TENTANO DI RAPIRE BIMBO DI 10 MESI/ Roma, la trappola dei ‘complimenti’: mamma sotto choc, 4 nomadi ricercati

- Emanuela Longo

Tentano di rapire bimbo di 10 mesi: è accaduto a Roma in pieno giorno. Ricercati due uomini e due donne nomadi, madre sotto choc aiutata dai passanti.

carabinieri_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)

Un pomeriggio da incubo, quello vissuto da una madre 40enne di Roma, la quale lo scorso giovedì ha rischiato di perdere il proprio bambino di 10 mesi. Erano da poco passate le 15:00 quando la donna si trovava fra via Alessandria e piazza Regina Margherita, ai Parioli, insieme al suo bambino. Il piccolo era nel suo passeggino prima che quattro persone, due uomini e due donne quasi certamente nomadi secondo gli inquirenti, hanno tentato di mettere a segno la loro trappola basata su dei complimenti al fine di rapire il bimbo. Un tentativo fortunatamente fallito grazie alla prontezza della donna ed all’aiuto di alcuni passanti che hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine prontamente giunte sul posto. Dei quattro soggetti, però, neppure l’ombra ed ora le due coppie risultano ricercate fra Parioli e Salario con l’accusa di aver tentato di rapire il figlio della 40enne, ora visibilmente sotto choc.

LA SCENA DA INCUBO IN PIENO GIORNO

L’arma usata dai quattro nomadi è stata quella dei complimenti. Secondo il racconto della madre 40enne che è riuscita ad evitare la trappola basata sul tentativo di rapimento del suo bambino, i primi ad avvicinarsi al passeggino sono stati due uomini, i quali avrebbero subito fatto i complimenti al figlioletto: “Quant’è bello”. All’improvviso sarebbe comparsa una donna tra i 30 ed i 40 anni, con bracciali e collane addosso molto vistosi e che, chinandosi sul passeggino ha tentato di strappare il bambino dalle cinture. “Non ci volevo credere, mi sono messa a gridare, poi a correre con il passeggino verso l’incrocio”, ha raccontato la madre visibilmente sconvolta. Ma a quel punto, ecco spuntare il quarto soggetto della banda. Si trattava di una seconda donna, più giovane, che le veniva incontro anche lei con l’intento di strapparle il bambino. Il tutto è accaduto in pieno giorno tanto che le urla di madre e piccolo avrebbero in breve tempo attirato l’attenzione dei residenti del quartiere e dei passanti, rapidamente accorsi in loro aiuto. I quattro soggetti, tuttavia, avrebbero fatto perdere le tracce. Utili ai fini delle loro ricerche sono le descrizioni rese dalla 40enne ai Carabinieri: oltre ai monili indossati dalla prima donna, in merito ai due uomini (entrambi vestiti elegantemente) è importante la descrizione di uno, alto poco più di un metro e sessanta. Le immagini delle telecamere della zone sono state già acquisite nella speranza di poter individuare i quattro responsabili del tentato rapimento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori