DOLORES O’RIORDAN DEI CRANBERRIES E’ MORTA/ Quel misterioso mal di schiena come scusa per cancellare il tour

- Dario D'Angelo

Dolores O’Riordan dei Cranberries è morta: la notizia della sua scomparsa ha messo sotto shock milioni di fan in tutto il mondo. Ma c’erano state diverse avvisaglie del suo malessere.

dolores-morta-2018
Dolores O'Riordan, le cause della morte

Aspettiamo notizie ufficiali circa la morte di Dolores O’Riordan, la cantante dei Cranberries morta all’età di 46 anni mentre si trovava a Londra per una “breve sessione di registrazione”. Il corpo dell’interprete irlandese è stato trovato senza vita all’hotel Hilton di Park Lane, ma nel comunicato in cui la polizia dà notizia del suo decesso si dice che al momento non c’è alcuna spiegazione per quanto accaduto. Spetterà probabilmente all’autopsia fare chiarezza, ma di certo fa impressione parlare di “morte improvvisa”, così come ha fatto l’agente, per una donna così giovane. Eppure, qualche avvisaglia che la voce di Zombie non fosse al top della forma si era avuta già nei mesi scorsi. Come ricorda Il Post, nel maggio dello scorso anno, dopo aver pubblicato una raccolta con i loro maggiori successi, i Cranberries si erano visti costretti ad annullare il loro tour in Europa proprio a causa dei problemi di salute di O’Riordan. All’epoca sul sito della band si era parlato di mal di schiena. Ma siamo certi si trattasse davvero di quello?

LO SPETTRO DELLA DEPRESSIONE

Il timore è che a risucchiare la vita della O’Riordan sia stato uno degli incubi più comuni tra le star musicali e non: la depressione. Non è un caso, come riportato da Il Corriere della Sera, che nelle ultime ore fonti vicine alla famiglia parlino del male di vivere come il problema maggiore dell’ormai ex frontwoman dei Cranberries. Fatto sta che in queste ore Scotland Yard sta cercando di ricostruire le ultime ore in albergo della nativa di Limerick. Gli agenti sono stati allertati intorno alle ore 9 di lunedì mattina, quando una donna di età di poco superiore ai 40 anni era stata ritrovata senza vita all’interno dell’Hilton Park Lane di Londra. E adesso quella voce per cui l’irlandese sarebbe stata “terribilmente depressa” non fa che aumentare la sensazione di vuoto in tutti i suoi fan. A confermare questa versione dovranno essere i suoi familiari che, come riportato dall’agente “sono distrutti dall’aver appreso la notizia e hanno chiesto di rispettare la loro privacy in questo momento molto difficile”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori