ELON MUSK LANCIA L’ALLARME/ “La corsa all’intelligenza artificiale darà il via alla terza guerra mondiale”

- Fabio Belli

Intelligenza artificiale, Elon Musk lancia l’allarme. Il CEO di Tesla sottolinea i pericoli che lo sviluppo di questa tecnologia può comportare, come lo scoppio della Terza Guerra Mondiale

computer_cyberviolenze_crimine_virus_intercettazioni_lapresse_2017
Lapresse

Come riportato da Corriere.it, tra le grandi società tecnologiche l’ultima frontiera è l’intelligenza artificiale. Da varcare con estrema attenzione, visto che gli sviluppi potrebbero causare conseguenze imprevedibili, soprattutto in tempi di grandi tensioni internazionali. Sembra esserne convinto Elon Musk, un’autorità in materia e soprattutto tra i maggiori studiosi, come CEO di Tesla, di intelligenza artificiale. Secondo Musk c’è di che essere allarmisti, perché lo sviluppo di una tecnologia con un’intelligenza artificiale super avanzata potrebbe portare a catastrofi. Parlando al Knowledge Day nelle università americane, Musk ha espresso preoccupazione riguardo alle dichiarazioni dei leader mondiali sugli investimenti compiuti in materia, in particolare quelli della Russia col presidente Putin che ha definito l’intelligenza artificiale: “Il futuro, non solo per la Russia ma per tutta l’umanità. Con enormi opportunità, ma anche minacce che sono difficili da prevedere.”

ZUCKERBERG CONTROBATTE 

Musk è stato perentorio sui rischi che l’umanità potrebbe correre: “Chi svilupperà la migliore intelligenza artificiale, diventerà il padrone del mondo. La Cina, la Russia, presto tutti i Paesi con una forte capacità nella scienza computazionale. La gara per la superiorità nell’AI a livello nazionale potrebbe causare la Terza Guerra Mondiale.” E anche la Cina ha espresso recentemente l’intenzione di voler diventare il paese leader nello sviluppo delle intelligenze artificiali entro il 2030. Per Musk questo potrebbe essere l’inizio della fine, ma non trova d’accordo un altro guru della tecnologia come il patron di Facebook, Mark Zuckerberg, che ha invece manifestato grande fiducia nello sviluppo delle intelligenze artificiali, definendo la visione di Musk “inutilmente negativa”. Ma il CEO di Tesla non ha cambiato idea: “Continuo a lanciare allarmi, ma finché le persone non vedranno i robot per strada che uccidono persone, non sapranno come reagire alla minaccia.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori