Feriti per i botti di Capodanno/ Da Napoli a Torino: nessun morto, ma aumenta il numero dei minori coinvolti

- Silvana Palazzo

Feriti per i botti di Capodanno a Napoli e Torino: 12enne colpito a una gamba, bomba carta alla Falchera manda in frantumi i vetri delle finestre di 30 abitazioni. Le ultime notizie

ambulanza_lapresse_2017
Ambulanza (LaPresse)

Nessun morto per i botti di Capodanno per il quinto anno consecutivo, ma il numero totale dei feriti è in lieve aumento. Stavolta sono stati 212, di cui 36 ricoverati, a differenza dei 184 dello scorso anno. Questo è il bilancio tracciato dal Dipartimento di Pubblica sicurezza, che segnala un incremento anche per quanto riguarda i ferimenti derivanti dall’uso di armi da fuoco. Sono stati 11 rispetto ai 6 dell’anno scorso. Deve far preoccupare un altro dato: è in aumento il numero dei minorenni coinvolti. Sono 50 quelli che hanno riportato lesioni, due in più rispetto all’anno passato. Anche il numero dei feriti, restando in tema minori, per quanto riguarda i bambini di 12 anni è in aumento: si è passati da 22 a 35. «Ancora una volta gli episodi più gravi devono essere ricondotti all’uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali nonché all’uso improprio di armi da fuoco», ha sottolineato il Dipartimento, come riportato dal Secolo XIX. (agg. di Silvana Palazzo)

NAPOLI, 12ENNE COLPITO AD UNA GAMBA

A Capodanno arriva sempre il momento dei bilanci, purtroppo però tra questi ci sono anche quelli dei feriti per i botti. Nella sola provincia di Napoli sono state 35 le persone che sono dovute ricorrere alle cure mediche. Un numero impressionante, ma comunque in calo rispetto allo scorso anno, quando invece i feriti per i botti furono 46. Entrando nello specifico, nel capoluogo campano si registrano 22 feriti, altri 13 nei paesi della provincia. La vittima più piccola ha solo otto anni ed è stata ferita alla mano destra a causa dello scoppio di un petardo. Ma nel bilancio finiscono anche feriti gravi: un 23enne ha perso due dita della mano destra, mentre un 27enne di Castel Volturno rischia di perdere l’occhio destro. Un 52enne di Casavatore ha riportato lesioni al braccio e alla nuca, mentre un 49enne di Portici ustioni su diverse parti del corpo. C’è poi il caso di un dodicenne colpito alla gamba da colpi di arma da fuoco mentre era affacciato al balcone. L’episodio si è verificato a San Giovanni Barra, alla periferia di Napoli. Un gruppo di ragazzini, in sella a moto, avrebbe sparato. Il ragazzino, portato prima all’ospedale Loreto Mare e poi al Santobono, non sarebbe in gravi condizioni.

BOMBA CARTA A TORINO: 4 FERITI, VETRI IN FRANTUMI

Anche Torino è stato teatro di botti di Capodanno. L’esplosione di una bomba carta qui ha provocato diversi danni. Era mezzanotte quando ignoti hanno innescato la bomba nei pressi di un’abitazione. L’onda d’urto dovuta allo scoppio è stata così forte da danneggiare quattro auto parcheggiate in via delle Querce 27 e da causare la rottura dei vetri delle finestre di trenta abitazioni circostanti. Le schegge hanno ferito quattro persone.  Molti inquilini che si trovavano in casa per il cenone o di fronte alla tivù sono stati infatti colpiti dai frammenti di vetro delle finestre andate in frantumi. Un 17enne marocchino ha riportato una ferita lacero-contusa alla mano sinistra, guaribile in 12 giorni, un 61enne italiano invece ha riportato abrasioni e ustioni alla coscia destra e al polpaccio destro; c’è un 83enne italiano che ha riportato ferite e graffi al volto, mentre per una 45enne marocchina  ferite lacero-contuse allo zigomo destro, con una prognosi di 10 giorni.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori