Blocco traffico auto Roma/ Domani 28 gennaio e lunedì: stop a circolazione nella Fascia Verde (info e orari)

- Silvana Palazzo

Blocco traffico auto Roma domani 28 gennaio e lunedì. Divieto di circolazione nella Fascia Verde: info e orari. Le ultime notizie sullo stop deciso dal Campidoglio

blocco_traffico_auto_multa_vigili_smog_lapresse_2017
Polizia Locale (LaPresse)

Continua la battaglia del Comune di Roma contro l’inquinamento: i livelli di smog sono saliti, quindi è stato annunciato il blocco del traffico auto. La giunta ha deciso di vietare la circolazione dei veicoli più inquinanti all’interno della Fascia Verde per due giorni di seguito, dalle 7.30 alle 20.30 senza pausa nell’orario di pranzo. Domani, domenica 28 gennaio, e lunedì 29 è previsto il blocco del traffico auto con le seguenti modalità: riguarda i ciclomotori e motoveicoli pre-Euro 1 ed Euro 1 e autoveicoli alimentati a benzina e diesel pre-Euro 1, Euro 1 ed Euro 2 per quanto concerne domani; lunedì invece blocco ciclomotori e motoveicoli pre-Euro 1 ed Euro 1 e autoveicoli alimentati a benzina Euro 2. A queste categorie di veicoli si aggiungono però le categorie che sono già bloccate in maniera permanente nei giorni feriali. Si tratta degli autoveicoli alimentati a benzina pre-Euro 1 ed Euro 1, autoveicoli alimentati a gasolio (diesel) pre-Euro 1, Euro 1 ed Euro 2.

BLOCCO TRAFFICO AUTO E ROMA: LIVELLI ALTI DI SMOG

I livelli di smog a Roma crescono, complici le giornate terse e non ventose. La concentrazione delle polveri inquinanti nell’aria si sta facendo sempre più preoccupante nella capitale, da qui la decisione del Campidoglio di bloccare la circolazione dei veicoli più inquinanti nella Fascia Verde. «Il provvedimento si è reso necessario a causa del superamento dei valori limite previsti dalla legge per l’inquinamento da polveri sottili e sulla base delle valutazioni previsionali disponibili per i prossimi giorni», si legge in una nota del Comune di Roma. Si tratta di una conferma rispetto a quanto anticipato già dai risultati di Arpa Lazio, che nella giornata di giovedì ha registrato valori oltre le soglie di sicurezza (50 microgrammi di Pm10 per metro cubo) per la salute in cinque centraline: 53 a Preneste e a Magna Grecia, 51 a Cinecittà, 52 a Bufalotta e 54 a Tiburtina. Eventuali deroghe sono riportate nell’Ordinanza Sindacale reperibile cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori