Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Fincantieri in rally, incontro Ministri Italia-Francia (26 gennaio)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Trump a Davos. incidente treno a Milano, Pierangela Tadini ha protetto la figlia prima di morire. Incendio ospedale in Corea del Sud (26 gennaio 2018).

Fincantieri_Nave_Lapresse
Lapresse

FINCANTIERI IN RALLY: MIN. LE MAIRE VERRÀ A ROMA

Dopo la conferma del ministro francese di un imminente vertice in Italia, Fincantieri ha ripreso a volare sul mercato e punta alla chiusura sui massimi. Bruno Le Maire, ministro all’Economia francese, ha spiegato che settimana prossima verrà a Roma per incontrare Padoan e i vertici di Fincantieri: il motivo è semplice, cercare di ridiscutere tutti gli aspetti militari dell’alleanza con la francese Naval group. «Uno dei nostri obiettivi è la creazione di un leader mondiale nella cantieristica navale», ha detto stamane al World Economic Forum di Davos il ministro delle Finanze di Macron. Secondo Teleborsa, dopo la notizia lanciata da La Maire, «Fincantieri brilla a piazza Affari dove tratta in rialzo del 5,34%. A livello tecnico, lo status di medio periodo ribadisce la fase positiva. Tuttavia, se analizzato nel breve termine, Fincantieri evidenzia un andamento meno intenso della tendenza rialzista al test del top 1,564 Euro. Primo supporto a 1,459». (agg. di Niccolò Magnani) 

TRUMP A DAVOS: “AMERICA CRESCE, COMMERCIO SIA LIBERO”

Ha attaccato i media e per questo si è preso un’infornata di fischi, ma complessivamente l’intervento di Donald Trump al World Economic Forum di Davos ha stupito per la sua “moderazione” sui temi economici, di crescita e di mercato. «È un privilegio essere qui a rappresentare gli interessi del popolo americano e ad assicurare che l’America vuole cooperare per la costruzione di un mondo migliore. America First non significa America Alone, ma come presidente degli Stati Uniti metterò sempre gli interessi del mio Paese davanti a tutto, come dovrebbero fare tutti i leader politici». Il mercato sia libero e più giusto, dice Trump, anche se intende sempre salvaguardare gli interessi del suo Paese: «Questo è il momento migliore per investire in America, abbiamo tagliatole tasse, abbiamo tagliato la burocrazia, non c’ momento migliore per investire e assumere negli Usa». Un commercio è libero per Trump e per gli Usa solo se “equo” e “reciproco”: per far questo ci vuole un giusto taglio tasse e un sostegno consistente alle aziende che interscambio con l’esterno. La “ricetta” Trump piacerà ai big? A vedere dai fischi, non si parte col piede giusto ecco.. (agg. di Niccolò Magnani)

TRENO PIOLTELLO: PIERANGELA TADINI HA PROTETTO LA FIGLIA PRIMA DI MORIRE

Secondo quanto spiega l’Eco di Bergamo che ricostruito gli ultimi attimi di Pierangela Tadini (una delle tre vittime del maledetto treno deragliato a Pioltello), la donna avrebbe protetto fino all’ultimo la figlia prima dello schianto fatale. «Ha allungato un braccio verso la figlia 18enne, seduta accanto a lei su quel treno maledetto, nel tentativo di proteggerla. Un gesto naturale, l’istinto di una madre che pensa sempre prima ai propri figli e poi a se stessa»: è morta così la 51enne residente a Misano Gera d’Adda che quel treno di Trenord lo prendeva tutte le mattine per andare al lavoro. Era una impiegata dell’ospedale di Milano San Giuseppe, mentre la figlia frequenta il liceo in città: una fine “eroica” e tragica, con la figlia che forse deve la sua figlia a quell’ultimo gesto della madre. Un ultimo gesto di amore. Tra l’altro il nome della Tadini è stato tirato in ballo ancora questa mattina per l’errore grosso compiuto ieri da molti quotidiani che hanno diffuso le foto della donna sbagliata, scambiandola con una omonima che non si trovava sul treno e che è sana e salva.(agg. di Niccolò Magnani) CLICCA SU QUESTO LINK PER LA NOTIZIA APPROFONDITA

SUD COREA, INCENDIO IN OSPEDALE: MORTI E FERITI A MILYANG

È gravissimo il fatto e gravissimo purtroppo anche il bilancio dell’incendio avvenuto nelle ultime ore a Milyang, Corea del Sud, all’interno di un enorme ospedale con pronto soccorso interno. La città si trova a sud-est del Paese ed è rimasta scossa dal maxi-rogo divampato in pochissimo tempo: 41 morti, più di 70 feriti e pazienti fatti tutti evacuare per paura di problemi maggiori. Come spiegano le agenzie sudcoreane, si tratta del peggiore incidente dell’intera storia della Sud Corea negli ultimi decenni: le altissime fiamme si sono sprigionate dalle sale del pronto soccorso al piano terra dell’edificio principale dell’ospedale intorno alle loro 7.30 del mattino, dunque le nostre 23.30 italiane. Secondo Yonhap, al momento dell’incendio vi erano all’interno dell’ospedale circa 100 pazienti e molti di questi sono rimasti morti carbonizzati o feriti gravissimi. Scene di panico e interventi di soccorso con addirittura gli elicotteri: «grande rammarico per quanto avvenuto, chiedo agli inquirenti di individuare nel più breve tempo possibile le cause del disastro», spiega il Presidente Moon Jae-in in un breve comunicato. (agg. di Niccolò Magnani)

LINEA CREMONA-MILANO, RIPRENDE IL TRAFFICO FERROVIARIO

Il traffico sulla linea ferroviaria Cremona-Milano è ripreso dalle 6 di stamattina dopo il tragico incidente di ieri, seppur in forma rallentata. “Sono attualmente assicurati i collegamenti della lunga percorrenza e del trasporto regionale tra le principali stazioni della linea – informa la società Rete ferroviaria italiana- , con riprogrammazioni del servizio. I treni potranno subire rallentamenti medi di circa 30 minuti. È inoltre prevista l’attivazione da parte di Trenord di un servizio sostitutivo con bus tra la stazione FS di Treviglio e la fermata Cassina De Pecchi della Linea Verde della Metropolitana”. L’intera area del deragliamento è intanto sotto sequestro così come i vagoni del convoglio deragliato all’altezza di Pioltello. Saranno iscritti nel registro degli indagati come atto dovuto.  I responsabili legali e della sicurezza di Rete Ferroviaria Italiana e, forse, anche alcuni responsabili di Trenord. Al momento il fascicolo è a carico di ignoti per disastro ferroviario colposo (Agg. Paolo Vites) 

DERAGLIA TRENO A PIOLTELLO, GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO ALLE PORTE DI MILANO

Un gravissimo incidente ferroviario è avvenuto questa mattina presso la stazione di Pioltello, un popoloso centro alle porte di Milano. Erano infatti pochi minuti prima delle sette quando un treno proveniente da Cremona, pieno di pendolari che stavano recandosi al lavoro, è deragliato per un cedimento delle rotaie. Il treno ha percorso un paio di chilometri fuori dalla sua sede naturale, per andare a finire la sua corsa su alcuni pali della luce. Nell’impatto completamente distrutto uno dei vagoni, all’interno hanno perso la vita 3 donne, moltissimi altri i feriti alcuni in “codice rosso”. Immediatamente di è attivata la procedura di emergenza con centinaia di soccorritori che si sono portati sul luogo del disastro. La tratta ferroviaria è stata chiusa al traffico, mentre la magistratura ha aperto un inchiesta con la fattispecie di “disastro colposo”.

LEGGI RAZZIALI SONO STATE UNA ”MACCHIA INDELEBILE”

Iniziate le manifestazioni per onorare il 27 Gennaio, giornata universalmente riconosciuta come quella in cui si ricordano le vittime dell’olocausto. In tale contesto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la cerimonia che si è tenuta al Quirinale ha voluto usare parole durissime contro le leggi razziali, approvate dal governo fascista. Mattarella ha infatti dichiarato che quelle leggi sono una “macchia indelebile” sul nostro paese, leggi volute, giustificate e approvate da un sistema dittatoriale, che non ebbe nessun merito. Le parole suonano come un richiamo verso coloro, come ad esempio il candidato leghista alla presidenza della regione Lombardia, cerca di instaurare un regime di odio tra italiani e stranieri.

NUOVO SCONTRO SALVINI-BERLUSCONI

Un’alleanza atipica quella tra Forza Italia e Lega Nord, i cui due leader continuano nonostante le dichiarazioni di facciata a litigare su tutto e tutti. Di ieri l’apertura di un nuovo fronte tra i due partiti, fronte che è stato innescato dall’applicazione dei dazi doganali decisi dall’amministrazione Trump. Silvio Berlusconi in tale contesto si dice totalmente a favore di quanto dichiarato dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, per la quale i dazi sono uno sbaglio colossale, di diverso avviso Matteo Salini che difende la scelta di Trump e auspica che una volta al governo la legislatura italiana prenda spunto da quella USA. Immediata la replica del PD che tramite la senatrice Rotta sottolinea l’incompatibilità tra i due leader …alleati.

32 ARRESTI A ROMA TRA I SODALI DEL CLAN SPADA

Imponente operazione delle forze dell’ordine questa mattina all’alba a Roma dove a finire in manette sono stati 32 affiliati al cosiddetto clan Spada, il sodalizio criminale divenuto famoso dopo l’aggressione ad alcuni giornalisti della Rai. L’operazione che ha visto impegnato centinaia di uomini di polizia è carabinieri, ha visto la presenza anche di unita cinofile e almeno 2 elicotteri. A finire dietro le sbarre elementi di spicco della criminalità capitolina, ad essi per la prima volta è stata contestata l’aggravante di associazione a delinquere di stampo mafioso. L’inchiesta coordinata da Simonetta D’Alessandro ha preso avvio oltre due anni fa, e si è interessata finanche di due omicidi commessi nel 2011 a danno di esponenti di una famiglia rivale.

LA CHAMPIONS LEAGUE DI CALCIO TORNA SULLA RAI

La Rai ha trovato l’accordo con Sky per la trasmissione in chiaro delle gare della prossima edizione della Champions League, e trasmetterà in chiaro una partita per ogni turno. La partita andrà in onda tutti i mercoledì sera e sarà la migliore tra quelle che vedranno impegnate le 4 formazioni italiane. La Rai si è garantita anche la trasmissione delle due semifinali e della finale, oltre che della Supercoppa Europea, in finale unica. Nell’accordo con la pay tv è compresa anche la trasmissione indiretta di una gara del campionato di Formula 1 e precisamente il Gran Premio d’Italia che si corre sulla pista di Monza. La rai resta anche il partner esclusivo della nazionale azzurra, sia per le gare amichevoli che per le competizioni ufficiali come Europeo e Nations League.

CALCIOMERCATO, ANCORA MOLTE TRATTATIVE IN CORSO

La trattativa più importante del calciomercato è quella che vede come protagonisti Dzeko, la Roma ed il Chelsea, con l’aggiunta di Emerson. Le due società hanno trovato l’accordo per il passaggio dei due giocatori alla corte di Antonio Conte, ma resta da sciogliere il nodo del contratto del bosniaco, che ne vorrebbe uno fino al giugno 2010, mentre il Chelsea propone fino a giugno 2019. La cifra, sei milioni di euro a stagione, non è in discussione, ma deve essere concordata la durata. Altre trattative sono quelle per il passaggio di Pastore all’Inter, accordo fatto con il giocatore, da trovare quello tra i nerazzurri e la società francese, e quello di Gabigol al Santos. L’Inter potrebbe anche cedere Eder, richiesto dal Crystal Palace, ma il giocatore italo brasiliano preferirebbe trasferirsi in Russi allo Zenith. Infine la Juventus, che come di consueto si muove in anticipo sui giovani talenti ed ha quasi concluso l’acquisto del giovane attaccante Pellegri dal Genoa, lasciandolo fino a fine stagione in rossoblù.

MAURO BERRUTO DT DELLA FEDERAZIONE DI TIRO CON L’ARCO

L’ex CT della nazionale italiana di pallavolo maschile, con la quale aveva conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi londinesi, avrà l’incarico di nuovo direttore tecnico della nazionale italiana di tiro con l’arco. Per lui nei mesi scorsi si era parlato della stessa carica anche per la federazione di atletica leggera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori