LA GIOCONDA SENZA VELI/ Trovato in Francia schizzo della Monna Lisa: è stato realizzato da Leonardo da Vinci?

- Emanuela Longo

La Gioconda senza veli: scoperto in Francia un disegno rappresentante la Monna Lisa nuda. E’ opera di Leonardo da Vinci? Giallo sulla sua paternità.

gioconda_pixabay
La Gioconda, foto Pixabay.it

Prima di realizzare il suo indiscusso capolavoro, è probabile che Leonardo da Vinci abbia tracciato uno schizzo di quella che sarebbe dovuta essere la sua Monna Lisa. E’ quanto emerge dopo una clamorosa scoperta in Francia di un disegno a carbone che sarebbe rimasto custodito in un’altra collezione d’arte per oltre 150 anni e che rappresenterebbe, secondo un esperto di arte francese, proprio lo schizzo della Gioconda in versione “senza veli”. Come riporta la BBC, il ritratto di una donna nuda, la Monna Vanna, era stato in passato attribuito solo allo studio di Leonardo da Vinci, ma secondo gli esperti, una serie di indizi raccolti porterebbero a far ipotizzare che l’artista del Rinascimento possa realmente aver lavorato su entrambi i disegni. La vicenda ha portato alla nascita di un avvincente giallo quasi del calibro del più noto Codice da Vinci e così anche il Museo del Louvre si sarebbe messo alla ricerca di prove che possano appurare la paternità dello schizzo. Ebbene, i curatori sarebbero certi che il disegno ritrovato sia “almeno in parte” attribuibile a Leonardo.

“REALIZZATO IN PARALLELO CON LA GIOCONDA”

La versione “nuda” della Gioconda è ospitata dal 1862 in una collezione d’arte rinascimentale del Museo Condè nel Castello di Chantilly. Oggi ci si domanda se lo schizzo sia realmente antecedente alla realizzazione della celebre Gioconda, il dipinto ad olio che rientra tra le opere d’arte più riconoscibili, apprezzate e preziose al mondo, realizzato da un vero e proprio talento del Rinascimento, Leonardo da Vinci. L’appellativo di Monna Lisa rappresenterebbe e deriverebbe da Lisa Gherardini, moglie di Francesco del Giocondo (da qui Gioconda), un mercante di stoffe e ufficiale fiorentino che commissionò al pittore il ritratto della donna. In merito al disegno della donna senza veli molto somigliante alla Gioconda, è intervenuto anche Mathieu Deldicque, curatore del Museè Condè, il quale ha evidenziato l’eccellente lavoro eseguito sul viso e sulle mani. All’agenzia AFP ha inoltre aggiunto: “Non è una leggera copia. Consideriamo che sia stato realizzato in parallelo con la Gioconda alla fine della vita di Leonardo”. A sua detta si tratterebbe quasi certamente di un’opera preparatoria per una pittura a olio”. Anche Bruno Mottin, esperto di conservazione al Louvre, ha confermato la data di realizzazione dello schizzo risalente all’inizio del XVI secolo, quindi quando Leonardo da Vinci era ancora in vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori