ESPLODE ACCIAIERIA A VERONA/ Pittini, quattro operai feriti: sbalzati a 5 metri di distanza

Esplode acciaieria a Verona, ultime news: quattro operai rimasti feriti ma non in pericolo di vita.Incidente causato dall’infiltrazione di acqua in un forno.

04.09.2017 - Emanuela Longo
vigili_fuoco_incendio_incidente_1_lapresse_2017
Maltempo in queste ore in Liguria - LaPresse

Nella notte tra domenica e lunedì, una terribile esplosione è stata registrata in uno dei forni delle Acciaierie di Verona del gruppo Pittini. L’incidente sarebbe avvenuto intorno alle 4:00 provocando il ferimento di quattro operai. A darne notizia è l’edizione online del Corriere del Veneto che racconta che le vittime, due italiani e due senegalesi, tutti di età compresa tra i 53 ed i 55 anni, siano stati letteralmente investiti da una esplosione e sbalzati a terra a cinque metri di distanza. Tutti e quattro sono stati prontamente trasportati in ospedale e, sebbene nessuno di loro sia in pericolo di vita, due in particolare sarebbero in condizioni più serie. Questi ultimi sono stati trasportati presso il Pronto soccorso di Borgo Trento, mentre gli altri due al policlinico di Borgo Roma dove sono stati sottoposti a tutti gli accertamenti del caso. Oltre ai soccorritori di Verona Emergenza che hanno prontamente preso in carico i quattro operai, sul posto sono giunti anche i Vigili del fuoco, i Carabinieri ed i tecnici dello Spisal dell’Usl 9.

INFILTRAZIONE DI ACQUA LA CAUSA

Secondo gli esperti intervenuti nella notte in seguito alla grave esplosione dell’acciaieria a Verona, a provocare l’incidente che ha portato al ferimento dei quattro operai sarebbe stata un’infiltrazione di acqua penetrata nel forno. Ciò avrebbe provocato uno spostamento d’aria che avrebbe così fatto “volare” pezzi di acciaio simili a proiettili. Al tempo stesso, il vapore ha rischiato di ustionare gravemente gli operai presenti. Quello avvenuto poco prima dell’alba sarebbe il terzo incidente registrato negli ultimi due mesi. Per tale ragione sono intervenute le organizzazioni sindacali con una nota ufficiale per denunciare e segnalare ancora una volta le loro “preoccupazioni riguardo alla nuova organizzazione di lavoro e produzione, che di fatto mettono in serio pericolo la sicurezza dei lavoratori”. Lo scorso 16 agosto era stato registrato un nuovo incidente che aveva coinvolto due operai di una ditta di appalto che effettuavano lavori di manutenzione degli impianti. A luglio era stato segnalato un altro caso. “Per questo sono state proclamate otto ore di sciopero a partire dalle ore 6 di martedì 5 settembre fino alle ore 14 di mercoledì 6 settembre, con il presidio e l’assemblea davanti ai cancelli aziendali dalle ore 15 del 5 settembre”, si legge nella nota pubblicata su Corriere del Veneto online.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori