuore del sessantenne era stato appena trapiantato. La vicenda risale al cinque settembre scorso, ma è stata resa nota solamente oggi, dopo che la perizia disposta dal procuratore aggiunto di Roma, luogo dove è avvenuto il decesso, ha certificato che l’organo impiantato non era idoneo. Il cuore proveniva da Milano ed era stato espiantato ad un 48enne deceduto dopo un arresto cardiaco in una piscina della città meneghina, subito dopo la morte all’uomo che er donatori di organi è stato espiantato il cuore, cuore che dopo le opportune verifiche è stato trasportato al Gemelli di Roma. Immediate le verifiche preso il centro trapianti, verifiche che hanno certificato la corretta applicazione dei protocolli da parte dell’equipe che aveva operato a Milano. Il ministro della salute Lorenzin ha immediatamente inviato gli ispettori in entrambi i nosocomi, avendo l’intenzione di sgombrare il campo sulle paure che gli organi soggetti a trapianti non siano idonei.

RYANAIR VOLI CANCELLATI FINO A MARZO DEL 2018

Assume una proporzione ancor più grande la mancanza di piloti, per una delle più famose compagnie low cost del mondo la Rynair. Oggi la dirigenza della compagnia ha fatto sapere di aver riprogrammato le tratte invernali, cancellandone alcune. I disagi colpiranno oltre 400.000 passeggeri, e causeranno una perdita stimata di oltre una cinquantina di milioni di euro. Immediate le proteste dei consumatori che hanno ricevuto la fatidica mail, con molti che si dicono pronti ad intentare un grnde ricorso collettivo. La situazione è da ricondurre alla “fuga” moli piloti, in contrasto con le politiche stipendiali della compagnia irlandese. Intanto la dirigenza della compagnia ha fatto sapere di non essere più interessata all’offerta per Alitalia.

ANCHE LA LORENZIN AFFOSSA LA IUS SOLI

Dopo le dichiarazioni di Alfano e Lupi oggi a dichiarare l’impossibilità ad approvare la cittadinanza per gli italiani di seconda generazione, è stata del ministro per la salute Beatrice Lorenzin. L’alto esponente politico non ha fatto altro che ricalcare le dichiarazione del leader del suo partito, dicendosi indisponibile ad approvare lo Ius Soli. Per la Lorenzin cosi come per Alfano la norma è estremamente divisiva, e potrebbe diventare legge solamente dopo una parziale rivisitazione, ma non prima dell’avvio della prossima legislatura.

CAOS PRIMARIE CINQUE STELLE

Potrebbero vedere un immediato esposto sullo stile Sicilia, le primarie che ultimamente hanno incoronato Luigi Di Maio a candidato premier per il movimento cinque stelle. Ad affermarlo un avvocato, Lorenzo Borrè, che ha già patrocinato i ricorsi della Casammatis a Genova e di Giulivi in Sicilia. Se la cosa fosse confermata potrebbe non essere avallata la linea della Casaleggio associati, che di fatto ha operato una scrematura dei candidati, escludendone senza motivo alcuni. Da parte sua Di Maio si dice tranquillo, e punta il dito su alcuni militanti, che non hanno a cuore il buon nome del movimento.

CHAMPIONS LEAGUE, VINCONO JUVENTUS E ROMA. OGGI IN CAMPO L’EUROPA LEAGUE

La giornata di Champions League ieri inizia alle ore 18.00 con Qarabag-Roma. I giallorossi dopo quindici minuti sono sul due a zero grazie alle rete di Manolas e Dzeko. E’ una sofferenza la ripresa dopo che Henrique aveva riaperto la partita prima dell’intervallo. La Juventus soffre tantissimo per sbloccare la gara contro l’Olympiakos, nella ripresa la sblocca Higuain entrato dopo essere partito dalla panchina all’inizio. Il raddoppio lo sigla chi l’aveva sostituito, Mario Mandzukic. Gli altri risultati della giornata della Champions sono i seguenti: Anderlecht-Celtic 0-3, Atletico Madrid-Chelsea 1-2, Basilea-Benfica 5-0, Cska Mosca-Manchester United 1-4, Psg-Bayern Monaco 3-0, Sporting-Barcellona 0-1. Oggi si torna in campo per l’Europa League. Sono tre le italiane impiegate in campo. Alle 19.00 gioca la Lazio che ospita lo Zulte Waregem, mentre dalle 21.05 in campo l’Atalanta fuori casa a Lione e il Milan a San Siro contro il Rijeka.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori