Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Salvini, aboliremo la vaccinazione obbligatoria (10 gennaio 2018)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: l’Italia è meteorologicamente divisa. Raffaele Marra rinviato a giudizio. Berlusconi convinto di ottenere la metà del consenso. (10 gennaio 2018).

maltempo_pioggia_allagamanto_reggiadicolorno_lapresse_2017
Maltempo in Italia - La Presse

SALVINI, ABOLIREMO L’OBBLIGO DI VACCINAZIONE

Via il Jobs Act, via l’obbligo di vaccinazioni e per finire via anche la Buona Scuola. Matteo Salvini annuncia le rottamazioni che, dice, metterà in atto una volta vinte le elezioni e ottenuto il governo dell’Italia. Un quadro inquietante, soprattutto quello relativo all’obbligo di vaccinazione, che apre al rischio di infezioni, malattie, morti e ritorno di virus debellati. Dichiarazioni che fanno capire quanto sarebbe pericoloso il suo ingresso al governo. A proposito della riforma Buona Scuola, ha detto che “ha rottamato migliaia di insegnanti” (Agg. Paolo Vites) CLICCA SU QUESTO LINK PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

RITROVATO MORTO ENRICO MACCARI

Morto la notte di Natale. E’ stato ritrovato il corpo di Enrico Maccari, l’imprenditore di Lecco scomparso proprio il giorno di Natale dopo il pranzo con i suoi familiari. Non ci sono tracce di violenza, sarebbe morto di cause naturali. Il cadavere è stato rinvenuto fuori di un appartamento in via Pozzi a Milano dove era stata ritrovata la sua macchina. Nell’appartamento vive un trans che secondo indiscrezioni era frequentato dall’imprenditore. Come detto, si pensa in attesa di esami approfonditi, sia morto per un malore e il suo corpo, nascosto da alcune coperte, abbandonato fuori della porta dell’appartamento. L’uomo, separato dalla moglie, viveva a Bellinzona in Svizzera ma in quella casa non c’era segno della sua presenza (Agg. Paolo Vites)

SALUTE, CHI VA IN CHIESA VIVE PIU’ A LUNGO

Le persone che prendono parte a funzioni religiose vivono più a lungo. Lo dice un recente studio della Emory Rollins School of Publich Health americana in cui sono stati intervistati nel 2004 e poi nel 2014 quasi ventimila persone di età pari o superiore ai 50 anni. Dieci anni dopo si è visto che chi prendeva parte a cerimonie religiose aveva un rischio mortalità del 40% inferiore a chi non ne prende parte. Questo per motivi puramente fisici: chi va in chiesa o in altre cerimonie fuma e beve meno alcolici, fa attività fisica e controlli medici. “Lo spirito religioso si associa in genere ad un’attitudine mentale positiva, che ‘protegge’ da malattie che si associano a personalità poco duttili, come ictus o colite ulcerosa. Ed è infine documentato che la religiosità protegge dalla depressione, notoriamente a sua volta associata a malattia e morte” ha commentato all’Ansa il presidente della Società italiana di Geriatria e gerontologia (Agg. Paolo Vites)

ITALIA METEOROLOGICAMENTE DIVISA IN DUE

Freddo e neve al nord, temperature alte e sole al sud. Un paese letteralmente spaccato in due, questa è l’Italia di questo inizio d’anno. La situazione più difficile in Valle D’Aosta, dove per l’ennesima volta in pochi giorni Cervinia risulta bloccata, stante la quantità di neve che ha reso inagibile l’unica strada rotabile. In azione decine di uomini dei mezzi di soccorsi e mezzi della protezione civile, in maniera tale che almeno possano essere assicurate le eventuali operazioni di soccorso. Preoccupazione anche al Sestriere dove una slavina ha colpito un albergo, per fortuna molti i danni materiali ma nessun ferito. Da Roma in Giù invece i venti di scirocco hanno mitigato di molto le temperature, a Palermo in tale contesto il termometro ha fatto registrare una massima di 24 gradi centigradi.

RAFFAELE MARRA RINVIATO A GIUDIZIO

Andrà a processo nel prossimo aprile, Raffaele Marra l’ex capo del personale del comune di Roma, finito nel mirino degli investigatori per la nomina del fratello Renato. La decisione presa oggi dal Giudice per le udienze preliminari Raffaella De Pasquale, ipotizza che Marra abbia fatto pressioni con il Sindaco di Roma per far ottenere al congiunto una promozione illecita. Il procedimento vede coinvolta anche Virginia Raggi, con il primo cittadino smentita dalle chat sequestrate dagli investigatori e che comunque si proclama totalmente innocente. Marra è già sottoposto a processo per corruzione, in quest’ennesimo procedimento insieme a Marra risulto coinvolto l’imprenditore Scarpellini.

BERLUSCONI CONVINTO DI OTTENERE LA METÀ DEL CONSENSO ELETTORALE

Punta alla 50% secco ma si dice sicuro del 45%, Silvio Berlusconi che in vista delle elezioni del Marzo prossimo ha già iniziato un imponente tour elettorale in tutta Italia. L’ex cavaliere parlando oggi dai microfoni della trasmissione Circo Massimo su Radio Capital evita la domanda sul futuro leader, affermando che sarà chi prende più voti nella coalizione che avrà l’onere di esprimere il candidato premier. Parlando a tutto campo Berlusconi attacca Matteo Renzi e Beppe Grillo, affermando che il movimento cinque stelle di fatto è un coacervo di incompetenti, e che per questo non avranno il favore degli elettori. Il presidente onorario del Milan ha parlato anche di calcio, durissimo il suo giudizio sull’attuale dirigenza rossonera, una dirigenza che gli fa venire il “voltastomaco”.

MAI COSÌ BENE L’OCCUPAZIONE IN ITALIA

Disoccupazione in calo e record storico di occupati, questi i dati resi noti oggi dall’Istituto di Statistica relativamente all’occupazione nel mese di Novembre 2017. Il tasso di disoccupazione è sceso all’11% guadagnando lo 0.1 in percentuale, mentre gli occupati salgono a 23.183.000 con un balzo di 65.000 unità. Esulta il premier Gentiloni che su Twitter evidenzia che il numero è il migliore mai visto dal 1977, anno in cui l’Istat ha iniziato con le sue serie storiche. In discesa anche la disoccupazione giovanile, quella riferita cioè alla fascia di età da 15 a 24 anni, che si assesta al 14.6%. Critiche invece dalle opposizioni che puntano il dito sul deleterio effetto della legge Fornero, che di fatto fa aumentare gli occupati non permettendo a chi ne ha diritto di godere della meritata pensione.

GIUDICE SPORTIVO: BENATIA NIENTE PROVA TV. GIULINI MULTA E DIFFIDA

Cagliari-Juventus continua a far rumore anche tre giorni dopo il triplice fischio finale di Calvarese. Il giudice sportivo infatti ha deciso di non applicare la prova televisiva per la gomitata di Medhi Benatia a Leonardo Pavoletti, dalla quale poi si è sviluppata l’azione che ha portato al gol decisivo di Federico Bernardeschi. I moviolisti hanno però spiegato come in quel caso la decisione sia stata giusta in quanto dopo l’intervento era stato concesso il vantaggio ai sardi per poi vedere la Juventus prendere palla agli avversari e ripartire, iniziando quindi un’altra azione e non permettendo al Var di intervenire a differenza del rigore non fischiato successivamente. Il presidente del Cagliari Giulini invece è stato multato di diecimila euro e anche diffidato per le parole che sono state pronunciate a fine gara sul var.

POLEMICHE TRA IL SINDACO DI MILANO E LE SQUADRE MENEGHINE PER SAN SIRO

E’ in piedi una vera e propria polemica per lo stadio San Siro che il Milan non vorrebbe abbandonare la struttura come ha sottolineato invece in un intervento personale il Sindaco di Milano Giuseppe Sala. E’ sicuramente un momento delicato per la città in questione perchè si rischia di inasprire i rapporti con chi alla fine di fatto gestisce lo stadio. Il Milan ha pubblicato un comunicato ufficiale sul suo sito, sottolineando come non siano vere proprio le dichiarazioni del Sindaco Giuseppe Sala. E’ così che al momento si chiedono degli investimenti per capire dove si potrà arrivare in questa situazione che chiama come parte in causa anche l’Inter al momento co-abitante della struttura. Su Twitter proprio Sala ha dichiarato: “Prendo atto delle dichiarazioni del Milan su San Siro. Facciamola semplice: penso che per Milano, per i tifosi e turisti l’impianto debba essere ammodernato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori