Conducente litiga su bus e accoltella adolescente/ Milano, non avrebbe subito aggressione: attacco deliberato?

- Silvana Palazzo

Milano, uomo litiga su bus e reagisce accoltellando 17enne. Il 57enne non sarebbe stato preso a pugni da un gruppo di adolescenti: ora è denunciato per lesioni. Le ultime notizie

carabinieri_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)

Un conducente Atm fuori servizio ha accoltellato un adolescente ieri sera a Milano. Le immagini delle telecamere installate sul bus della linea 80 sono risultate determinanti per la ricostruzione dell’aggressione. Mostrano, infatti, che alcuni ragazzi hanno volontariamente ritardato la ripartenza dell’autobus per permettere l’arrivo di altri amici, ma l’attesa è di pochi secondi. Quando salgono a bordo dalla parte anteriore entrano in contatto con l’uomo di 56 anni che si trova in piedi accanto all’autista. Nasce allora un alterco tra lui e uno dei ragazzi che degenera poi in insulti. I ragazzi vanno poi nella parte posteriore dell’autobus, l’uomo rimane davanti. Una volta arrivati al capolinea, scendono tutti. Stando a quanto riportato da Tgcom 24, a differenza di quanto riferito inizialmente, non risulta che l’uomo sia stato preso a schiaffi e pugni dal gruppetto di ragazzi. Il conducente fuori servizio non sarebbe stato aggredito fisicamente, ma avrebbe deliberatamente usato il coltellino scendendo dal bus. (agg. di Silvana Palazzo)

DE CORATO, “VIGILI SU MEZZI”

La vicenda dell’aggressione a Milano sul bus 80, con un conducente Atm fuori servizio che è stato picchiato e ha poi reagito accoltellando un 17enne, sta suscitando le prime reazioni a livello politico. «Gli assalti su treni, bus e metropolitane a Milano e nella sua vasta area di pertinenza stanno pericolosamente crescendo», segnala Riccardo De Corato, capogruppo di Fdi-An in Regione Lombardia, come riportato dall’Ansa. La vicenda del conducente Atm fuori servizio, come appurato da Milano Today, è solo l’ultima in ordine di tempo: «Extracomunitari che assaltano controllori o molestano passeggeri, insicurezza che regna sovrana: e a fronte di tutto questo, il Comune di Milano ormai da anni ha eliminato il Nucleo speciale che vigilava sui mezzi pubblici». La vicenda di cronaca genera, dunque, lo scontro politico: «Le parole di Sala e della Rozza sull’attenzione per le periferie si sono perse nel vento, e da tempo». De Corato ha poi chiesto il dispiegamento di uomini e risorse per «presidiare la rete dei trasporti urbani», altrimenti «agli episodi come quello avvenuto ieri sera dovremo purtroppo – e tristemente- abituarci». (agg. di Silvana Palazzo)

PRESO A PUGNI, ACCOLTELLA ADOLESCENTE: DENUNCIA PER LESIONI

Ha accoltellato un ragazzo di 17 anni dopo essere stato aggredito da un gruppo di adolescenti a bordo di un autobus. È accaduto a Milano ieri, poco dopo le 22. Stando alle prime informazioni raccolte, il gruppo di giovani ha prima offeso e poi colpito con pugni in faccia il passeggero che era a bordo dell’autobus della linea 80. A quel punto il 57enne ha estratto dalla tasca un coltellino e colpito al fianco il minorenne, che non è in pericolo di vita. Trasportato all’ospedale Fatebenefratelli, il ragazzo non si trova in gravi condizioni. L’uomo che ha reagito all’aggressione è stato invece accompagnato in ospedale per alcune contusioni al volto ed è stato denunciato dai carabinieri per lesioni. I militari del Radiomobile, intervenuti sul posto, hanno ricostruito la dinamica dell’aggressione: il gruppetto di ragazzi aveva ritardato la partenza del mezzo per far salire altri amici, da qui la violenta discussione e lo scambio di insulti con il 57enne. Dalle parole però si è passati agli spintoni, quindi all’aggressione. È a questo punto che l’uomo ha estratto una lama di sette centimetri e sferrato un fendente al fianco del 17enne.

MILANO, LITE SU BUS: 17ENNE ACCOLTELLATO

La prima chiamata di soccorso ai carabinieri è scattata alle 22, quando un passeggero di 29 anni ha segnalato la lite sul bus della linea 80. Il comportamento dei ragazzi, che in via Capecelatro, zona San Siro, hanno bloccato le porte e ritardato la partenza del mezzo, ha infastidito l’uomo che ha avuto a bordo un acceso diverbio con i giovani. Stando a quanto riportato da Milano Today, il 57enne potrebbe essere un conducente Atm libero dal servizio. In piazza De Angelis sono scesi sia l’uomo sia i ragazzi. Qui la situazione è precipitata: i giovani si sarebbero scagliati contro il 57enne, facendogli anche sbattere la testa contro un taxi e l’autobus stesso. A quel punto, l’uomo avrebbe estratto dal proprio borsello un coltellino multiuso con lama di circa 7 centimetri colpendo uno dei giovani. Il 17enne è stato portato al Fatebenefratelli in codice giallo: non dovrebbe essere in pericolo di vita, ma per ora è in prognosi riservata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori