SALUTE E PERSONA/ Nel 40° anniversario del Ssn nasce Fondazione Roche

- Bruno Zampetti

Nel 40° anniversario del Ssn, Roche Italia ha deciso di dar vita a una fondazione, con lo scopo di riportare al centro i bisogni del paziente e sostenere la ricerca indipendente

medico_dottore_ospedale_pixabay_2017
Immagine di repertorio (Pixabay)

NASCE FONDAZIONE ROCHE

Proprio quando il Servizio sanitario nazionale compie 40 anni, Roche Italia ha deciso di dar vita a una fondazione, con lo scopo di riportare al centro i bisogni del paziente e sostenere la ricerca indipendente, con un occhio anche alle realtà no profit del territorio. Maurizio de Cicco, amministratore delegato di Roche Italia, ha spiegato che la scelta di dar vita a una fondazione proprio nel 40° anniversario del Ssn è dovuta al fatto che esso “ha affrontato un percorso molto lungo, e credo che sia giusto ripensare a temi come equità, lotta alle disuguaglianze e ricerca. Lo faremo ascoltando in maniera diversa la voce dei pazienti, raccogliendo le loro istanze, insieme a quelle degli stakeholder e delle Istituzioni. Attraverso la Fondazione raccoglieremo le aspettative e affronteremo temi importanti per la salute dei cittadini e dei pazienti”.

L’ATTIVITÀ DELLA FONDAZIONE

Secondo quanto riporta Adnkronos, Fondazione Roche ha già individuato quattro aree di intervento: ricerca, persona, istituzioni e comunità. Francesco Frattini, segretario della fondazione, ha spiegato che “i progetti in cui ci impegneremo hanno una natura duplice. Esistono progetti che sono stati già iniziati dai soci fondatori, di cui Fondazione Roche si farà carico e condurrà sotto la propria egida, e ci sono altri progetti che verranno concepiti e condotti dalla stessa Fondazione, sempre in partnership con i soci fondatori”. “Un esempio eclatante del secondo tipo di progetti è una serie di incontri che vogliamo avviare in occasione dei 40 anni del Ssn, per discuterne i vari aspetti e per capire se è ancora in grado di rispondere ai bisogni di salute dei cittadini”, ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori